Home News Temer dichiara in TV ” Non mi dimetto ” e la...

Temer dichiara in TV ” Non mi dimetto ” e la borsa perde l’8.5% !

7
CONDIVIDI

E’ di pochi minuti fa la prima dichiarazione ufficiale di Temer dopo il terremoto che lo vede indagato in prima persona assieme al senatore ( oramai ex – senatore ) Aecio Neves . Quest’ultimo è attualmente ricercato dalla Interpool perchè non si trova al suo domicilio abituale . La sorella di Aecio , anche lei coinvolta nello scadalo , è stata già arrestata .

7 Commenti

  1. a qusto punto mi aspetto anche un ritorno della quotazione del real attorno ai valori della fine del Governo Dilma : 1/4 euro / reais. Con questa instabilita’ politica e’ in discussione anche la discesa della selic perche’ il rialzo del dollaro comporta inflazione.Tecnicamente potrebbe riaprirsi una di quelle crepe in cui e’ vantaggioso pensare a degli investimenti. Io, come detto precedentemente, consiglio investimenti solo in momenti di crisi politica come questi. Chi ha avuto l’ardire di investire e disinvestire negli ultimi 16 mesi ha realizzato ottimi guadagni. In sottofondo la musica di un Paese che, se non ritrova il bandolo della matassa, puo’ scivolare verso scenari venezuelani nel giro di due anni. Investire e vivere in Brasile non e’ per dilettanti!!

    • Anch’io concordo che non bisogna farsi prendere dal panico nei momenti di crisi, ma in essa, coglierne le occasioni.

      Carmine.

  2. fonte IGV/SP: nelle casse della BNEDS+BB+CAIXA FEDERAL messe insieme c’è una disponibilità di liquidità di 1/3 del fabbisogno Federale. Bradesco+Itau’+Santander insieme hanno una disponibilità liquida di 8 volte quella delle Banche pubbliche. Significa qualcosa? (in prospettiva: prelievi forzati?)

  3. non credo ad una ipotesi del genere, il Brasile si regge sul patto non scritto tra banche e detentori di capitale. La situazione e’ cupa, il sistema Paese e’ in crisi evidente ma i privilegi non finiranno mai. Il Brasile e’ stato e sara’ sempre un Paese di latifondisti, politici mafiosi, classe a e classe b che vivono in un mondo a parte, schiavi, colonizzatori e chi se ne frega del mondo di sotto. In Brasile c’e’ una ragnatela mafiosa che a Palermo se la sognano, cadono aerei con candidati politici e i partiti si fanno la guerra attraverso ricatti di giudici, sputtanamenti giornalistici e blitz della Polizia. Puo’ cambiar tutto ma non il meccanismo della rendita finanziaria, non solo perche’ e’ un Paese con valuta instabile ma anche perche’ e’ un Paese storicamente votato all’inflazione. Qualora venisse in chiaroscuro l’ipotesi di un prelievo forzoso, potremmo dire addio al Brasile che vuole stare tra le prime 6,7 economie mondiali.Sarebbe Venezuela!!

  4. Il prelievo forzoso per quanto mi riguarda è già avvenuto . Chi ha investimenti in fondi ” tranquilli ” dia una occhiata alle quotazioni di oggi !

    • RIF. CONTI DIGITALI
      Anche se in netto ritardo, anche il BRADESCO, ha “confermato” quanto riferito da Banco ITAU’ sui CONTI DIGITALI : è stata sospesa l’apertura di nuovi conti DIGITALI, ma , per coloro che lo hanno gia’ aperto, tutto rimane come prima ; (COSTO ZERO su canale internet, Caixa eletr. Tablet, Smartphone)

      Carmine.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here