Home costo della vita Oggi si decide la nuova SELIC

Oggi si decide la nuova SELIC

78
35
CONDIVIDI

Oggi alle 18 ,orario di Brasilia , il Comitato di Politica Monetaria del Banco Centrale ( COPOM ) comunicherà la sua decisione di modifica della tassa di juro , la famigerata SELIC , da cui dipendono gli interessi bancari , i tassi dei mutui e l’economia in genere .

 
Il consenso generale è per una riduzione di almeno 0,75 punti percentuali ma  qualcuno  azzarda anche 1 . Il livello attuale della SELIC è del 13 %  ed il governo si è posto come obiettivo a sua riduzione a 7,5% entro fine anno .
 
In questo scenario tutti gli investimenti legati all’indice DI o anche legati alla inflazione sono destinati a perdere di competitività . Tuttavia questo non significa che gli investimenti in Renda Fixa sono morti , anzi adesso è il momento di lanciarsi sui pre-fissati che a seguito della riduzione della SELIC vedranno il loro valore  salire alle stelle .


Ricordiamo che su un titolo si può guadagnare sia quando aumenta l’interesse che  quando  aumenta il suo prezzo . 

 

O Comitê de Política Monetária do Banco Central (Copom) se reúne nesta quarta-feira (22) e deve promover a quarta redução seguida na taxa básica de juros da economia, a Selic, segundo a expectativa do mercado financeiro e indicações da própria autoridade monetária.

A aposta da maior parte dos economistas dos bancos é de um novo corte de 0,75 ponto percentual, o que levaria a Selic, atualmente em 13% ao ano, para 12,25% ao ano. Mas há analistas prevendo uma redução maior: de um ponto percentual, para 12% ao ano. A decisão será anunciada após as 18h desta quarta.

No fim de janeiro, o presidente do BC, Ilan Goldfajn, indicou que o ritmo de corte de juros, de 0,75 ponto percentual, implementado na reunião do Copom de janeiro, seria mantido neste mês.

Nas últimas semanas, porém, a inflação e as expectativas do mercado recuaram mais fortemente e, por isso, alguns analistas passaram a prever uma redução maior na Selic nesta semana.

Independente de cair para 12,25% ou 12% ao ano, os juros chegariam ao menor patamar desde o início de 2015 – quando estavam em 11,75% ao ano -, ou seja, em dois anos.

Os analistas preveem que o Copom continuará a reduzir a Selic nos próximos meses e que a taxa chegará a 9,5% ao fim de 2017.

35 Commenti

  1. SOLO UN DEVIATO MENTALE INVESTE IN BRASILE CON LA SELIC AL 7,5%, CHE EQUIVALE A POCO PIU' DEL 5% NETTO. IL REAL E' UNA MONETA TROPICALE TIPICAMENTE FLUTTUANTE CHE OPERA IN UN PAESE CON UN DEBITO PUBBLICO MASTODONTICO. SE A BRASILIA HANNO DEFINITIVAMENTE DECISO DI CHIUDERE IL BRASILE SU SE STESSO, QUESTA E' LA CONSACRAZIONE DEL DEFINITIVO DIVORZIO TRA GRINGOS E PAESE VERDEORO. CON LA FEDERAL RESERVE AMERICANA CHE E' SEMPRE VICINA AL RIALZO DEI TASSI E LA STESSA ECONOMIA A STELLE E STRISCIE CHE TIRA PIU' DEL FAMOSO PELO, NON HA PIU' SENSO RISCHIARE DI INVESTIRE IN PRODOTTI BANCARI O TITOLI DI STATO BRASILIANI. GLI INTERESSI NETTI SONO RIDICOLI SE SI PENSA ALLE OSCILLAZIONI DEL CAMBIO, ALLA INFLAZIONE REALE E ALLA SITUAZIONE DEBITORIA DEL SISTEMA PAESE. RAFFORZAMENTO DEL REAL E DISCESA TASSI DI INTERESSE SENZA NESSUN FONDAMENTO ECONOMICO, LA STAGNAZIONE DEI CONSUMI E LA DISOCCUPAZIONE DICONO CHE DILMA O TEMER POCO E' CAMBIATO. QUANDO UN INVESTIMENTO COMPORTA UN RISCHIO, IL PREMIO DEVE ESSERE SUPERIORE A QUANTO ALTRI INVESTIMENTI PIU' TRANQUILLI POSSANO GARANTIRE, QUESTE CARNEVALATE DELLA CUPOLA NON HANNO LA MINIMA ADERENZA CON LA REALTA'. IL VERO INVESTITORE E' STATO COLUI CHE HA AVUTO FEGATO E HA SFRUTTATO IL REAL A 4,50 E LA SELIC AL 14,25, QUESTA OPERAZIONE PUO' AVERGLI GARANTITO QUALCHE ANNO DI SERENITA', MA PER TUTTI GLI ALTRI LA PAROLA D'ORDINE E' QUESTA: TENETE BOTTA IN ITALIA CHE IL BRASILE ATTUALE E' BELLO SOLO IN VACANZA. BRAVO ANTONIO, TORNA IN ITALIA CHE IN BRASILE TIRA UNA BRUTTA ARIA!!

