Home italia L’accordo CNH tra Brasile e Italia entrerà in vigore a gennaio 2018

L’accordo CNH tra Brasile e Italia entrerà in vigore a gennaio 2018

66
CONDIVIDI

Il trattato è stato ratificato dal Congresso lo scorso ottobre

L’accordo di riconoscimento reciproco tra Brasile e Italia dovrebbe entrare in vigore entro la metà di gennaio 2018.

Secondo l’ambasciata brasiliana a Roma, il paese europeo è stato ufficialmente informato della ratifica del trattato da parte del Congresso il 13 novembre durante un incontro tra i ministri degli Esteri Aloysio Nunes e Angelino Alfano.

“Secondo i termini dell’accordo, entrerà in vigore a livello internazionale 60 giorni dopo quella data”, afferma una dichiarazione dell’ambasciata su Facebook. Cioè, il trattato entrerà in vigore il 12 gennaio 2018.

In Brasile, il testo è stato approvato dal Congresso nell’ottobre 2017. In Italia, dove non è necessario il passaggio legislativo, le procedure per la ratifica del trattato sono state completate poco dopo la firma a novembre 2016.

L’accordo consentirà ai cittadini di entrambi i paesi di convertire le patenti di guida nelle categorie A e B – senza l’obbligo di sostenere esami teorici o pratici. Attualmente, un brasiliano con CNH, ad esempio, deve fare tutti i test necessari per qualificarsi in Italia.

Tuttavia, il beneficio si applica solo ai cittadini che richiedono la conversione prima di raggiungere i 4 anni di residenza nell’altro paese.

66 Commenti

  1. Ciao Francesco

    si riferisce alla data di rilascio del visto permanente . Uno straniero che entra in Italia o lo fa per turismo , ed in tal caso può guidare ” liberamente ” con la propria patente per tre mesi come un italiano in Brasile , oppure entra per restare e pertanto richiede in Questura un visto di permanenza per uno dei motivi che la legge riconosce . Se il motivo è valido il permesso viene concesso entro un massimo un paio di mesi . A partire da questa data , essendo residente , è necessario avere la patente italiana per guidare .Se non si ha la patente italiana si suppone che il soggetto non diriga , perlomeno in Italia . Pertanto dopo quattro anni di residenza senza guidare in Italia si suppone che le cose siano cambiate al punto tale da richiedere un nuovo esame completo per riavere la patente .
    Riassumendo : il riconoscimento è valido solo se dal momento del rilascio del permesso di soggiorno sono trascorsi meno di quattro anni . Come conseguenza più passa tempo per l’ entrata in vigore dell’ accordo , più residenti sono esclusi dal provvedimento a tutto beneficio delle scuole guida !!

    • Secondo me la risposta di Michael dal 12 dicembre è quella giusta:

      “Sul codice della strada si parla di residenza anagrafica, non di permesso di soggiorno. I 4 anni scattano dalla data della PRIMA iscrizione all’anagrafe in un comune italiano, non dalla data del rilascio del permesso di soggiorno; infatti un brasiliano può benissimo avere permesso di soggiorno e non avere mai avuto (o non avere più) la residenza in Italia e guidare con la propria patente brasiliana in corso di validità con traduzione giurata in italiano allegata, in quanto non residente.”

      In portoghese: na Italia, quando voce vai viver numa determinada cidade, deve procurar a administraçao local (che seria o equivalente ao nivel de municipio no Brasil e che como instituicao aqui è chamada de “Comune”) e pedir a “inscriçao anagrafica” ou “residenza”. Na pratica è a mesma coisa, voce esta declarando que vive em determinado endereço e o Comune deve emitir um certificado de “residenza” reconhecendo este fato. Muitos (talvez todos) dos serviços publicos ao qual terà acesso dependem deste certificado.

      Quindi, non si tratta della data di entrata in Italia, neanche dal rilascio del permesso di soggiorno (che sarebbe il “visto permanente” brasileiro). Stiamo parlando di iscrizione anagrafica, cioè, la data nella quale il cittadino (italiano, brasiliano o di qualsiasi origine) ha avuto la risposta alla domanda di “residenza” nel Comune dove è andato a abitare.

      Nel mio caso, per esempio, ho avuto la residenza circa un mese dopo ero arrivato, ma per il permesso di soggiorno sono rimasto in attesa per altri 3 mesi.

