Home italia Cesare Battisti : nuova richiesta di estradizione in Italia

Cesare Battisti : nuova richiesta di estradizione in Italia

4
CONDIVIDI
Cesare Battisti (nella foto) ha presentato oggi nella città di Fortaleza un libro sul periodo trascorso in prigione in Brasilia, occasione nella quale ha ribadito la richiesta di un'amnistia all'Italia, facendo "un appello al popolo e ai politici italiani in buona fede, affinché sia posta una pietra sul passato". La presentazione del volume 'Ai piedi del muro' è avvenuta nella sede di un sindacato di docenti a Fortaleza (nordest), la città da dove Battisti è entrato nel paese nel 2004. "Anni fa, Francesco Cossiga disse che 'la guerra era finita', e quando ciò succede i prigionieri possono tornare a casa", ha sottolineato l'ex militante dei Proletari armati per il comunismo, condannato in Italia per quattro omicidi. "Ci vuole un'amnistia", ha aggiunto, ricordando che "altri paesi, tra i quali la Francia, lo hanno fatto".ANSA/Deivyson Fernandes

Secondo i giornali, la richiesta di habeas corpus dopo le recenti pressioni da parte di Roma

Secondo i giornali Folha di São Paulo e la rete O-Globo l’ex attivista italiano Cesare Battisti ha presentato una controversia presso la Corte Suprema Federale (STF) per richiedere un habeas corpus (il principio che tutela l’inviolabilità personale e il conseguente diritto dell’arrestato di conoscere la causa del suo arresto convalidata da una decisione del magistrato) ed evitare l’estradizione in Italia.

La richiesta è stata fatta alcuni giorni dopo la notizia che il governo italiano sta negoziando una nuova richiesta di estradizione. Battisti condannato all’ergastolo in Italia per l’omicidio di quattro persone negli anni ’70 fuggì in Brasile e fu arrestato nel 2007 in un albergo di Copacabana, a Rio de Janeiro.

Lo STF in quella occasione aveva autorizzato l’estradizione dell’italiano, ma l’allora presidente Luiz Inacio Lula da Silva gli ha permesso di rimanere nel paese.

Non c’è termine per la definizione del caso in tribunale.

4 Commenti

  1. il Cesare B. “assassino” ora non ha piu’ l’ombrello di Lula, finalmente. Spero sia estradato in Italia per pagare il debito con la Società Italiana e le Famiglie degli assassinati dal presunto “rosso brigatista”!

    • Ciao Lucio vorresti collaborare alla pubblicazione degli articoli magari gestendo una tua rubrica di economia ? Nel caso scrivimi all’indirizzo info@federweb.com che ti creo un utente per accedere all’amministrazione del sito.
      Mauro

      • vi ringrazio per la stima e la fiducia ma sono costretto a declinare l’offerta per mancanza di tempo. la mia attività web è già fin troppo intensa (gestisco un blog e un forum).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here