Home News Transferwise taglia ancora il limite di invio dal Brasile .

Transferwise taglia ancora il limite di invio dal Brasile .

678
45
CONDIVIDI

Dopo il  taglio da R$120 000 a  R$25 000  come tetto annuo massimo di trasferimento dal Brasile per conto corrente e per CPF ,la Transferwise taglia ulteriormente riducendo anche il tetto del trasferimento mensile da R$ 9999 a R$ 9000.

Cosa significa questo ? Che è sempre più difficile rimpatriare i capitali detenuti in Brasile qualora si decida semplicemente di rientrare in Patria .Dapprima il Governo  eleva il capitale minimo per gli investitori stranieri da  R$150 000 a R$ 500 000 e poco più di un anno dopo rende praticamente impossibile rimpatriare questo capitale se si è decisi a rientrare . Non che sia impossibile con altri mezzi ma si tratta di mezzi molto più onerosi .

Tutto ciò accade in concomitanza con il caos sociale e politico che sta sconvolgendo il Brasile . Esiste un nesso tra questi due eventi ? Per rispondere a questa domanda bisogna guardare anche ad altri segnali , come è risaputo una rondine non fa primavera .

Lascio ai lettori interessati commentare questa notizia .

CONDIVIDI

45 Commenti

  1. Nel futuro le criptomonete quali bitcoin e analoghi saranno lo standard per questo tipo di operazioni. Già oggi permettono di trasferire denaro sul proprio “wallet” nella nazione X e bonificarlo sul proprio CC nella nazione Y in 24 ore senza nessuna tracciatura (affidatevi ad un esperto) e con commissioni inversamente proporzionali alla quantità di denaro da trasferire.

  2. Mauro puoi darci maggiori delucidazioni sull’argomento ? Penso che in questo momento siano in tanti interessati a trasferire denaro dal Brasile all’ Italia . Esiste una struttura seria e soprattutto legale operante con criptomonete in questo momento ?

    • Ciao a vivereinbrasile , io da anni sono espatriato in Messico, e spesso leggo il tuo blog perchè sono appassionato di viaggi e soprattutto mi interessava il Brasile , almeno fino a qualche mese fa.Io opero con le criptomonete da 4 anni, e inoltre proprio qui in Messico mando e ricevo denaro in valuta o criptomonete diciamo almeno settimanalmente.Io uo probabilmente il più famoso ed grande broker al mondo, che ha la più grande riserva al mondo di criptomonete e permette di ricevere in un istante i BTC e di convertirli all’istante in valuta (tutte le valute) e di prelevare su tutti i tipi di conti (italiani, messicani, brasiliani, tutti tranne USA)
      E’ Bitfinex e sicuramente non avrete dubbi sul da farsi.
      Una volta sul sito https://www.bitfinex.com cliccate OPEN ACCOUNT in verde e se volete il Broker fornisce il 10% di sconto per il trading nei primi 30 giorni dall’apertura se usate il codice referenza
      8Z8kK6M4fH che dovete inserire cliccando in basso al tasto Verde che dice Open Account la scritta sempre in verde che dice “Have a Referrer Code?” prima di iniziare la procedura di apertura, ovvero prima di cliccare il tasto verde OPEN ACCOUNT, o più semplicemente se volete vi do il codice con il link già presente :https://www.bitfinex.com/?refcode=8Z8kK6M4fH
      Diciamo che fino a 150.000 Euro alla volta Bonifica su conto Italiano o Europeo, e riceve in somme infinite, quindi avessi un milione di euro li riceve senza problemi.
      I bonifici non costano nulla se paragonati agli altri broker e soprattutto avendo sede ad Hong Kong, non hanno limiti sui capitali in uscita dal conto.

  3. @Mauro, mi aggiungo alla richiesta di maggiori informazioni di “vivereinbrasile” e, sopratutto, informazioni sul provider delle criptomonete operante in Brasile verso l’Italia. Sto facendo una fatica bestiale a muovermi oggigiorno e ogni giorno per trasferire quattrini dal Brasile all’Italia ed in Italia altrettanta fatica per non superare la soglia dei 15.000 Euro anno ……… grazie.

