Home VIAGGIO BRASILE Ceará

Ceará

0
CONDIVIDI

Il Brasile è famoso per la straordinaria bel­lezza dei suoi paesaggi litoranei e il Ceará vanta indubbiamente una delle coste più belle del paese, quasi 600 km di spiagge meravigliose molto diverse tra di loro: dalle piccole insenature paradisiache orlate di palme agli arenili spazzati dalle onde che si estendono anche per 20 km, dalle affollate spiagge cittadine, come quelle di Fortaleza, alle località più alla moda tra cui Jericoaco­ara, fino ai piccoli villaggi di pescatori che ancora vivono in abitazioni con il tetto di paglia e utilizzano le jangadas, le tradizionali barche a vela triangolare tipiche del Norde­ste. Il Ceará possiede tutto ciò che si possa desiderare dal punto di vista balneare; gran parte del litorale è dominata da alte dune di sabbia bianca che conferiscono al paesaggio un che di selvaggio e primitivo, mentre le onde e il vento offrono condizioni ottimali (tra le migliori al mondo) per la pratica di surf, windsurf e kitesurf.

Fortaleza

A dispetto della posizione isolata che occupa sulla carta geografica, Fortaleza è una città sorprendentemente estesa e in continua espansione. È una delle città più grandi del Brasile e continua ad attirare persone pro­venienti dal Ceará e da altri stati, che vi si trasferiscono per trovare lavoro. Ma Fortaleza richiama anche turisti, brasiliani e stranieri, attirati dal lungomare e dall’animazione. Alcune spiagge sono in effetti piuttosto belle e la vita notturna è indubbiamente frizzante. Da qui è possibile raggiungere alcune piccole località balneari assolutamente spettacolari, oltre alle distese di dune e ai villaggi di pescatori.

Fortaleza si estende per 20 km lungo la costa e per 10 km verso l’interno. Il Centro, la parte più antica della città, è costituito da diverse strade animate in cui abbondano i piccoli negozi: pur non presentando partico­lari attrattive, è una zona in cui è piacevole passeggiare. La stazione degli autobus è situata 4 km a sud del Centro, mentre l’ae­roporto si trova altri 2 km più a sud. Le zone più interessanti di Fortaleza si trovano a est. La prima è Praia de Iracema, un’area che pullula di locali notturni, ristoranti e strut­ture ricettive, ma è priva di spiagge degne di menzione. Sempre a est del Centro, a una distanza compresa tra 2 e 4 km, si estende il sobborgo di Meireles: affacciato sul mare, è abitato dalla classe media e ospita molti al­berghi di categoria elevata. A sud di Meireles si estende un’altra zona residenziale amata dalla borghesia, Varjota, dove si trovano molti dei migliori ristoranti della città. A est di Meireles c’è la zona del porto, Mucuripe, al di là della quale la costa piega in direzione sud verso la spiaggia migliore di Fortaleza, Praia do Futuro, un arenile di 5 km che inizia circa 8 km a est del Centro.

Storia

Secondo molti storici, il navigatore spagno­lo Vicente Yáñez Pinzón approdò su Praia Mucuripe il 2 febbraio 1500, più di due mesi prima che Pedro Álvares Cabral avvistasse il Monte Pascoal nello stato di Bahia (evento ufficialmente riconosciuto come scoperta europea del Brasile). Fu soltanto all’inizio del XVII secolo che i primi colonizzatori portoghesi tentarono di insediarsi in questa zona; l’esperimento fu però di breve durata, e nel 1637 furono gli olandesi a fondare la città di Fortaleza costruendo Fort Schoonenborch. Nel 1654, quando gli olandesi abbandonaro­no i loro possedimenti in Brasile, i portoghesi rinominarono la fortezza Fortaleza de Nossa Sehnora da Assunção (Fortezza di Nostra Signora dell’Assunzione) e intorno a essa si sviluppò un piccolo villaggio che continuò a espandersi fino a diventare una città, bat­tezzata in seguito con il nome di Fortaleza.

