Home News I brasiliani ironizzano sulla Seleçao

I brasiliani ironizzano sulla Seleçao

29
CONDIVIDI

In attesa di Brasile – Serbia , i brasiliani si divertono sul web pubblicando vignette esilaranti . A questa che ho pubblicato  non ho proprio potuto resistere .

Non posso nemmeno fare a meno di segnalare questo  clamoroso errore del Globo on line che scrive a poche ore dalla partita  Serbia -Brasile  :

O Brasil enfrenta a Suécia nesta quarta-feira (27), no terceiro jogo da fase de grupos, e precisa de um empate para garantir sua classificação às oitavas-de-final. A expectativa do jogo já gera piadas e memes nas redes sociais.

Sicuramente assistere il match in Italia non è lo stesso che in Brasile ma posso garantire che , anche qui , il tifo è tutto per il Brasile .

Che vinca il migliore !

29 Commenti

    • Allora ci saranno restati male : Serbia impallinata da due splendide reti brasiliane e soprattutto , a poche ore di distanza , la Germania , campione del mondo , “brutalizzata” dalla Corea del Sud . Giornata indimenticabile 🙂

      • francesco villa vive sul pianeta papalla :))
        comunque i brasiliani, telecronisti compresi, sono più onesti degli italiani nel giudicare le azioni di gioco e detonare i loro giocatori quando lo meritano. neymar sta sulle palle a tutti.
        è insopportabile, o sta per terra a brucare l’erba come un ovino oppure sembra giocare con l’avversario

      • Questo Brasile vincerà i mondiali 2018. Mi ricorda tanto l’Italia 2006 con il Paese coinvolto in scandali calcistici al piu’ alto livello e la “nostra” Nazionale Azzurra andare a vincere in casa della Germania.
        PS: Neymar è solo una pedina di 22. Gioca solo per mostrarsi e non è buono, tutto a scapito delle sue capacità innate.

  1. Il livello generale del calcio di oggi è ridicolo per mancanza di grandi giocatori.

    Giocatori poco meno che normali sono chiamati “Craques” (da commentatori ancora più ridicoli) nel tentativo di vendere un prodotto di scarsissima qualità; non seguo più il calcio da anni.

    I Brasiliani sperano che il Brasile si eliminato il prima possibile.

  2. Io invece sogno un mondo senza calcio, se non in qualche parrocchia di periferia tra ragazzini. Che noia questo sport corrotto e frequentato da gente ridicola che però fa miliardi alle spalle dei tifosi, come bobo vieri o maradona.

    • Nessuno obbliga le squadre a pagare milioni di euro ai calciatori e nessuno obbliga i tifosi ad andare allo stadio, comprare le magliette, pagare sky, ecc…

      I grandi calciatori (solo Cristiano Ronaldo lo è oggi, in passato del suo livello ce n’erano molti e più bravi di lui vari) sono sempre stati esplorati dalle società, per ogni euro di stipendio le squadre ne guadagnano almeno il doppio.

      Lo scandalo sono i milioni di euro a giocatori scarsi; sono comunque cavoli loro non sono soldi miei ne pubblici.

      • Francesco, nessuno obbliga i tifosi ad andare allo stadio (specie quelli che quando ancora in Italia mi veniva raccontato che facevano debiti per andarci), sono i tifosi stessi a sentirsi in obbligo andarci…

    • il CALCIO (futebol) è l’unico momento di unificazione di un Paese, in tutto il Mondo. è anche lo spettacolo popolare piu’ seguito, in tutto il Mondo. meglio che esista sia come spettacolo che come sfogatoio. piaccia o non piaccia è così. basta non accendere la TV o leggere giornali sportivi. oggi i protagonisti sono immeritatamente strapagati cometanti attori di film,
      la CORRUZIONE (Degenerazione spirituale e morale, depravazione; totale abbandono della dignità e dell’onestà: da “dizionario Italiano”) è in ogni dove, purtroppo. quella esercitata da pubblici uffici o rappresentanti pubblici fa molto male e danneggia il Popolo. quella esercitata in società private (es: calcio), seppure deprecabile non fa male e non danneggia il Popolo. grande intuizione quella di trasformare le società di calcio in Spa.