    • Ciao undo oggi è possibile acquistare bitcoin semplicemente con il proprio account PayPal.
      Paypal è un vero e proprio conto corrente e anche in Brasile una volta verificato l’account non ci sono limiti di trasferimento.

      benefícios de um membro verificado:
      Não há mais limite para realizar suas retiradas de saldo para conta bancária, e seu limite de compra será baseado no limite do seu cartão de crédito.

      Per verificare l’account è necessario indicare il proprio numero di conto corrente al quale paypal farà un bonifico di 0,1 rs con un codice di verifica inserito in causale. Analogamente è possibile verificare la carta di credito. Una volta fatta la verifica del conto sarà possibile trasferire denaro senza nessun vincolo di importo o acquistare bitcoin per trasferire il denaro senza tracciatura da parte di un ente nazionale.

      https://www.paypal.com/br/selfhelp/article/qual-meu-limite-de-retirada-faq1601

        • Ciao Mauro

          forse volevi dire il contrario ovvero è più vantaggioso Transferwise . Nell’esempio del link infatti si inviano 1000 GBP e nel caso Transferwise si ricevono sul conto 1167.59 euro contro i 1126.43 euro di Paypal , ovvero ben 41 euro in meno ! O no ?

          • @vivereinbrasile, ciao. Sul sito Transferwise leggo dei 9.000 Reais max mese e 25.000 Reais max anno solare non 15.000 come da te indicato. Prova a verificare anche tu. Grazie.

          • Corretto , 25 000 annuali e 9000 mensili . La novità sono i 9000 mensili ridotti dai 9999 precedenti .

        • @Mauro, io alcuni anni fa trasferivo in Italia quattrini con Pay Pal ma poi sono passato a Transferwise perchè piu’ economico. Forse è cambiato in meglio Pay Pal, vado a verificare. Cmq grazie.

      • grazie Admin per l’informazione. Uso da 6 anni Pay Pal per acquisti on line ma mai per trasferimento di quattrini. Devo far riconoscere a Pay Pal il mio conto in Brasile o in Italia? In Italia per un trasferimento cmq non posso superare il limite di 15.000 Euro anno per non essere segnalato a Agenzia delle Entrate, o sbaglio? Penso che con i bit coin non si venga segnalati fino a quando non si cambiano in quattrini da versare sul proprio conto e qui vale sempre il limite di 15.000, o sbaglio? Grazie per un riscontro.

      • si ho invertito..
        Per concludere chi volesse provare ad acquistare direttamente bitcoin questo è il sito più affidabile che conosco: https://www.coinbase.com
        (500 euro al giorno con 25 euro unatantum alla prima iscrizione / Fee: 3.99%)
        Supporta carte Visa, Mastercard e Maestro che abbiano attivo il 3D Secure

  4. Per quanto riguarda grosse somme di denaro:
    “Fino a oggi, la blockchain era nota quasi solo per i Bitcoin, le monete virtuali che garantiscono scambi anonimi, sicuri e svolti senza l’intermediazione di un’autorità centrale. Un po’ di notorietà l’hanno conquistata anche gli smart contracts, contratti intelligenti — il cui scopo è di rendere auto-esecutivo un accordo tra due parti — che sono al centro del lavoro di una delle startup più promettenti: Ethereum. Grazie a questi contratti, per esempio, sarebbe possibile rendere automatico e immediato il risarcimento da parte di un’assicurazione nel momento in cui si verificano determinate condizioni, oppure stipulare un accordo senza la necessità di un notaio che lo renda legalmente valido.”

    Per quanto riguarda trasferire piccole somme credo sia da valutare la soluzione piu semplice: paypay to CC o anche paypal to bitcoin to CC

    • @Mauro, grazie. Per piccole somme già uso Pay Pal to cc e Transferwise to cc per per somme un poco piu’ alte sto usando qui in Brasile una Agenzia Viaggi Internazionale che è presente in Italia e opera anche come cambista. Mi trattiene in Italia i quattrini poi, quando annualmente vado in Italia, passo a ritirarli in Euro cash. E’ una questione di conoscenza e fiducia però mi costa un bel 4-5% e i quattrini in Italia non sono produttivi. Sto cercando un modo per risparmiare e farli rendere qualcosina. Apprezzo le tue indicazioni ma sono troppo “vecchio” e fatico a muovermi nel “nuovo”. Ciao.