      • senza permesso di soggiorno NON puoi avere l’autorizzazione di residenza ne in Brasile e ne in Italia. Unica differenza la richiesta di “autorizzazione alla residenza” in Brasile per essere rilasciata impiega alcuni mesi mentre in Italia, con regolare permesso di soggiorno in mano e con un indirizzo di abitazione, l’autorizzazione è quasi immediata. ergo: senza permesso di regolare permesso di soggiorno ……”nisba”, come dicono nel Milanese.

        • Nel caso mio ho chiesto residenza presentando la domanda di permesso di soggiorno e mi hanno rilasciata, con la condizione di presentare il permesso quando fosse rilasciato…

          • se hai chiesto il permesso di soggiorno in Italia, sicuramente la Questura ti ha rilasciato copia della tua domanda con n° di protocollo e, comunque, se hai i documenti in regola e hai diritto al permesso ti verrà rilasciato in poche settimane.
            se invece hai il visto del Consolato del Brasile in Italia per l’autorizzazione di residenza in Brasile devi sapere che hai 90 giorni per entrare in Brasile facendoti timbrare il passaporto dove il Consolato Brasiliano ti ha appiccicato il visto e, una volta in Brasile, hai 30 giorni per recarti alla Policia Federal Uff. Estarngeiros per presentare la richiesta di autorizzazione alla residenza. Siccome tardano molti mesi per rilasciarla questa benedetta autorizzazione puoi chiedere alla Policia Federal il SINCRE, una loro dichiarazione che hai la richiesta in corso. Con questo Sincre e la tua patente Italiana devi recarti al Detran per la riconversione della patente tenend presente che quella Italiana ti verrà resa. Avrai infine 2 patenti…….

  2. Grazie.

    Non credo cambi qualcosa in Brasile, l’esame di guida non è richiesto, solo esame medico e “psicotecnico”, almeno in Minas Gerais.

  3. Domanda: la CNH deve essere in corso di validità per essere convertita in patente italiana? Cioè, un brasiliano residente in Italia ma con la CNH scaduta deve obbligatoriamente tornare in Brasile e rinnovarla, prima di poterla convertire in patente italiana? Grazie mille!

    • 1° la CNH deve essere in corso di validità; 2° il rinnovo della CNH può essere effettuato presso il Consolato Generale del Brasile in Italia o a Milano o a Roma.

  4. Sul codice della strada si parla di residenza anagrafica, non di permesso di soggiorno. I 4 anni scattano dalla data della PRIMA iscrizione all’anagrafe in un comune italiano, non dalla data del rilascio del permesso di soggiorno; infatti un brasiliano può benissimo avere permesso di soggiorno e non avere mai avuto (o non avere più) la residenza in Italia e guidare con la propria patente brasiliana in corso di validità con traduzione giurata in italiano allegata, in quanto non residente.

  5. Buongiorno, volevo capire se, a partire dell’entrata in vigore dell’accordo, ancora è indispensabile l’esame psicotecnico e quello medico.
    Non sono ancora riuscito a trovare il testo integrale dell’accordo, ma da quello che leggo credo che non siano più necessari questi esami, per il fatto dell’equiparazione.

  6. Gia ho vissuto per 5 anni in Italia, ora vivo in Brasile, ma il prossimo anno (2018) ritorno in Italia, posso fare la conversione della patente ???

    • nei 5 anni vissuti in Italia avevi la patente Italiana? quanti anni sei stata fuori dall’Italia? hai la patente Brasiliana in corso di validità?

      • No avevo la patente italiana, ora a febbraio/2018 farò 1 anno che vivo in Brasile ed ora sto faccendo la patente brasiliana, da gennaio/18 farò l’esame di guida

        • quindi: avevi e hai patente Italiana in corso di validità e sei residente in Brasile da 1 anno. se sei in possesso di regolare RNE (Registro Nacional Estrangeiro) documento chiamato anche CIE (carta identidade estrangeiro) potresti fare la riconversione della patente Italiana in patente Brasiliana stessa categoria (presumo B) senza fare l’esame pratico ma solo quello medico/psicologico/vista. Passato l’esame avrai 2 patenti, quella Italiana perchè ti verrà resa e quella Brasiliana. ti consiglio di recarti al Detran piu’ vicino che abbia un Ufficio Estrangeiro per maggiori informazioni. ci sarà un poco di burocrazia ma si supera……

          • la patente Italiana se scaduta puoi rinnovarla presso il Consolato Italiano piu’ vicino se non scaduta ti consiglio di farla tradurre il piu’ presto possibile da un traduttore giuramentato e di tenere sempre con te la traduzione che, vedrai, ti servirà anche per il Detran per la riconversione non solo per superare i controlli stradali della Policia.