    • Sei uno dei pochi a pensarla così visto che gli investimenti diretti stranieri stanno battendo ogni record .Ma forse sai qualcosa che gli altri non sanno .

      Ti correggo perchè la SELIC NON è al 7,5% ma , con la riduzione di oggi , è al 12,25% che è ben differente . Anche se fosse al 7,5% che è l'obiettivo del governo per fine 2017 è sempre grasso che cola perchè , come già ho spiegato sino allo sfinimento , l'inflazione brasiliana non entra nella equazione perchè i soldi li spendo in Italia e non in Brasile .

      Circa la questione dell'investire in titoli pre chi se ne intende lo ha già fatto .Io avevo già un titolo eccellente che oggi non si può più sottoscrivere e pertanto ho investito quello che potevo su un fondo pre che il mese scorso ha reso il 2% contro l'1% tipico dei fondi DI .

      Torno in Italia si ma non per investire ma per vedere se è vero che la vita costa meno che in Brasile . Prossimamente su questo sito 🙂

    • Gentile Sig. Anonimo. Può essere che io sia un deviato mentale, nessuno me lo ha mai evidenziato nemmeno nello Studio Legale Tributaristico Internazionale in SP e RJ dove, di quando in quando, faccio delle Consulenze contrattuali. Sarà che qui in Brasile sono timidi nel dichiarare quello che pensano? Puo' darsi. Con il mio andazzo campo serenamente mettendo al sicuro qualche quattrino, non molti perchè non ne ho tanti, che mi faccio arrivare dall'Italia innestandoli in Tesouro Direto. Io ho trovato il mio equilibrio vivendo 7 mesi in Brasile da residente e 5 mesi in Europa dei quali solo 1 in Italia perchè da qualche tempo puzza piu' o meno come in Brasile. Non mi interessa entrare nel merito del debito pubblico Brasiliano (che mi risulta essere in % sul Pil molto inferiore a quello Italiano) ne tantomeno mi interessa entrare nel merito della politica (sporca sia in Brasile che in Italia). Il costo della vita? Non mi pongo questo problema perchè da sempre volo basso. Gentile Sig. Anonimo se Lei avesse toccato i temi sensibili del Brasile l'avrei seguita ma così proprio non la seguo e la lascio alle sue teorie che, mi permetta, non le condivido. Per la precisione i temi sensibili del Brasile sono: salute pubblica + sicurezza sociale + educazione e cronica carenza di infrastrutture……ma se però penso al Mose di Venezia ed alla Salerno Reggio Calabria e ci metto anche i disservizi della sanità pubblica in diverse Regioni Italiane…..siamo "quasi" alla pari. Per sua informazione il mio rifugio Europeo è al confine tra la Slovenia e la Croazia dove campo con gli interessi maturati in Brasile non in Europa e ne tantomeno in Italia.