  5. Undo grazie per le tue preziose informazioni. Una cortesia: volevo chiedere,per me o per altre persone come me, che in questo momento storico stanno riportando un po di soldini in italia,quale fosse ilNOME DI questa agenzia viaggi internazionale che usi. Grazie mille Cordiali saluti

    • Ciao Antonio, spero che te la stia passando bene in Italia! Qui solito andazzo che a volte mi fa perdere il sonno ma poi vado in mare e mi passa tutto. Spero che possa durare ma è dura, credimi. Ora rispondo alla tuo sollecito e ti prego di non andare oltre il mio pseudonimo con gli altri tuoi collegati che sono interessati. Tu conosci il mio nome e ti invito a tenerlo per te, sono certo che manterrai riservatezza necessaria. Io ho impiegato anni per attivare il flusso con fiducia, si tratta di una piccola Agenzia viaggi (proprietario e 3 dipendenti) che ha sede in Centro di Rio de Janeiro. Di questa Agenzia il nome del proprietario fondatore (1986) è Enrico Lavagetto che ha in Genova/Italia una Agenzia che controlla ed altre corrispondenti ma io mi rivolgo a lui qui in RJ e poi in Genova dove lui (Enrico Lavagetto) mi indica. Eccoti il link con il suoi recapiti in Rio de Janeiro: http://www.ilocal.com.br/empresa/rj-rio+de+janeiro/enrico+lavagetto+viagens+ltda/228748 …….. per favore nessuna divulgazione del mio nome, fanne buon uso. Gli interessati devono avvicinarsi con prudenza perchè Enrico si occupa di Viaggi non di trasferimento quattrini tipo “doleiro” e se annusa male butta male. Un abbraccio a te ed alla costa Sorrentina! Spero di leggerti presto.

      • @Antonio……ma sei l’Antonio fondatore di “vivereinbrasile”? Se lo sei vale quanto ho scritto e sono tranquillo; se non lo sei: non mi conosci quindi ……. sto sempre tranquillo e mi scuso con “vivereinbrasile”.

        • Ciao Undo

          il lettore Antonio a cui hai risposto non sono io che come sai ho il nick name ” vivereinbrasile ” . Stai tranquillo con la tua identità 🙂

          • grazie “vivereinbrasile”, ho fatto un errore di sbaglio involontario. Scusami e certo che sto tranquillo….con te. Abbraccio.

  6. ai posteri l’ardua sentenza:
    si mormora che nel 2017 il bitcoin avrà una nuova impennata passera da 1000 a 2000 €

    e nei prossimi 20 anni il valore crescerà del 100 -150 % ogni anno

    nel 2030 il bitcoin dovrebbe valere 160.000 €

  7. Salve,sono Antonio,l’utente che chiedeva informazioni su quella agenzia di “rimpatrio”.NON sono il fondatore di VIVEREIN BRASILE.Comunque puoi stare tranquillo e grazie per tutte le informazioni utili che continuate a dare su questo meraviglioso blog. Vi seguo sempre con molta attenzione,Grazie e se ci sono sempre nuovi metodi, utili sia per “rimpatrio” che per “espatrio” di $$ teneteci informati.. visto il momento.Grazie

    • @Antonio, anche io cerco al quotidiano un sistema semplice e poco costoso per trasferire soldi in Italia. Fino ad oggi usavo Transferwise e Pay Pal su diversi conti in Italia (parenti e uno mio) con diversi CPF qui in Brasile ma, a quanto pare, purtroppo la festa è finita! Quindi ho fatto una deriva su l’Agenzia Viaggi che ho indicato che mi ha già fatto un paio di trasferimenti di piccolo/medio taglio (15.000 Reais cad.) anche per una mia verifica/controllo. E’ andato tutto bene e mi è costato un 5% secco. Per somme superiori (e non sarà mai il mio caso) la % scende. Non so di dove sei, io risiedo a 160 Km da Rio capitale e con 4 ore di omnibus ci arrivo + 4 ore per rientrare. In pratica 1 giornata ……. Se decidi dei metterti in contatto con loro, ti consiglio un approccio low profile almeno la prima volta perchè ho inteso che lo fanno si ma il loro mestiere è un’altro. Buon tutto!