La strenua resistenza opposta dai nativi tardò il processo di colonizzazione dell’in­terno del Ceará fino al XVIII secolo, ma alla fine questi territori vennero occupati dai mandriani e, più tardi, dai coltivatori di cotone. Fu proprio grazie all’esportazione del cotone che nel XIX secolo Fortaleza divenne una città importante (mentre in precedenza aveva svolto un ruolo secondario rispetto ad Aracati). Da allora, lo sviluppo delle attività commerciali e industriali a Fortaleza e i periodi di siccità che affliggono l’entroterra hanno spinto molti a trasferirsi in questa città. A partire dall’inizio degli anni ’90, alle sue attività economiche, che hanno come fio­re all’occhiello il settore alimentare e quello tessile, si è venuto ad aggiungere il turismo

Che cosa vedere

Centro Dragão do Mar de Arte e Cultura (www.dragaodomar.org.br) Questo grande complesso comprende alcuni eccellenti cinema, teatri e sale da concerto, un piacevole caffè, un planetario e due inte­ressanti musei: il Museu de Arte Contem­porânea e il Memorial da Cultura Cearense, dedicato ai costumi e alla cultura popolare del Ceará. Passerelle sopraelevate conducono ai vari edifici, situati in vie diverse ma con­cepiti in modo da armonizzarsi bene con la circostante architettura d’epoca, che in molti casi è stata restaurata e ospita bar, ristoranti e laboratori di artigiani. Il centro è molto frequentato dagli abitanti di Fortaleza, al punto da potersi considerare il fulcro della vita sociale cittadina.

Centro de Turismo Presso il Centro de Turismo, ricavato in una prigione del XIX secolo, troverete numerose bancarelle che vendono artigianato e, al piano superiore, l’ufficio turistico e il Museu de Arte e Cultura Popular, che custodisce una notevole colle­zione di artigianato del Ceará.

Spiagge

Le spiagge costituiscono la principale attrat­tiva di Fortaleza. Le zone con la massima concentrazione di strutture ricettive sono nei pressi di quella rivolta a nord, lungo la quale corre una frequentata passeggiata a mare lunga in tutto 4 km, che inizia dal molo del Ponte dos Ingleses e termina a Praia do Mu­curipe. Il tratto più bello è Praia do Meireles, al centro, che con i suoi alberghi multipiano ricorda una Copacabana del Nordeste; ha anche numerosi beach bar ombreggiati da alberi, che sono luoghi di ritrovo molto amati e ideali per rilassarsi durante il giorno così come di sera. Qui l’acqua è meno limpida rispetto a Praia do Futuro, ma ciò non sco­raggia i surfisti.

Praia do Futuro  è una spiaggia pulita che si estende per 5 km lungo il tratto di costa rivolto a est. Si tratta senza dubbio della spiaggia migliore della città, sebbene si trovi lontano dalla maggior parte degli alberghi. Lungo questo tratto di litorale si susseguono molte barracas, grandi chio­schi con tavoli collocati direttamente sulla spiaggia che servono pesce, birre e cocktail. La spiaggia esercita un grande richiamo nei weekend, ma fortunatamente è lunga abba­stanza per accogliere tutti senza risultare sovraffollata.

Il tratto più bello inizia a un paio di chilometri dal porto industriale, a nord, ma, a meno di essere nuotatori provetti, occorre fare attenzione alle onde. Potrete raggiungere Praia do Futuro con l’autobus n. 49 ‘Caça e Pesca’ che viaggia in direzione est passando per Av Monsenhor Tabosa, Av Historiador Raimundo Girão e Av Beira Mar. Si può anche prendere un autobus fino al Terminal Papicu e da qui prenderne un altro con l’indicazione ‘Papicu–Praia do Futuro’ o ‘Papicu–Caça e Pesca’.

Tour

Da Fortaleza molti viaggiatori raggiungono in giornata le spiagge situate a est e a ovest partecipando a escursioni organizzate da decine di agenzie di viaggi, hotel e pousa­das. Di solito gli operatori vanno a prendere i partecipanti presso le loro sistemazioni. Tra le principali destinazioni (il prezzo per persona copre soltanto il trasporto) figura­no Spiaggia Park, il più noto parco acquatico del Brasile, Cumbuco, Canoa Quebrada, Lagoinha  e Mundaú. Questo tipo di escursioni è preferibile a una gita con i mezzi pubblici e può essere anche sfruttato per la semplice andata.

Alcune agenzie organizzano inoltre tour più lunghi a bordo di fuoristrada o di dune buggy lungo le meravigliose spiagge del Ce­ará e potranno condurvi fino a Jericoacoara o addirittura fino al Lençóis Maranhenses o a Natal. Un tour di tre giorni a Jericoacoara, con tariffa comprensiva di sistemazione e viaggio di andata e ritorno, parte da R$1540 per persona. Per un maggior livello di comfort provate Jeri Off Road a Jericoacoara.