  2. MI RIFERIVO AD UN QUADRO IN CUI LA SELIC FOSSE GIA' AL 7,5%, IO HO INVESTITO IN PIENA BUFERA MA ESCO RACCOGLIENDO I FRUTTI DEL RISCHIO .NON HA SENSO FARLO QUANDO IL PREMIO NON COPRA MINIMAMENTE IL RISCHIO CAMBIALE.ATTUALMENTE I PREFIXADOS DEL TESOURO DIRETO DANNO ANCHE PIU' DEL 10% MA QUANDO LA SELIC SARA' PORTATA STRUMENTALEMENTE AL 7,5% ANCHE QUESTI INVESTIMENTI SCENDERANNO(NON DIMENTICHIAMO MAI CHE LO SCOPPIO DELL'INFLAZIONE, A DETTA DI MOLTI ECONOMISTI, AVVENNE A CAUSA DELLA BRUSCA RIDUZIONE DELLA SELIC DEL 2011 2012 E MI SEMBRA CHE IL GIOCO DELLE MONTAGNE RUSSE NON GLI ABBIA INSEGNATO NULLA).QUESTA MASSA DI INVESTITORI, AMMESSO CHE IL GOVERNO NON SPARI MINCHIATE A FINI PROPAGANDISTICI, DIMOSTRA CHE A TROPPI PIACE "VINCERE FACILE" COME AL SUPERENALOTTO. IL VERO INVESTITORE HA AVUTO IL SANGUE FREDDO UN ANNO FA, ADESSO RECLUTANO IMBECILLI CHE PERDERANNO, TRA RISCHIO CAMBIALE E INFLAZIONE, QUALSIASI RIVALUTAZIONE MONETARIA. ALTRO E', COME NEL TUO CASO, VIVERE ALTROVE E AVERE IL CONTO IN BRASILE. QUESTA SECONDA IPOTESI HA MAGGIOR FONDAMENTO E CONOSCO ALCUNE PERSONE CHE HANNO GIA' PERCORSO QUESTA STRADA . COMUNQUE IL MIO E' SOLO UN PARERE PERSONALE,OGNUNO E' LIBERO DI INVESTIRE QUANDO VOGLIA…..PER ME ESISTE SOLO UNA REGOLA: IN BRASILE SI INVESTE SOLO IN DETERMINATI MOMENTI STORICI O SI PRENDONO CANTONATE INDIMENTICABILI!! ABRACOS

    • buongiorno, se mai succederà (7.5%) mi guarderò intorno e vedrò cosa il mercato internazionale mi offrirà. Se mai succederà è: futuro….futuro dove gli analisti internazionali che non ci azzeccano mai certificano un 10% entro 2 anni…..se mai succederà. Io vivo al presente e con il 12,5% mi trovo bene, il futuro per me è sempre una incognita. Gestissi i soldi degli altri forse mi comporterei pensando al futuro ma io gestisco soldi miei e vado con i piedi di piombo e ci vado sul presente.

    • PS: è dal 2009 che sono in Tesoro Direto e sono passato dal 17,5% anno al 12,5% anno che fa una media matematica di circa il 14,5%……cosa posso pretendere di piu' senza rischi e pulito da imposte se non quelle previste in anticipo.?

    • Era evidente che ti riferivi al quadro selic 7.5%! Dei problemi sensibili..salute sicurezza ecc gli investitori se ne FREGANO! Anzi vedono bene il blocco della spesa pubblica x i prossimi 20 anni e le pensioni dopo i 65 anni!