  8. Ciao Undo, grazie sempre per le veloci e precise risposte.IO abito a Curitiba. Mi informerò sui vari metodi qui in città e farò sapere. Grazie un abbraccio

    • nessun ringraziamento, non è il caso. io sono convinto che su certi temi sia importante lo scambio delle informazioni e sopratutto delle esperienze vissute perchè qui in Brasile noi Italiani siamo un poco “scollati” e ci facciamo abbindolare dalle varie Associazioni pseudo culturali e dai patronati e dalla camere di commercio italobrasiliane che esistono solo per “rubare” soldi pubblici e a volte anche nostri……..tant’è il mio pensiero.

  9. Si va bene tutto e il contrario di tuttto, secondo le esigenze di ognuno ma a me rimane il dubbio se cambiare Real in Euro a 3,43 sia la cosa giusta da fare, peraltro rinunciando comunque a interessi del 7/8% netto che in europa te li sogni. Non so veramente cosa sia meglio.
    Un saluto a tutti.

    • @Marcofalco, è vero: tutto è soggettivo e ognuno di noi ha le sue ragioni. Un parziale rientro di quattrini in Italia/Euro per me ha motivazioni diverse del cambio valuta attuale anche se pare che da qui alla fine del 2018 il cambio andrà verso 1 Euro – 4 Reais (fonte sito Bradesco). Dopo 10 anni di “buona” ben oltre il 7-8% puliti per me è arrivato il momento di: 1° investire in terreni in Brasile; 2° iniziare a far rientrare un poco di spiccioli in Italia per il futuro prossimo che mi vedrà sempre residente in Brasile ma “solo” per 6 mesi anno. Cordialità.

      • Caro Undo,
        ma con la crisi dell’edilizia che c’è in Brasile, perlomeno nel nordeste, pensi davvero che investire in terreni sia una buona opzione? Io ho venduto un terreno e un appartamento duplex quasi 4 anni fa a Salvador e gli acquirenti si sono entrambi ampiamente pentiti perchè i prezzi sono scesi e non si trovano compratori. Per cui i terreni per costruire non servono più ma solo per coltivare se ne vale la pena (?)

        • Gentile Marcofalco, i terreni che sto per acquistare sono 3 “agricoli” e 1 “residenziale”; gli agricoli si trovato nella Regione Serrana di Rio de Janeiro esattamente 1 nei pressi di Nova Friburgo , 1 nella vallata di Teresopolis ed il terzo tra Lumiar e Sana….produzione: frutta da piante (mele, pere, cachi, etc.), verdura di terra (zucca -zucchine – pomodorini – beringella -, etc.) e di terra (fragole, mirtilli, etc.) mentre il terreno residenziale è di piccolo taglio (2.000 m2) buono/autorizzato per un piccolo predio di 4 piani basato su 1.600 m2 con 4 appartamenti per piano di cui 4 coperture. Questo terreno si trova nelle vicinanze di Niteroi RJ, zona periferica e l’Impresa do costruzione me lo paga con 2 appartamenti che metterò subito in vendita ad un valore totale di circa l’80% superiore del mio investimento per il terreno…….se va bene. Mi accontenterei anche della metà (40%). Dopo 2 anni penso sia una buona operazione. Cmq sarà sempre meglio del 7-8% dei titoli di Stato. Probabilmente nello Stato di RJ gli investimenti “agricoli” e “residenziale” se in zone giuste … ripagano, seppure a fatica, molta fatica ma ripagano. In altri Stati ho amici che operano altrettanto con lo stesso risultato (Santa Caterina e Rio Grande do Sul). Tant’è. Un caro saluto.

  10. Vorrei commentare questi ultimi scambi di opinioni tra Undo e Marcofalco entrambi fedelissimi del blog Vivereinbrasile . Da un lato sembra che Marco veda come unica opportunità in Brasile quello dell’investimento finanziario a causa degli elevati anche se decrescenti interessi bancari mentre Undo , per ragioni personali , pensa ad investimenti in terreni ed al rientro di parte dei capitali in Italia .