SPIAGGE A NORD-OVEST DI FORTALEZA

La costa a nord-ovest di Fortaleza è un susseguirsi di magnifiche spiagge e villaggi, per­fetti per rilassarsi e per esplorare le dune, le insenature, i laghi e i fiumi della zona. Qui il vento e le onde creano le condizioni ideali per surf, windsurf e kitesurf.

Cumbuco, a 35 km da Fortaleza, ha una lunga spiaggia, più pulita di quelle in città, con una distesa di dune e una serie di lagune che molti raggiungono in dune buggy o con un’escursione in giornata da Fortaleza. Noi vi consigliamo però di dirigervi verso altre spiagge molto più belle e di optare per Cumbuco soltanto se volete praticare il kite­surf. Praia de Cumbuco e la Lagoa da Barra do Cauipe, 10 km a ovest della città, offrono condizioni tra le migliori del Brasile per questo sport (in particolare da luglio a febbraio). La laguna presenta una perfetta combinazione di venti tesi e acque tranquille che a volte richiamano un numero fin eccessivo di sportivi. Si può noleggiare l’attrezzatura e si possono prendere lezioni di kitesurf. Se volete dormire a Cumbuco, potrete scegliere tra alcuni hotel e pousadas.

Adagiata in una baia a mezzaluna, 95 km a nord-ovest di Fortaleza, Paracuru è una località caratterizzata da palme, vie acciottolate e semplici pescherecci. È una destinazione molto amata dagli abitanti di Fortaleza per il weekend, mentre è piuttosto tranquilla nei giorni feriali e non figura tra le destinazioni delle agenzie turistiche di Fortaleza. Nella zona è possibile fare surf durante l’intero arco dell’anno, mentre per quanto riguarda il kitesurf normalmente le condizioni sono molto buone da agosto a gennaio (novembre e dicembre sono ottimi). Di solito, il punto migliore per il kitesurf si trova 4 km a est del centro. Fretcar (www.fretcar.com.br) gestisce otto autobus al giorno per Paracuru con partenza dalla stazione degli autobus di Fortaleza (2 h).

Proseguendo lungo la costa, circa 20 km dopo Paracuru (45 km seguendo la strada) si arriva a Lagoinha, una bella spiaggia con palme da cocco e jangadas che si estende per 15 km in direzione nord-ovest e costituisce una destinazione perfetta per una breve gita da Fortaleza. Si tratta di uno degli arenili più belli di tutto il Ceará, ancora poco costruita benché stiano sorgendo alcuni grandi edifici e molta gente venga ogni giorno in gita da Fortaleza. Tutti i giorni dalla stazione degli autobus di Fortaleza partono da 12 a 14 autobus Fretcar per Paraipaba, località da dove occorre prendere un lotacão (taxi collettivo) dalla piazza principale per coprire gli ultimi 20 km per Lagoinha.

I remoti insediamenti di Flecheiras (136 km da Fortaleza e 11 km a nord della cittadi­na di Trairi) e Mundaú (142 km da Fortaleza e 17 km a nord-ovest di Trairi) fanno parte di una zona dedita tradizionalmente alla pesca, con dune, bellissime spiagge lunghe e ampie e banchi di corallo al largo della costa. Queste località sono ancora relativamente poco sviluppate e sono quindi ideali per trascorrere periodi di relax in una cornice da cartolina. La piccola Flecheiras, frequentata nei weekend dagli abitanti benestanti di Fortaleza e dagli appassionati di kitesurf (il periodo migliore va da agosto a novembre), ha diverse pousadas. Nella più grande Mundaú, il turismo riveste ancora un ruolo secon­dario rispetto alla pesca. La gita in barca lungo il Rio Mundaú è un’escursione di un’ora e 30 minuti assai piacevole specialmente nel pomeriggio, con qualche sosta sulle dune più alte per ammirare il tramonto.

Tutti i giorni dalla stazione degli autobus di Fortaleza partono sei autobus Fretcar  alla volta di Flecheiras e tre per Mundaú.

Feste ed eventi

Il fulcro dei festeggiamenti di Capodanno, il Réveillon, è Praia de Iracema, dove per l’occasione si esibiscono svariati complessi musicali. Molto sentito è anche il Carnaval, festeggiato nel quartiere di Praia de Iracema cominciando quattro sabati prima della ricorrenza.

Continua …

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here