    • 100 Reais messi in Tesoro Direto 9 anni fa oggi sono circa 330 Reais. Problemi sociali mi toccano ma sono superiori a me stesso. Anche in Italia ci sono, falliscono Banche, distribuiscono a mani basse derirati, c'è ancora mota corruzione, timbrano e non lavorano, c'è anche li nepotismo dilagante…….cosa fanno gli Italiani? Nulla perchè il sistema è superiore a qualsiasi iniziativa che combatta queste "erosioni". Solo una rivoluzione ma dopo 20 anni tornerebbe tutto uguale, ne sono certo.

  3. Campare con gli interessi maturati in Brasile a cavallo tra Slovenia e Croazia e porsi il problema delle infrastrutture del Paese Sudamericano e' contradditorio. Senza volere giudicare nessuno, se si investono soldi in Brasile e' inutile porsi problemi morali perche' dietro la salvaguardia degli interessi di chi detiene capitale c'e'la quasi totale non curanza per i problemi di chi usa scuola e sanita' pubblica e sbatte il cranio contro 8 milioni di problemi statali. In Brasile la struttura sociale e' arcaica: pesce grande mangia pesce piccolo stop. Io ho investito ma so anche che dietro gli interessi che percepisco ci sono lo strozzinaggio e la voracita' delle banche brasiliane. Cerco di non essere ipocrita con me stesso, non ho doppia morale sociale e spesso mi viene un piccolo senso di colpa quando penso che una parte dei miei proventi viene dal sangue di chi e' massacrato quando va a chiedere un prestito o quando deve pagare gli stratosferici interessi sulla carta di credito.Divertente, incasinato, misterioso, crudele, violentissimo ed allegrissimo…questo e' il Brasile Signore e Signori. Le tavole rotonde servono a poco !! Abraco

    • Concordo! e i primi a..fregarsene..sono i brasiliani stessi, detto da loro: brasileiro quer tirar vantagem de tudo e de todos…brasileiro diz ta' bem tra mim ta bem pra todos..cada um pra si mesmo deus para todos.se c'e' da ciucciare sono i primi a disinteressarsi dei ..problemi sensibili.
      Il grande flusso di investimenti diretti stranieri non sono i risparmi di qualche espatriato e non sono sulle infrastrutture, anzi no visto in tv..scuola americana costruisce sede a Rio, la Jaguar Land Rover ha aperto uno stabilimento in Brasile

    • Banco Ambrosiano? MPS? Banca Etruria? Banca Popolare di Vicenza? Etc.etc. con una presenza di "derivati" in Italia da paura che sono stati immessi sul mercato ingannando sopratutto le persone di una certa età. Come si potrebbe definire questo sistema? Non è forse assimilabile allo strozzinaggio Brasiliano? Qui mi fermo perchè: chi è senza peccato scagli la prima pietra. A me interessa il mio, ci sono altri che noi tutti paghiamo che si occupano di problemi sociali presenti in tutto il Mondo…..Italia compresa. E' la cruda realtà.

    • io sono invece a favore dello strozzinaggio, nessuna pietà contro indebitati e buffaroli, in genere gente malata di consumismo che vuole "apparire" circondandosi di oggetti.
      vogliono volare alto come icaro…
      lucio.

    • Un certo Dedè , parente brasiliano di un mio amico italiano , un giorno viene da me quasi in lacrime implorando per un prestito di R$ 2000 per pagare per la festa di anniversario di suo figlio di un anno . Il suo datore di lavoro aveva ritardato il pagamento delle ferie e lui si era trovato improvvisamente in difficoltà . Intristito per la vicenda , ho anch'io un bimbo piccolo , acconsentii a prestargli i soldi immediatamente e senza alcun interesse visto che me li avrebbe restituito in tre mesi . Ebbene tra poco il bambino compirà due anni ed io mi sono oramai stancato di telefonargli e mandargli messaggi . Dedè non risponde nemmeno ! Aggiungo che non ha pagato nemmeno i servizi acquistati per la festa di anniversario . Un vero farabutto travestito da persona per bene , in aggiunta " crente " lui e la moglie !!