    E’ evidente che si tratta di due opinioni entrambe valide perchè dettate da esigenze differenti . Vorrei comunque ricordare che l’investimento finanziario è sicuramente una ottima opzione ma prima o poi deve tradursi in qualcosa di concreto come investimenti immobiliari o spese per condurre una vita agiata . Insomma vedere un numeretto che cresce sulla pagina del sito della Banca sarà anche soddisfacente ma è solo quando questo numeretto si traduce in movimento concreto di beni o servizi
    che la soddisfazione diventa realtà . Per fare questo bisogna eseguire delle trasformazioni .

    Se vivi stabilmente in Brasile o comunque intendi viverci a lungo l’investimento immobiliare può essere una scelta di lungo o lunghissimo periodo , altrimenti darsi alla bella vita fin quando la salute lo permette può essere un’altra opzione . Ovviamente una cosa non esclude l’altra .

    Se vivi parte della tua vita in Italia e parte in Brasile dovrai necessariamente trasformare reais in euro e questo indipendentemente dal cambio del momento . Evidentemente , poichè gli euro non rendono quanto i reais , la trasformazione riguarderà solo la parte necessaria alle spese per vivere nel Belpaese .

    • @vivereinbrasile: corretto il tuo intervento nella sua completezza con una marcante verità nella parte finale che combacia con la mia situazione attuale.

  11. Ciao Antonio ( vivereinbrasile )
    Per quanto mi riguarda , una buona scelta sarebbe diversificare l’investimento , una parte del capitale in uno o piú immobili da affitare ( scelto/i scrupolosamente) e una parte in investimento finanziario che realmente da ottimi interessi senza preoccuparsi di nulla.
    Concludo dicendo che É anche grazie a te e ai tuoi articoli che vivo in Brasil ( Manaus ) da 3 anni e per il momento sono più che soddisfatto della scelta di cambio vita.
    Un abbraccio
    Andrea

    • Caro Andrea,
      Manaus ci sono stato lo scorso anno 2 notti per assistere allo spettacolo della natura rappresentato dalle Cataratas, magnifico. Tutto molto verde, ben tenuto, gente molto educata e gentile, prezzi tutto sommato abbordabili ma pochi giorni non danno un’idea sufficientemente reale del posto. Quello che posso dire è che ho trovato, come ovvio, differenze abissali con Bahia dove io al momento vedo solo la rendita finanziaria. Affittare a bahiani equivale e rivedere il proprio immobile semi distrutto dopo 12 mesi con il rischio di non percepire neppure l’affitto! Anche l’aluguel temporada non da più i frutti di un tempo. Nel nordeste l’economia è in rapida e inarrestabile recessione. Io avevo provato prima con gli affitti, poi con l’edilizia, poi con l’attività commerciale ….. per fortuna sono riuscito a vendere tutto per tempo e tirarmi fuori! Nel nordeste se hai bisogno di lavorare è veramente dura ma a Manaus non so, ho idea di un posto che ancora offre spazi e regole, come pure Santa Caterina. Certo il clima è diverso ma per certi versi è anche un bene.

  12. Ciao Marcofalco,
    Infatti avevo immaginato…. Manaus non è proprio Iguaçu ..
    Comunque io mi riferivo ad affitti per temporada in luoghi strategici di vacanze . Assolutamente no affitto a brasiliani.
    Andrea

    • a me non piace molto l’investimento in case/appartamenti.
      ti dà parecchi mal di testa. la necessità di riformare spesso l’immobile c’è sia se affitti a brasiliani fisso che a stranieri a temporada.
      poi a temporada è facile che per molti mesi stai vuoto.
      poi (tranne qualche eccezione) i flussi turistici cambiano direzione.
      poi, se l’immobile è realmente e stabilmente redditizio, costa troppo.
      poi, se affitti fisso, guadagni bruscolini a causa degli alti condomini.
      poi se vuoi vendere è facile che trovi problemi e ritardi.
      meglio gli NTN-B… sperando che lo stato non faccia default :))

      conosco italiani che hanno pousadas a itaparica disperati che vorrebbero vendere e non trovano acquirenti…

  13. Ci sono dei Carioca stanchi di lavorare e non prendere soldi (dipendenti pubblici) che hanno o stanno decidendo di vivere fuori dalla capitale RJ ed inventarsi “agricoltori”….. diversi di questi non hanno suff. capitale per acquistare terreni agricoli ma hanno quattrini per affittare terreni anche se non produttivi ma piani e già destinati alla produzione. Non so in altre grandi città se sta succedendo la stessa cosa, so che nel Sud sta succedendo e 2 amici Italiani che vivono in quei luoghi hanno deciso di sganciarsi dal notebook per vedere quotidianamente l’andamento dei titoli e del cambio e, disinvestito nella carta e nella valuta, hanno reinvestito nella terra.

