Home News Il salario minimo per il 2017 è fissato in R$ 937...

Il salario minimo per il 2017 è fissato in R$ 937 ( +6,47% )

316
13
CONDIVIDI

Foi publicado no “Diário Oficial da União” desta sexta-feira (30) o decreto que atualiza o valor do salário mínimo dos atuais R$ 880 para R$ 937 (aumento equivalente a 6,47%) a partir de 1º janeiro de 2017.


O novo salário mínimo é R$ 57 maior do que o atual, mas ficou R$ 8,8 abaixo dos R$ 945,8 que haviam sido propostos em agosto pelo governo federal.
Segundo o decreto, o valor diário do salário mínimo corresponderá a R$ 31,23 e o valor horário, a R$ 4,26.

De acordo com o governo, o reajuste do mínimo para R$ 937 deve gerar um incremento de R$ 38,6 bilhões nos salários dos brasileiros em 2017, correspondente a 0,62% do PIB.
Fonte : Globo 
CONDIVIDI

13 Commenti

  1. Un aumento del salario del 100% in 10 anni non poteva che divenire una delle principali cause di inflazione eccessiva e sempre al di sopra delle mete prefissate. E le imprese, a fronte dell'aumento elevato del costo della manodopera, non sono riuscite a recuperare attraverso efficentamento della produzione. Ad esempio di fronte casa mia stanno costruendo una palazzina di 4 piani. Nel cantiere non esiste altro attrezzo meccanico che una betoniera scassata per cui tutto viene ancora fatto a mano! Il risultato è che la costruzione va avanti a ritmi lentissimi da circa 2 anni e ancora non è ultimata e, soprattutto, visti i costi di manodopera esorbitanti, dubito che riusciranno a vendere a prezzi di mercato gli appartamenti anche se nuovi.

  2. La mentalita' dell' impresario, almeno qui nel NE, non e' quella di investire gli utili (almeno parte di essi) nella propria impresa per "aumentare l'efficenza", ci compra invecela bmw la casa al mare e i viaggi a Orlando..sempre parcelados, poi arriva l inevitabile crisi e fallisce.

  3. Vero, ma di contro, visto il crescere dell'indebitamento delle famiglie e delle persone fisiche Brasiliane nel decennio trascorso significa che il salario è stato immesso quasi completamente nel mercato del consumo e solo in piccola parte in investimento immobiliare. Concordo anche con l'affermazione che oltre che a crescere i salari c'è stato un peggioramento della produttività. Ma tant'è.

  4. marcofalco,
    mi raccomando, sempre a dare addosso ai poveri e agli operai!
    guarda che il salario minimo aumenta in base all'inflazione dell'anno precedente, quindi è EFFETTO e non causa dell'inflazione.
    la causa dell'inflazione va ricercata in primis in tasca a chi fa i prezzi, ovvero gli imprenditori. che in brasile sono particolarmente inetti e gargarozzoni!
    un esempio? qua in tempi di crisi a calo clientela, che fa l'imprenditore medio? AUMENTA i prezzi, per tentare di mantenere stabili entrate e profitti. ovvio che ottiene l'effetto contrario, ma non lo sa perchè è idiota e non sa ragionare a medio-lungo termine.
    sai quanti piccoli e medi imprenditori conosco qui? centinaia, e devo insegnare io a loro come si ragiona l'economia!!!

    p.s. aumenti esorbitanti dei salari negli anni scorsi ci sono stati: statali di alto rango (tipo magistrati) e categorie privilegiate (tipo i bancari). questo dopo gli infiniti scioperi che duravano 3-4 mesi. cosa che poi ha causato un bel rombo nei conti pubblici perchè dilma ha dovuto cedere… però mi raccomando: sempre tutto colpa del PT eh!
    lucio.

    • Lucio complimenti se con loro ci riesci a ragionare! Giorni fa'ho avuto come risposta che noi europei siamo diversi da loro..loro ragionano con il cuore.. come se fosse un pregio,
      tradotto: loro agiscono senza pensare, non pianificano , molto spesso si ritrovano nella merda e pretendono che qualcuno abbia l' obbligo di aiutarli perche' in fondo colpevole della loro situazione e' il destino avverso e non la loro dabbedaggine.
      Non tutti, 2 o 3 su 100 si salvano.
      Cosa pretendi da un popolo che non sa' nemmeno soffiarsi il naso!?

    • lucio, lungi da me l'idea di voler incolpare poveri e operai ma, lotta di classe a parte, è innegabile che nell'ultimo decennio agli aumenti costanti del salario minimo non è corrisposto un aumento del potere di acquisto delle categorie meno abbienti.
      Questo è sicuramente dovuto in parte a politiche economiche miopi (oggi il Brasile importa fagioli dalla Cina!), in parte a incapacità degli imprenditori (come sostenevo anche nel mio scritto) ma in buona parte anche nell'errore madornali dei moltissimi che hanno acquistato quello che non potevano permettersi guardando all'importo della rata mensile piuttosto che al valore del bene acquistato.
      Mio suocero, povero ex carpentiere ora in pensione, a 70 anni è costretto ad arrotondare per tirare avanti vendendo birre sul lungomare ma in casa ha una TV a 60 pollici che io non ho mai posseduto in vita mia. Parcelas, parcelas e ancora parcelas. Compro quindi esisto.

    • concordo col tuo finale… è che in brasile ancora non hanno capito il concetto di TEMPO, ragionano solo sull'oggi, il domani, siccome non è ancora immediatamente visibile, non lo calcolano.
      ma è così specialmente la "classe media". la mia compagna lavorava a casa di una coppia con reddito mensile sui 30.000… e rate mensili per 35.000!!! arrivò la coelba a tagliargli la luce, incredibileeeeee!!!!!!!!!!
      da fucilazione immediata.
      lucio.

  5. Gentile Antonio,rispondo in questo post della richiesta a quanto spendo qui in Italia-Rovereto-Trentino. Dicevo nel mio prec. che con mia moglie ritornammo in Italia per via di 2 assalti di cui fummo vittime,e pure per la vita impossibile a Paracuru nel fine settimana con gli altoparlanti aperti a tutto volume per 3 giorni e 3 notti.Vendei casa e auto.A Rovereto ho casa mia,3 pini di 60 mq/piano +poggioli e cortile. Ora ho lasciato casa ai figli e siamo in affitto sempre a Rovereto.Mia moglie lavora,io sono pensionato Inps. Ecco il resoconto spese anno 2016(circa).
    Allora per 2 persone spese annue:
    affitto in 60mq:,€ 5.400
    auto 1.620
    supermercati 3.500
    salute 1.000
    ristoranti 620
    eurobrico-obi 1.200
    vestiti parrucc. 1.200
    riscald.acqua
    energìa.rifuiti
    telef+internet 1.800
    Totale €16.340

    Un saluto. Gianni Versini dal Trentino ….freddino.

    • interessante, grazie gentile Anonimo di Rovereto. Mi complimento per lo stile di vita, parabens. Questa essenzialità di vita io qui in Brasile non sono ancora riuscito a raggiungerla. Spero di farcela prima o poi.

    • Se vivessi a Roma i costi per 2 persone sarebbero invece questi:
      Affitto €10.800
      Auto €1.200 + ammortamento del mezzo
      Supermercati €3.000
      Salute €1.800
      Ristoranti €2.500
      Vestiti e cura del corpo €3.600
      Condominio €900
      Energia + rifiuti €1.000
      Sky+telefoni+internet €1.200
      Totale : €26.000. + viaggi + hobbies + imprevisti (dentista, esami, elettrodomestici, lavori in casa ecc.).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here