      • la corruzione è ovunque ci sia l’uomo ma la sua incidenza è tanto superiore laddove più girano soldi e “potere”.
        Togliamo soldi dal calcio, magari tassandolo, e dalla politica e diminuirà il tasso di corruzione.

          • I soldi della politica sono privati? Il calcio non si può tassare a fronte dei pesanti costi collettivi generati da decine di migliaia di poliziotti in assetto di guerra ad ogni partita? Città imbrattate da slogan illeggibili e bus distrutti? @Francesco Villa ma ti riesce una volta ogni tanto di pisciare dentro il vaso??

        • concordo che la corruzione è il male del secolo anche se in diversi ritengono che è l’olio che fa andare avanti le “macchine” generatrici di prosperità (falso). concordo che togliere i soldi alla politica sia un elemento determinante per tagliare netto con la corruzione …… privatizzare tutto senza coinvolgimento della politica è però difficile. NON concordo sul togliere soldi al calcio e a qualsiasi iniziativa esclusivamente privata.

          • Non sono un fautore delle privatizzazioni a tutto campo, secondo me ci sono dei settori (come sanità, scuola, trasporti) che devono avere sempre una componente pubblica (magari una golden share). Il problema sorge quando i politici avvantaggiano il privato a detrimento della “res pubblica” per vantaggi personali. In questo caso secondo ma bisognerebbe intervenire pesantemente e con rigore massimo, oltre a mettere in campo ogni iniziativa volta a disincentivare tali comportamenti. Bisogna insomma spezzare l’equazione ormai nota a tutti : politico=corrotto=intrallazzo.
            Se è vero che la corruzione esiste a tutte le latitudini terrestri, perchè insita nell’uomo forse, è anche vero che è fisiologica solo fino ad un certo tasso. Quando si cerca di arraffare e mangiare tutta la torta, quando si ruba a tutti i livelli, quando non c’è più spazio per quelli onesti, allora forse il sistema crolla, proprio come avvenuto in Italia e sta avvenendo in Brasile. Per questo credo sia utile che la politica non sia una “professione” ma un incarico a termine, come l’amministratore di condominio.

          • anche io credo che la politica NON sia una professione. ma la stragrande maggioranza dei politici non la pensano come te e me. sono anche dei formidabili trasformisti. Ti porto l’esempio di Giorgio Napolitano, nostro recente ex Presidente, entrato in politica alla corte di Togliatti negli anni 40, sostenitore dell’invasione dell’Ungheria da parte dell’URSS perchè gli operai Ungheresi erano sovversivi, ha fatto uscire dal PC gente come Giolitti……e ancora oggi tira le fila della politica dopo che l’abbiamo avuto come Presidente. oltre 70 anni di politica attiva e non è il solo. Prova a leggere cosa ha fatto e dichiarato nel 1956:
            http://www.cronachelodigiane.net/article-23-ottobre-1956-quando-napolitano-disse-in-ungheria-l-urss-porta-la-pace-120737395.html
            Con questi qui (politici mercenari che hanno inventato le ideologie per tenersi le masse) sia di sinistra che di destra e di centro oppure progressisti e conservatori oppure riformisti e populisti, etc.etc. SIAMO disarmati. Quindi dobbiamo ridurre i danni al minimo e cambiare i politici di frequente, max 5 anni di servizio pubblico.

    • quote: “Io invece sogno un mondo senza calcio, se non in qualche parrocchia di periferia tra ragazzini. Che noia questo sport corrotto e frequentato da gente ridicola che però fa miliardi alle spalle dei tifosi, come bobo vieri o maradona.”

      Marcofalco, un mondo senza calcio, ove gli scacchi lo hanno sostituito “in toto”, è lo scenario che avevo scelto per il mio primo e-book, un giallo investigativo ambientato tra 500 anni, lol, lol, lol!