          • Penso che non ho scritto bene… Sono italo-brasiliana, ora sono in Brasile da 1 anno, ma ho vissuto a Verona cerca 6 anni (2010 a gennaio 2017), non ho la patente italiana e ora sto faccendo la patente brasiliana, a gennaio faccio l’esame di guida qui in Brasile. Mio dubbio è: devo contare i 4 anni per convertire la patente brasiliana in italiana dal 2010 che è stato la mia 1a. residenzia in Italia, o posso contare da quando ritorno in Italia che sarà in 2018 ?

  7. sei cittadina Italiana? hai carta di identità Italiana/passaporto Italiano? se si, una volta in possesso della patente brasiliana puoi riconvertirla senza attendere 4 anni. dovrai superare solo esami psicofisici e vista. la domanda di riconversione ti conviene presentarla in Italia in qualsiasi Agenzia riconosciuta dalla Motorizzazione, è piu’ rapido. Oppure puoi riconvertirla al Consolato ma devi attendere parecchio ed è anche piu’ costoso. se non sei cittadina Italiana (o doppia: Italiana e Brasiliana) con documenti Italiani ma solo il permesso di soggiorno per l’Italia rinnovabile, devi attendere 4 anni.

    • Ciao Undo quindi per un cittadino Brasiliano con il permesso di soggiorno per matrimonio la richiesta va fatta prima dei 4 anni di residenza ma bisogna attendere 4 anni prima di avere la conversione? Secondo me non funziona in questo modo. Basta fare la richiesta prima dei 4 anni di residenza ma forse ho capito male

  8. con permesso di soggiorno in corso di validità: 4 anni di residenza. sei hai un permesso di soggiorno per matrimonio……perchè non fai domanda di cittadinanza? 6-8 mesi l’ottieni, fai una carta di identità Italiana e presenti domanda di riconversione della patente brasiliana in Italiana. tutto molto piu’ semplice. altrimenti per la riconversione ti spettano 4 anni di residenza…..anche in Brasile è così. reciprocità

  9. buongiorno a tutti vorrei sapere quando vado in brasile in ferie prima era necessario la patente internazionale ora non serve piu o capito bene o no grazie per le vostre risposte buongiorno

    • se l’hai con te in Brasile è ancora valida e utilissima. alternativa è la patente italiana con traduzione giuramentata portoghese allegata. si fanno le leggi ma poi chi opera sulle strade “interpreta”. dovrebbe essere valida per un tot la patente italiana ma……

      • Mi risulta che la patente internazionale non abbia la parte in portoghese! Chi come me avesse ancora la patente cartacea ha le scritte anche in portoghese.

  10. jonathan ti ringrazio per la risposta ma la domanda piu precisa e la seguente io vivo in italia ma quando vado per un mese in ferie in brasile ed affitto una macchina o sempre bisogno dells patente internazionale o posso esebire la patente italiana non sono interessato alla conversione ciao

  11. Per coloro che hanno la doppia cittadinanza come me? Sono nato in Brasile e me ne sono andato a dieci anni. Sono rientrato in Brasile due anni e mezzo fà per rimanervi ed ho la patente B.

    • vai al Detran piu’ vicino o agendati al Detran piu’ vicino per assolvere alla burocrazia, pagamento duda e fare gli esami medici per la riconversione. meglio se avrai con te: comprovante di residenza, cpf, documenti Italiani e Brasiliani in corso di validità e…..patente Italiana con copia fotostatica autentificata dal Cartorio.

      • ti conviene contattare un Detran che abbia un Ufficio Estrangeiros altrimenti rischi di entrare in un labirinto che ti lascia senza aria. hai diritto alla patente brasiliana ma esercitare propri diritti previsti da accordi tra Brasile ed Italia è una faticaccia, sempre.

  12. Ciao,
    sono brasiliana, ad agosto mi sono sposata in Italia. Ho la patente brasiliana e volevo ottenere quella italiana.
    Quando richiedo la patente italiana la patente brasiliana è trattenuta?
    Se si, quando vado in Brasile, come faccio per guidare in Brasile superando i 90 gg?
    Grazie per l’ attenzione.

    Sou brasileira, em agosto eu me casei na Itália. Tenho carteira de motorista brasileira e queria obter a carteira italiana.
    Quando solicito a carteira de condução italiana, a brasileira é retida?
    Se sim, quando vou ao Brasil, como posso dirigir lá por mais de 90 dias?
    Obrigada pela sua atenção.

