Home economia Gruppo italiano acquista MGO e la concessione autostradale in Minas Gerais

Gruppo italiano acquista MGO e la concessione autostradale in Minas Gerais

8
CONDIVIDI

Ecorodovias ha investito R $ 600 milioni nell’acquisto di MGO

Ecorodovias, società controllata dalla holding italiana Gruppo Gavio, ha annunciato giovedì  l’acquisto del Minas Gerais Highways Concessionaire (MGO) per 600 milioni di R$.

Nel 2013 MGO aveva vinto un’asta per gestire un tratto di 437 chilometri di strade tra gli stati di Goiás e Minas Gerais. In una nota, Gavvio ha detto che il percorso “rappresenta uno dei principali corridoi infrastrutturali in Brasile per l’esportazione di prodotti agricoli dalla regione sud-orientale e dal centro del paese al porto di Santos”.

La dichiarazione ricorda anche che la concessione del MGO è valida fino al gennaio 2044.

Recentemente, Ecorodovias ha vinto la concessione per la sezione nord di Mário Covas Rodoanel, su una strada che circonda la regione metropolitana di São Paulo.

Il gruppo Gavio con 2,6 miliardi di euro di ricavi aggregati e 10.000 dipendenti è il quarto operatore autostradale al mondo:

8 Commenti

  1. …. il Gavio nazionale, altro raider opportunista speculatore che atterra in Brasile. Se si va a leggere la storia di Gavio c’è da accaponarsi la pelle……ma l’economia globalizzata (dicono moderna) permette a questi pirati di fare il brutto e cattivo tempo. Boa sorte Brasil e boa sorte MG.

  2. io non sono contrario al capitale straniero: se aumenta il lavoro, il pil, le entrate tributarie del paese, l’efficienza, ben venga.
    però non scordiamoci che gli utili vanno all’estero.
    e a mio avviso settori strategici dovrebbero avere un controllo/appoggio statale, come nella pratica è in tutto il mondo.
    poi occorre vedere le vere intenzioni dell’impresa acquirente o partecipante o “fondente”.

    già dilma era stata molto attiva in termini di privatizzazioni, questo governo rilancia. mi lasciano molto sospettoso operazioni come quella boeing-embraer…
    qui a bahia hanno privatizzato la BR324, nessun miglioramento. poi la linha verde, nessun miglioramento. poi dettero l’aeroporto a un’impresa francese, fa più schifo di prima.

    quanto alle qualità “morali” del gruppo gavio, beh, tutto il mondo è paese. tutto funziona con “jeitinho”, ovunque, anche in usa o germania o singapore. quindi non è questo aspetto quello importante e discriminante, per quanto mi riguarda.
    per azzerare la corruzione bisognerebbe azzerare l’economia, torneremmo alle clave. ma anche lì sono convinto che con jeitinho sarebbe possibile evitare qualche clavata in testa, ahahah!

    • L’ETICA? La buttiamo nel cesso? Non dico che si debba essere obbligatoriamente dei santarellini in affari ma nemmeno dei raider, per non dire banditi, con 3 processi passati in giudicato in 2a udienza ed 1 in terza. Poi ognuno la pensa come vuole anche se è vero che in affari….”fratelli & coltelli”. Il capitale ormai non rimane piu’ fermo in nessun Paese.

  3. Lucio ,ancora non ci mettono mano gli stranieri sulla fogna “statale” Inframedioevo aeroporto Salvador. Da Wikipedia: O contrato de concessão à empresa francesa Vinci Aiports foi assinado em 28 de julho de 2017, sendo que num primeiro momento a administração será realizada em conjunto com a Infraero. Em 2018, a empresa assumirá sozinha e dará início às obras de modernização do aeroporto. Questi della Vinci sono gli stessi di quello di Lisbona che e`veramente ben fatto.Magari facessero qualcosa del genere aqui.

  4. admin qua spammano na bellezza, e` un`epidemia , e` difficile ignorarli visto che appaiono nella pagina principale ,nella lista nuovi commenti.Tra l`altro linkano a siti malevoli.Urge limpeza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here