  14. Buongiorno a tutti,
    mi trovo attualmente a Joao Pessoa ( un toccata e fuga x il compleanno di mio figlio ).Attualmente ho investito circa 1.000.000 R$ in LCI ( ovvio che con la caduta della Selic sta rendendo meno, circa 8.000 R$ al mese in diminuzione . Entro fine anno dovrei incrementare il patrimonio ( vendita dell’appartamento in Italia ) ed arrivare ad avere circa 1.700.000 / 1.800.000 R$.Sono appena stato al Banco ITAU per aprire un nuovo C/C e mi hanno offerto un paniere di fondi d’investimento con rendite di circa 1,15% al mese ( buto non liquido ).Anche il Banco do Brasil , dove ho reclamato per la poca attenzione, mi ha cambiato filiale e mi ha messo in una ” elite ” , con persona dedicata a seguire gli investimenti. A fine anno mi trasferirò definitivamente e per un po’ vivrò di rendita ( nel frattempo vedrò ed osserverò le varie opportunità che mi si presenteranno.Accetto consigli sugli investimenti che dovrò affrontare … Grazie
    Enrico da Ferrara

    • Solo un consiglio , anzi due . Prima non mettere tutte le uova in un paniere e secondo , tieni per quanto possibile un profilo basso e non diffondere troppo l’informazione sul tuo patrimonio .Circa l” attenzione ” a te riservata dal Banco do Brasil sappi che tutte le Banche hanno un servizio VIP con nomi differenti : Elite , Select , Personalitè , ecc . Non è necessario avere un investimento di 1 milione di reais per entrare nel gruppo VIP il cui unico vantaggio è di avere un pacchetto di servizi gratis associati al conto oltre che all’accesso a fondi un poco più redditizzi . Circa il consulente dedicato me ne strei alla larga perchè fa esclusivamente gli interessi della Banca e cerca di appiopparti investimenti tipo CDB , previdenza e roba del genere con interessi ridicoli .

  15. @Enrico: ho un conto corrente “prime” in Bradesco che mi da accesso a servizi rapidi ora anche internazionali dopo l’acquisto di HSBC in Brasile e attendimento dedicato su appuntamento telefonico a numero dedicato. Ho avuto la possibilità di accedere a “prime” con un versamento di 1/10 della cifra da te indicata. Ho investito in NTN-B e piu’ o meno è lo stesso rendimento del tuo. Dopo diversi anni a 2 cifre (anche il 17,8% bruto) ora però la discesa pare inarrestabile. Poi mi sono stancato di essere attaccato al notebook 1 ora al giorno per vedere gli andamenti del cambio e del “basket” di titoli di Stato misti ad azioni di Borsa…..vivo in prossimità del mare e 1 ora al giorno e seduto in casa è per me decisamente sprecata. Ho deciso di disinvestire da alcuni mesi e di investire in terreni agricoli che se riesco rivendo se non riesco a venderli li affitto. Cerco di far ballare l’occhio solo di quando in quando per verificare i potenziali interessati. In verità non faccio ballare solo un occhio ma entrambi. Mi sto divertendo e mi rende il doppio (20%). Life is good, ed io cerco di godermela la vita con la mia piccola famiglia.

  16. Buongiorno scusate l-intromissione ma mi sembra che stiate facendo una tempesta in un bicchier d’acqua.
    Per quello che leggo nel regolamento di transferwise il limite è di 25.000 reais l’anno solo se non verifichi il tuo account, per compiere basta operazione basta sottomettere un comprovante di residenza, una foto del documento e della dichiarazione dei redditi in brasile.

    Is there a new limit of 25,000 BRL for sending money from Brazil?
    No, this limit doesn’t affect how much you can transfer per year. All it means is that if you want to send 25,000 BRL or more per calendar year, we must ask for additional documents before we can transfer your money.