  4. Non mi torna il fatto che solo i quattrini del Brasile debbano grondare di sangue. Perchè? Tutti i quattrini di tutti i Paesi del Mondo grondano di sangue. Non vi pare? Perchè solo quelli del Brasile? Perch questo continuo "straparlare male" del Paese verde oro? Un antropologo e/o uno psicologo nel diagnosticare un rancore verso il Brasile direbbe "qui gatta ci cova".

  5. ultima conclusione tecnica: quando avranno portato la selic al 7,5%, smetteranno quasi del tutto di essere attrattivi per gli investimenti finanziari esteri E SE LA DOVRANNO GIOCARE PURE CON LA POUPANCA NEL MERCATO INTERNO. Io credo che, tra alti e bassi, il Governo si fermera' attorno al 9% per un paio d'anni. Forse questo e' il punto G della Selic. Trattandosi di Brasile e non di Svezia, si passa da una posizione all'altra come insegna il Kamasutra ed in economia come a letto puo' succedere di tutto. Invece in Italia e' sempre masturbazione con lo 0,8 % kkkk abracos

    • Hai ragione Giorgio ! Le cose in Brasile cambiano in maniera così radicale e così velocemente che hanno costretto una testata storica come L'Economist a mettere in copertina nel 2009 il Cristo Redentore mentre decolla dal Pan d'Azucar e dopo qualche anno , nel 2013 ,lo stesso Cristo precipitare come un razzo fuori controllo .

    • Concordo su selic al 9% per qualche tempo. Concordo che sulla eccessiva isteria economica finanziaria che comunque è, al momento, abbastanza controllata. Domando…..come possiamo definire la situazione in Italia? Stabile o stagnante? Attrattiva o repulsiva? A medio-lungo termine come sarà? Di certo al presente ci vengono a prelevare in silenzio quattrini dai nostri conti correnti! Ve lo ricordate Amato? Altro che la eccessiva versatilità del Brasile! Questo che sta succedendo in Italia come dovremmo definirlo? Tenuto anche conto della finalità del prelievo forzato! Leggere prego: https://it.finance.yahoo.com/notizie/prelievo-forzoso-sui-c-c-073000244.html

  6. Fino al 2002 il Brasile rappresentava uno dei mercati piu' insicuri , l'inflazione e lo storico abbondante di calotes dichiarati da ben 3 Governi limitavano le attenzioni ai fenomenali calciatori e ai fondoschiena a prova di calo degli zuccheri. Con l'avvento di Lula, lo dice uno che e' tanto distante dal marxismo quanto dal capitalismo selvaggio, e' iniziata un'era che ha portato il Brasile al centro del dibattito economico mondiale. Ci sono state alcune circostanze che hanno favorito l'esplosione economica verdeoro e il doppio mandato di Lula: apertura mercati mondiali alla Cina, verso la quale il Brasile esporta materie prime, crisi Europea causata dall'euro stesso, crisi finanziaria americana 2008 etc etc. Il Brasile, che ha sempre avuto potenzialita' enormi scoraggiate da minima credibilita' politica internazionale, era rimasto cosi' indietro nella sua fase di sviluppo che era fisiologico che dovesse iniziare ad attirare le attenzioni di chi vedeva l'Europa addormentarsi e gli Stati Uniti seminare il panico in Borsa quanto negli scenari bellici di mezzo mondo. 2002/ 2012: io lo chiamo il "decennio d'oro", quei dieci anni di forte crescita malgestita e arraffona fatta su speculazione, credito al consumo, euforia infantile e illusioni. Prima e dopo questa parentesi vedo il Brasile vulnerabile ed inaffidabile di sempre, puo' essere fonte di grossi guadagni o immense cadute dalla finestra. Per me sara' sempre Brasile, non smettero' mai di amarlo e di controllarlo come fosse un adolescente; qualcosa ho fatto anche io da quelle parti ma tutte e due le mani non ce le mettero' mai perche' credo di aver lasciato gli entusiasmi turistici dai tempi in cui le copertine col Christo Redentor hanno abbagliato i gringos che poi ci hanno rimesso una valanga di soldi comprando immobili a reais 2,10… . Quello che non si guadagna in soldi te lo riprendi in spiaggia con una caipirinha, un pagode e una gatinha affianco, la ricchezza del Brasile e' un altra! Ate' logo galera!