  13. Sou italo brasiliana residente in Italia da 13 enni posso fare la conversazione della patente brasiliana..no ho la patente italiana

    • Marcio
      Edtou com o mesmo problema. Vc conseguiu resolver?
      Fui ao consulado brasileiro e me disseram que uma certificacao (autenticidade)da patente redolveria. Fiz isto mas nao adiantou nada.
      Alguem tem um solucao?

  14. Ciao Info. Sono Brasiliana e vivo in Itália com permesso di soggiorno valido da junho de 2013.quindi in junho faccio 5anni. Di italiano ora o una figlia e sto preparando il documenti per la cittadinanza.. anno scorso o rinnovata la patente Brasiliana. Posso quindi dopo con la cittadinanza fare la conversione . Della patente Brasiliana o no ?

  15. Senza rifare esami solo entro i 4 anni di residenza.
    Probabilmente il Detran ha inviato alla motorizzazione Italiana solo il modello vecchio della patente Brasiliana…

  16. Ciao…io sono italiana e residente in italia dinuovo da 6anni!?quindi non riesco a convertirla?!(o la patente brasiliana e ancora valida)

  17. Ciao volevo sapere se un brasliano(a) che abita in Italia meno di 4 anni e nn ha il permesso di soggiorno nn puoi fare la conversione allora doveva essere così che per fare la conversione bisogno avere più di 4 anni perché se sei in Italia da poco come fai avere il permesso di soggiorno ? Grazie

    • permesso di soggiorno=residenza anagrafica, senza questo sei o turista o clandestino quindi senza diritto a nessuna riconversione

  18. Ciao io sono in Italia da più di 4 anni ho il permesso di soggiorno e la residenza volevo sapere se posso fare la conversione della patente brasiliana x italiana . Grazie

    • si, recati alla Motorizzazione piu’ vicina per informazioni. avrai qualche scartoffia da compilare e qualche esamino teorico da sostenere.

      • rientro velocemente un secondo: ma Serena e July che sono residenti da + di 4 anni non devono fare anche l’esame pratico oltre che il teorico (dicasi lo stesso di chi ha la residenza in Brasile da + di 4 anni -un signore via mail mi aveva chiesto qualcosa a proposito della patente italiana da convertire in Brasile, tra l’altro-)?
        Undo, tu che sei esperto che cosa sai? qua in Brasile poi, dato che l’accordo è ovviamente reciproco, ci sono zone dove prendere la patente è un terno al lotto, mio marito e mia cognata (brasiliani) non ci riescono da tempo, qua nella baixada la scuole guida la fanno apposta a bocciare senza motivo perchè vogliono “arrecadar a toda custa”. ritardano di proposito a “marcar as provas”, insomma qui nella baixada dicono che c’è una mafia delle patenti di guida. dunque chi si ritrova nella situazione opposta (convertire la patente italiana) e vive in questa zona, meglio informarsi e in caso pensarci mille volte prima di consegnare la patente italiana e restare senza nè una nè l’altra

        • Nina, anche se c’è la legge nuova e (dicono) operativa da questo mese e che autorizza la riconversione delle patenti Italo Brasiliane tout court……siamo alle solite. La testa decide ma le braccia sono “scollegate”. Questo sia in Italia che in Brasile. Probabilmente trascorreranno alcuni anni di rodaggio per far fluire le informazioni alle braccia a colpi di disposizioni e creazioni di funzione. Insomma, merda ancora per del tempo. Io consiglio di procedere alla vecchia maniera, un poso scomoda, ma funzionante perchè rodata. Un Italiano che risiede in Brasile (indipendentemente da 1 o 4 o 10 anni, purchè residente) e titolare di patente Italiana in corso di validità si deve presentare al Detran Statuale che abbia al proprio interno un Ufficio Estrangeiros (nel caso di RJ è in pieno Centro, praticamente un bilocale nel palazzone Detran) e chiedere cosa fare al funzionario di turno per la riconversione (che già funzionava diversi anni fa….io stesso l’ho fatta la conversione solo con esame medico e psicologico) nel 2009. Il funzionario rilascia un foglio con le istruzioni, i duda da pagare e a chi, la lista dei documenti (RNE o chi per esso determinante insieme al comprovante di residenza) e da li parte la carrozza che nel giro di 2-3 mesi ti porterà a ritirare la patente Brasiliana sempre al Detran Centrale. Viceversa, stessa storia per la patente Brasiliana da riconvertire Italiana…..Permesso di soggiorno motivato o meglio carta di identità, patente Brasiliana…..recarsi alla Motorizzazione Regionale (quella con Ufficio Stranieri) e chiedere come fare la conversione. S A me risulta solo teoria e visita psicologica. Nina, per ste cose mai lasciare la strada vecchia per la nuova fintanto che la nuova sarà ben calpestata. Ciao.

