Home News Turista italiano infetto da Chikungunya , un altro da Zika

Turista italiano infetto da Chikungunya , un altro da Zika

8
0
CONDIVIDI

Un caso di Chikungunya è stato diagnosticato in un ragazzo residente a San Polo, recentemente rientrato dal Brasile, area in cui il virus è endemico. A renderlo noto è stata l’Ausl di Reggio Emilia. Ora il ragazzo – che non è ancora maggiorenne – è ricoverato in ospedale e le sue condizioni di salute risultano discrete.

La febbre di Chikungunya è una malattia virale trasmessa attraverso la puntura di zanzara e caratterizzata da febbre alta, forti dolori articolari e muscolari, rash cutaneo. Questi i sintomi che nei giorni scorsi il giovane ha manifestato. Inizialmente, pensavano a un normale malessere. Poi, anche in relazione al recente viaggio affrontato, il ragazzo è stato sottoposto ad accertamenti ulteriori che hanno confermato il contagio.

Una volta accertato il virus, sono stati attivati immediatamente – in collaborazione con il Comune di San Polo – i protocolli del caso che contemplano l’effettuazione, intorno alla zona in cui il giovane vive e a quelle che frequenta, di una serie ripetuta di disinfestazioni contro la zanzara tigre, sia in area pubblica sia privata, con modalità “porta a porta”.

L’Ausl ricorda che la zanzara tigre è l’unico vettore di questa patologia: la febbre Chikungunya, infatti, non si trasmette direttamente da uomo a uomo, ma solamente attraverso la puntura di una zanzara infetta. Non vi è, al momento, nessun altro caso sospetto e non sussiste alcun allarme sanitario.

Per avere maggiori informazioni sugli interventi messi in atto dalla Regione Emilia Romagna per la protezione nei confronti delle zanzare invasive è possibile consultare il sito internet www.zanzaratigreonline.it.

Soltanto pochi giorni fa, analghe disinfestazioni sono state fatte a Correggio dove, sempre di tirono da un viaggio in sud America, una persona è risultata contagiata dalla Zika.


Fonte : Gazzetta di Reggio 

Booking.com
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here