    • commento condivisibile ma troppo generalista tenuto conto del tema Selic. Io non credo profondamente al Brasile come non credo profondamente all'Italia ed a altri Paesi. La prudenza avanti a tutto quando si parla di quattrini sudati. Se invece i quattrini non sono sudati allora "sciambola" con attenzione però alle infezioni veneree e non solo, sempre dietro l'angolo

    • Ciao Undo

      ricordi che dicevo che Transferwise era troppo buona per durare ? Tranquillo , non è fallita , ma almeno temporaneamente hanno limitato i trasferimenti dal Brasile verso l'estero a 25 000 Reais . Il limite precedente era di 120 000 reais !!!

    • è una menata sporca che mi/ci obbliga a "scovare" con molta difficoltà strade alternative. porca vacca!
      PS: valore max annuale? o mensile? Cmq verifico.

    • ottoaprile ciao. Eccoti il testo integrale della Email che ho appena ricevuto da Transferwise che conferma i 120.000 Reais anno. Insomma pare che nulla sia cambiato. Ate.
      Andrea Milan wrote:
      Buongiorno Angelo,

      Può trovare tutto quello che c’è da sapere per i trasferimenti dal Brasile qui

      In particolare, il massimale per operazione e mensile è di 9.999 BRL, quindi quello annuale è di 119.998. Le ricordo infine che possiamo processare solamente pagamenti personali, non possiamo invece completare pagamenti aziendali/business.

      Restiamo a sua disposizione.

    • Ciao Ottoaprile, avevi ragione! Ho appena ricevuto da Transferwise il messaggio in calce a rettifica del precedente:
      "Buongiorno Angelo,

      Devo fare una correzione alla mia precedente email – proprio oggi abbiamo introdotto dei nuovi limiti per i trasferimenti dal Brasile.

      Il massimale mensile e per operazione resta di 9,999 BRL, tuttavia il limite annuale (inteso come anno civile) è ora solamente di 25,000 BRL. Dovrebbe trattarsi di un limite temporaneo e puntiamo a rimuoverlo il prima possible.

      Restiamo a sua disposizione."

      Speriamo rimuovano presto questo esiguo limite annuale! Mannaggia.

    • La comunicazione parla di un problema con i bank partner locali in pratica le banche di cambio che effettuano materialmente il trasferimento . Io mi aspettavo qualcosa del genere perchè i bassi costi di Transferwise hanno sicuramente dato "fastidio " a diversi "operatori di cambio" . Non mi sorprenderebbe che la ripresa del servizio avvenisse a discapito dei costi . In altre parole il limite potrebbe essere ristabilito ma con costi più elevati e pertanto meno concorrenziali . Spero di sbagliarmi .

    • Nel frattempo che Transferwise risolve il problema stavo riflettendo sull'enorme danno che subirà la Società dal blocco dei trasferimenti dal Brasile . In pratica , poichè 25 000 reais si trasferiscono in due mesi ed un giorno ( 9999 +9999+5002 ) , da domani 2 Marzo , Transferwise non incasserà commissioni !

    • caro Ottoaprile: 1° l'hai saputo prima dei dipendenti di Transferwis, complimenti anche per averlo comunicato rapidamente; 2° concordo che, se ci sarà una ripresa dei 120.000, 00 questa avverrà a condizioni diverse delle attuali; 3° ma te li vedi i "cambisti" brasiliani tutti, proprio tutti addosso a Transferwise? Se non è corporazione questa! (mafia ricatto alla Uber per intenderci). Infine: aspettiamo evoluzioni positive perchè in giro oggi c'è veramente poco o nulla per trasferire quattrini in modo economico……teniamoci sul pezzo, grazie!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here