          • Undo, ma per fortuna che ci vorranno santi anni! ma ci pensi dover RIFARE l’esame di guida in un ambiente come quello della baixada che dicevo sopra, con la gente qui che oramai farà l’esame di guida 7 volte pagando per ciascuna 350 reais? il mio contatto ultracinquantenne non ne sarebbe minimamente entusiasta, se dovesse. nè se e quando dovesse toccare a me, anche se per ora a guidare in Brasile non ci tengo particolarmente…
            meglio la vecchia maniera scomoda che la nuova impossibile…che poi non capisco perchè questo discrimine dei 4 anni all’incontrario, ma insomma, chi ha la residenza da + di 4 dovrebbe avere + diritti di chi risiede da meno, mah…

          • mai farsi domande sulla burocrazia Brasiliana ed in genere. si perde solo il sonno e non si risolve nulla.

      • Bisogna sostenere un esame di 30 domande e non si può fare errori! Se sbagli una domanda rimani senza patente italiana e quella brasiliana viene trattenuta. C’è scritto nella circolare. Non conviene!

        • in Brasile ne puoi sbagliare 9 o meglio rispondere esattamente a 21. sono domande psicotecniche e teoria nella guida. per reciprocità dovrebbe essere così anche in Italia altrimenti che accordo è?

    • Bisogna sostenere un esame di 30 domande e non si può fare errori! Se sbagli una domanda rimani senza patente italiana e quella brasiliana viene trattenuta. C’è scritto nella circolare. Non conviene!

  19. Ciao a tutti, la mia patente brasiliana è scaduta! volevo sapere se in questo caso sia possibile fare il rinnovo e successiva conversione oppure mi tocca andare fino a sao paulo per fare l’esame medico? il che sarebbe assurdo oltre che paradossale. qualcuno ha informazioni a riguardo?

    • se sei in Italia (non lo si capisce bene) fai al Consolato Generale del Brasile in Milano o Roma. Se sei in Brasile entra nel sito Detran – agendamento renovaçao e fissa un appuntamente scegliendo il luogo piu’ comodo per te. Per la conversione in ITalia: Motorizzazione – Uff. Stranieri. Agenda e fai esame medico.

  20. Un bel pasticcio!!!!!
    Sono andato alla motorizzazione è non possono convertire la patente di mia moglie perché di colore diverso!!!!
    Hanno fatto l’accordo solo per le vecchie patenti brasiliane!!! Quelle nuove verdi con bordo nero NO

  21. Sono una cittadina Italiana, ho vissuto vari anni in Brasile insieme ai miei genitori. Sono rientrata in Italia nel Marzo del 2018. Dopo avere fatto la residenza ho inoltrato la pratica per il cambio della patente Brasiliana per l’Italiana. Fino a oggi 03/09/2018 non ho ricevuto nulla. Mi piacerebbe sapere quanto tempo ci vuole!!! Ridicolo!!!!

    • l’accordo sulle patenti tra Brasile ed Italia non è operativo è pura propaganda …. da una parte Renzi e dall’altra Temer, uno schifo di accordo. conviene fare la patente Italiana ex novo.

      • Undo l’accordo esiste ed è attivo, in Italia ci sono stati problemi per chi possiede la vecchia versione della CNR ma sono stati risolti. Questo avrà causato di certo ritardi nella gestione delle pratiche ma è sbagliato dire che sia propaganda.

        • In realta’ problemi per la nuova versione della patente, perche’ il Brasile ha sapientemente inviato solo il modello vecchio e non anche il nuovo alla motorizzazione italiana.

        • Mauro, potrei citarti diversi casi che hanno problemi per la conversione e non solo nel CentroSud d’Italia ma anche nel CentroNord. Che esista l’accordo è vero ma che sia operativo e fluido ….. mica tanto vero. Politicamente è propaganda, ex On. Fabio Porta ne è la conferma su questo argomento. E’ stato uno dei promotori e poi, portato a casa l’accordo politico, se ne è lavato le mani ed ha lasciato la Motorizzazione Italiana da sola ….. è un fatto.

    • Io conosco brasiliani che l’hanno ottenuta (la conversione). Certo devi sbatterti un po ma ad aspettare che le cose cadano dal cielo non succede nulla. Vai e chiedi informazioni in merito alla tua pratica. E poi dove abiti? Certo nel centro sud i tempi sono un po più lunghi ma ti ripeto io conosco persone che in 1 mese e mezzo hanno fatto tutto e ricevuto la patente italiana (sia A che B che entrambe)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here