Home economia Selic : il COPOM arriva al traguardo .

Selic : il COPOM arriva al traguardo .

22
CONDIVIDI

Come già anticipato dai mercati il COPOM ha deciso il 7 Febbraio la riduzione della Selic dal 7 al 6.75% . Tuttavia la vera novità è contenuta nel comunicato che sempre accompagna la scarna comunicazione della riduzione . Il Banco Centrale afferma che , nella attuale situazione , non prevede ulteriori cadute .

Viene comunque lasciato spazio per una ulteriore limatura di 0.25 % qualora le cose migliorino : inflazione minore o approvazione della riforma della Previdenza .

Personalmente , questa affermazione di traguardo in vista o raggiunto del COPOM non mi sorprende se si pensa a quanto sta scatenando negli Stati Uniti la politica economica di Trump . Riduzione delle tasse , aumento dei salari e disoccuppazione al minimo storico significa anche inflazione in crescita e pertanto tassi di interesse altrettanto in crescita .

Può il Brasile  in questo scenario permettersi di ridurre ulteriormente i tassi di interesse ? Credo proprio di  no .

22 Commenti

  1. Buongiorno a tutti, dal mio punto di vista la selic al 6,5% non durerà molto….non per tagliarla ancora ma al contrario aumentarla.
    saluti

    • intanto il Brasile si è ridotto il debito di molto utilizzando quattrini degli investitori profilo “poco – medio rischio”. Selic inizierà a risalire entro la fine dell’anno 2018.

  2. CREDO CHE LA DISCESA SIA FINITA, LA PROVA DEL 9 E’ CHE I TITOLI DI STATO PREFISSATI HANNO GIA’ ADESSO UN TASSO DI INTERESSE SUPERIORE ALLA SELIC. SI VA DA 8,83 ( SCADENZA 2021) A 9,97 ( SCADENZA 2025). OLTRE QUESTI LIVELLI ODIERNI IL BRASILE SMETTE DI PIAZZARE I SUOI BUONI DI STATO.

  3. Per quest’anno e forse più, qualcuno saprebbe indicarmi qualche buon investimento, c/a 3cmr non rischioso che dia un buon risultato?

    • ciao, io ho appena messo 2 soldi su di un prodotto Bradesco al 10,65% prefissato per 1 anno (rischio zero) al lordo della trattenuta alla fonte (15%) e dello 0,5% per la custodia e gestione a Bradesco. qualche tempo fa c’era un’altro clima e diverse opportunità ma oggi come oggi se non è il 10,65% è l’11% o il 10% sempre al lordo, senza rischio e annuale. Bradesco ha un altro titolo al 12,5% anno con rischio medio (30% in borsa con minimo garantito).

      • Ciao Undo. Grazie, che dici: il B.B mi ha proposto un fondo della banca dove mi darebero un 10 % , libero a rischio zero. 0,5 x la custodia.
        Potrebbe andar bene, che dici? Ricordati di farmi sapere quando rientri in Itaia cosi che ci possiamo magari incontrare, ciao.

        • penso sia lo stesso prodotto BB che ho preso anche io…….validità 1 anno. rischio 0 – 0,5 per BB. Perdo qualcosa se ritiro prima di 1 anno. Al momento a rischio 0 sopra il 10%-10,5% c’è veramente poco. Attendere un paio di anni. 10 Maggio – 20 Ottobre sarò tra Spagna – Italia e Slovenia. In Italia mi fermerò un poco in Brianza dai miei poi Mirano (Ve) 2-3 giorni stretti stretti da amici infine tra Friuli (Gorizia e Tarvisio) e Kranjska Gora (Slo) quasi tutto il resto del tempo. Fammi sapere. Ciao.

          • Ciao. Se puoi, fammi sapere quando sei a Mirano, è ad un passo da casa, ci potremmo incontrare, ciao e buon passeggio!

    • no problem……..a Mirano avremo tempi strettissimi, in 2 o 3 giorni abbiamo diverse visite amici e amici in convalescenza. Ti farò comunque sapere……magari possiamo organizzare una cena al Perla Rosa di Borbiago, ristorante di un mia fraterno amico ex pescatore in Chioggia oppure da Antonia in Porto Menai (Mira). Vai a vederli entrambi su web. Ciao. Keep in touch.

  4. Nel breve periodo i fattori principali che influenzano la domanda e l’offerta di moneta sono i differenziali di interesse. Nel lungo periodo, invece, i fattori principali che influenzano la domanda e l’offerta di moneta sono i differenziali di inflazione.
    Quindi che previsioni fate sul cambio eur/brl ?

  5. Non io ma Bradesco Report 2018 recita 1° quatrimestre 4,06 2° quatrimestre 4,22 3° quadrimestre 4,36. tante volte ci azzeccano ma altrettante bucano……….quindi dobbiamo sempre dare credito a chi ne sa piu’ di noi ma assolutamente rimanese con gli occhi apertissimi.

    • Fino a 4,50, tutto normale, andrebbe a testare il massimo storico e disegnerebbe un triplo massimo; il problema e´se sfonda con decisione il massimo storico e chiude sopra!!!!

      Carmine.

  6. e mi sembra che anche il recente declassamento ulteriore di Fitch non è che abbia smosso molto a livello di cambio….. fare previsioni è sempre più complicato anche perchè l’incertezza politica del Brasile è addirittura maggiore di quella italiana!

  7. più che altro se continuano questi tagli il rischio è l’equiparazione alle banche europee che oramai non danno quasi più interessi, se non ridicoli, da decenni. ricordo quando sparì il 2% lordo che sembrava allora gran cosa. certo, continueranno a esistere gli investimenti redditizi, ma rischiosi. e chi campa di investimenti contando su pochi quattrini (cosa che in Italia sembra succedere sempre più spesso, dovuto al fortissimo tasso di disoccopazione) dubito fortemente che possa permetterseli

    • Ancora qualche anno di pazienza, poi dovrebbero cominciare a risalire, almeno questo indicano le previsioni attuali.

      Carmine.

      • concordo, sperando che non intervengano altri fattori che potrebbero prima incrinare e poi rompere questo Paese. I segnali ci sono tutti. Mi auguro di no e faccio la mia piccola parte perchè non succeda.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here