Home burocrazia Dal 15 Gennaio la riconversione della patente è una realtà !

Dal 15 Gennaio la riconversione della patente è una realtà !

7
CONDIVIDI

Finalmente dal 15 gennaio 2018 è possibile convertire le patenti di guida, in corso di validità, rilasciate dal Brasile, in documenti di guida italiani. Lo prevede l’accordo in materia tra l’Italia e lo stato estero, che sarà valido per cinque anni, fino al 13 gennaio 2023.

http://www.mit.gov.it/normativa/circolare-protocollo-277-del-08012018

Nel seguito sono riportate le parti rilevanti dell’accordo . Suggerisco comunque agli interessati di scarircare la circolare completa al link del ministero riportato in alto .

“La conversione delle patenti di guida brasiliane, senza esami, sarà effettuata dagli Uffici della Motorizzazione, in conformità alla II Tabella (BRASILE – ITALIA).

In detta Tabella è stabilito che si rilasciano per conversione solo patenti valide per le categorie A e/o B, anche se la patente di cui è richiesta la conversione è valida per altre categorie (art. 6 dell’Accordo).
Pertanto per ottenere categorie diverse dalle A e/o B dovranno essere superati gli specifici esami previsti dalle normative vigenti.”

“Si ribadisce che la conversione potrà ovviamente essere effettuata solo per le patenti brasiliane redatte sul modello individuato nell’elenco “Modelli di patenti di guida” e di cui – per gli Uffici operativi della Motorizzazione e per le forze dell’ordine- è trasmessa l’immagine a colori.

In allegato all’istanza di conversione, oltre alla documentazione di rito, dovranno essere altresì prodotte la patente in originale, la fotocopia e la traduzione ufficiale della patente stessa.
La patente brasiliana esibita in originale per la richiesta di conversione non deve essere ritirata all’atto del deposito dell’istanza; presso l’Ufficio della Motorizzazione viene trattenuta solo la fotocopia della stessa. Infatti nelle more del rilascio del documento di guida italiano, il conducente che ha richiesto la conversione può condurre veicoli in Italia (sempre nel rispetto dell’art. 135 del C.d.S.) o all’estero con la propria patente brasiliana.  L’originale della patente deve essere ritirato all’atto della consegna del documento italiano ottenuto per conversione, come peraltro è previsto dall’art. 7 dell’Accordo.”

“Si richiama l’attenzione sull’art. 4 -paragrafo 3- dell’Accordo, che prevede la conversione senza esami solo per i titolari di patente rilasciata in Brasile residenti in Italia da meno di quattro anni, al momento di presentazione dell’istanza.
Analoga disposizione è reciprocamente prevista (art. 4-paragrafo 4) nel caso di conversione di patente italiana in Brasile.
Pertanto, in presenza di titolari di patente brasiliana con residenza superiore a quattro anni, gli Uffici della Motorizzazione informano opportunamente i medesimi che contestualmente alla consegna della patente italiana (emessa per conversione) viene disposto e notificato all’interessato un provvedimento di revisione (art. 128 del C.d.S.) perché possa sostenere i prescritti esami teorici
e pratici.”

7 Commenti

  1. Salve. Spiegatemi una cosa che tra tante frasi burocratiche bizantinesche ancora non ho capito: un cittadino brasiliano che arriva in Italia(mettiamo sposato in maggio e arriva qui),con la sua patente cosa deve fare per guidare un’auto(patente B).

    • 1° se in possesso dei documenti Italiani andare alla scuola guida e fare il percorso standard per ottenere la patente Italiana;
      2° attendere 4 anni da residente in Italia e poi fare la riconversione della patente Brasiliana in Italiana
      3° richiedere in Brasile la patente internazionale (valida 3 anni) e guidare senza problemi.
      Queste sono le 3 opzioni disponibili

    • Vero! Errore di sbaglio. Riporto messaggio completo:
      “E’ possibile effettuare la conversione senza esami solo ai titolari di patente EXTRACOMUNITARIA residenti in Italia da meno di quattro anni al momento della presentazione della domanda (vedi circolare MIT prot. n° 47905/23.18.01 del 28/05/2010). Per coloro che sono residenti in Italia da più di quattro anni, si potrà procedere alla conversione della patente extracomunitaria soltanto se il titolare accetta di sottoporsi agli esami di revisione della patente di guida”

  2. La motorizzazione non c’è il nuovo modello di patente brasiliana Solo il modello vecchi adesso tutti stanno tornando a casa senza fare niente perché parlano che la nuova patente brasiliana non c’è validità allora il Brasile bisogna urgente di mandare il nuovo modello della patente di 2017 e la motorizzazione aggiornare perché nulla ai risolto in questo acordo di vecchia patente brasiliana adesso c’è la nuova e bisogna essere aggiornato.

    • Ciao Marcio

      effettivamente nella normativa è scritto che

      ” Si ribadisce che la conversione potrà ovviamente essere effettuata solo per le patenti
      brasiliane redatte sul modello individuato nell’elenco “Modelli di patenti di guida” e di cui -per gli Uffici operativi della Motorizzazione e per le forze dell’ordine- è trasmessa l’immagine a colori .
      Ovviamente eventuali modifiche, concernenti la possibilità di convertire anche patenti di
      guida brasiliane redatte su modelli diversi – successivamente emessi dall’autorità competente – saranno, se del caso, comunicate con specifica Circolare di aggiornamento. ”

      Pertanto , da quello che tu scrivi , la Motorizzazione avrebbe ricevuto dei modelli di patente brasiliani vecchi . Purtroppo nella normativa è scritto che questi modelli sono stati inviati solo alle Motorizzazioni ed alle forze dell’ordine in indirizzo e quind non sappiamo quali modelli siano stati effettivamente inviati .

      Insomma sembrerebbe un ennesimo pasticcio burocratico . Tu a quale ufficio della Motorizzazione ti sei rivolto ? In altri termini in quale città ?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here