    Why is this verification necessary? Is it required by the Brazilian government?
    No, this isn’t required by the government. Our banking partner in Brazil has requested this verification, in compliance with the foreign exchange market regulations in Brazil, particularly Law 4131, from September 3rd, 1962 and all its revisions.

    All financial institutions authorized by the Brazilian Central Bank must implement verification policies and procedures in order to prevent money laundering, as it is stated by the Law 9613, from March 3rd, 1998.

    I thought the limit was 9000 BRL per month. Did that change?
    The monthly limit for transfers from Brazil is still 9000 BRL. The only difference is that now there is additional verification that must be completed if you wish to send more than 25,000 reais per year.

    What documents do I have to submit in order to be verified?
    You’ll need to upload 3 documents:

    Proof of ID – we can accept a high quality photo or scan of the following documents: your identity card (RG), your driver’s license or your passport. You can read more about verifying your ID here.

    Proof of address – this could be a bank or credit card statement, a letter from a financial or state institution, or a utility bill. It needs to be dated within the last three months. You can read more here.

  17. @ paolo limauro, nessuna tempesta in un bicchiere d’acqua è che la riduzione da 125.000 anno a 25.000 anno ha “sparigliato” un poco le carte di chi come me usava con frequenza TW. Per trasferire somme superiori di 25.000 Reais ci sono altri mezzi piu’ semplici di TW ed anche meno costosi. Con TW se devi trasferire piu’ volte all’anno cifre superiori di 25.000 Reais…..ad ogni operazione devi allegare la documentazione richiesta. Quindi: per me TW ora è troppo costoso ed ha una procedura che genera qualche fastidio mentre per cifre inferiori dei 25.000 Reais è sempre TW il migliore. Cmq in questo post sono presenti alcune indicazioni piu’ abbordabili e meno tracciabili (bitcoin-paypal-agenzie viaggio-altro). Ate.

  18. Caro Paolo

    non so se tu utilizzavi TW , io spesso . Allora , quello che dice TW è che se vuoi trasferire oltre R$ 25 000 all’anno ( NON DICE PERO’ QUANTO !! ) , devi inviare una copia della tua recente dichiarazione dei redditi brasiliana , oltre ai classici documenti di identità e comprovante di residenza aggiornati .

    Ora immagina quale complicazione questo rappresenta per una persona che ha un conto in Brasile ma che vive abitualmente in Italia . Ovviamente si tratta di ostacoli superabili se si ha un commercialista in Brasile e si pagano tutte le bollette via internet . Questo è il mio caso .

    Tuttavia resta il problema che dalla dichiarazione di rendita deve comunque risultare una qualche disponibilità che giustifichi i tuoi trasferimenti . Di quale tipo di disponibilità il documento TW non parla .

    Io ho comunque inviato tutta la documentazione richiesta a TW e mi è stato consentito di superare il limite di 25 000 . Potrò continuare a farlo mese per mese ? Non lo so ed è questo che mi preoccupa . Sembra che ogni mese salti fuori una nuova disposizione .

  19. Si si capisco … Io non ho i problemi di documentazione, ci tenevo a sottolineare che il limite di 25.000 reais non è categorico… Come quello di 9.000 reais mensili che rimane inviolabile.

    • anch’io non ho problemi di documentazione per TW, anche se tutte le volte è una menata. ma hai visto il costo per singola operazione? un conto è il costo per 9.000 (circa 200 Reais) un conto è il costo per 125.000 alla volta (ho preso ad esempio il vecchio limite annuale di TW ……..in una sola volta supera il doppio ed è tracciabile. fosse sempre intorno al 2% sarebbe un’altra cosa anche se permane la menata documentale (fastidio superabile). esistono altri metodi meno tracciabili e meno costosi. è vero il limite di 25.000 non è categorico, ma……..

      • Mi correggo: oggi 30.4.2017 trasferendo con TW 9.000 Reais in Italia di costo è 219,51 BRL, qualcosa di piu’ del 2% ed il cambio è 3,55 garantito per 3 giorni. Trasferendo 125.000 il costo è di 3.048,78 BRL …… circa il 2,4% ed il cambio è 3,55 garantito per 3 giorni. Quindi il costo in % è il medesimo. Era doveroso per me riconoscerlo. L’unica differenza è la menata della documentazione da inviare e la tracciabilità. Ciao a tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here