      • azz…..500 anni!? complimenti, hai una visione ottimistica. per me tra 500 anni il pianeta Terra sarà stato divorato dalla plastica e dall’inquinamento e non penso ci sarà piu’ il calcio e nemmeno gli scacchi e l’umanità si sarà trasferita nello spazio……piu’ vicina a Dio. o chi per Lui.

        • quote: “azz…..500 anni!? complimenti, hai una visione ottimistica.”
          non direi…ho descritto un futuro distopico in cui proprio per mancanza di fondi che non possono più girare, il calcio viene sostituito e ho scelto gli scacchi perchè amo il nobligiuoco. La povertà e la miseria si allargano a macchia d’olio e svariati paesi oggi sviluppati entrano nel terzo mondo. Gli ospedali europei o magari sudeuropei si trasformeranno in società per azioni a seguito di scomparsa di ogni wealfare e il Portogallo sarà costretto ad approvare una legge curiosa…fine dello spoiler.
          Ma queste mica sono vere e proprie previsioni del futuro, Undo, non stavo vaticinando, mi serviva soltanto lo scenario ideale per montare il mio giallo e dargli senso logico…

          • capito, interessante e cruda visione futuristica condivisibile. visione evoluzionistica come i contadini che arano la terra ancora con la zappa (vanno all’indietro).

  3. ma ancora co’ sta corruzione? ma che c’avete la tv sintonizzata sulla globo sopra al collo?
    TUTTI siamo/siete corrotti! chi non ha mai ringraziato con un regalo chi gli ha fatto un favore? chi non ha mai pagato una cena a una ragazza per ottenerne in cambio le “grazie”?

    poi la distinzione pubblico/privato è una fandonia, perchè il privato poi scarica i suoi costi sui prezzi delle cose che noi compriamo.

    p.s. giorni fa hanno arrestato il presidente della audi… germania paese di cialtroni corrotti, ahah!
    oppure rientra nella guerra commerciale che gli USA hanno scatenato contro certi paesi? lo sanno anche i sassi (per ammissione degli stessi americani) ma sono sicuro che 4 gatti qui diranno che sono io il solito “antiamericano”, ahah!

    • perchè offendere la germania? non sono tutti cialtroni e corrotti….come accusi tu. anche se non concordo, a me sta bene che affermi che siamo tutti corrotti perchè o abbiamo fatto dei regali per un favore ricevuto o per aver pagato una cena…..magari dopo aver ottenuto le “grazie” ma anche prima. se andiamo tutti in tribunale perchè denunciati per queste azioni di corruzione probabilmente non veniamo arrestati, oppure si? infine, la globo sintonizzata sul collo è una affermazione fantastica, complimenti …. questa la condivido.

      • quella sulla germania era ironia, ho pure messo la risatina eh…
        il “diritto” lo decidono gli uomini, non è una cosa divina, oggi è così e domani pomì. e anch’esso può essere corrotto.
        quindi non ci faccio affidamento come te.
        inoltre c’è un livello superiore, quello del dibattito filosofico culturale SULLE norme del diritto.

        • vero, il dibattito filosofico è sopratutto sul diritto immorale non sul diritto naturale e positivo, purtroppo. le cose semplici come l’onestà oggi nel diritto sono artatamente trasformate in un ginepraio, difficile districarsi.
          bene aver precisato l’ironia nel classificare i tedeschi.

        • vero, il dibattito filosofico è sopratutto sul diritto immorale non sul diritto naturale e positivo, purtroppo. le cose semplici come l’onestà oggi nel diritto sono artatamente trasformate in un ginepraio, difficile districarsi.
          bene aver precisato l’ironia nel classificare i tedeschi.

  4. Fine, tutti a casa.

    É Stato il Mondiale con il minor seguito di pubblico e interesse da parte dei Brasiliani; tutto come sempre é Stato pompato ad arte come sempre dalla televisione con sceneggiate ridicole per tentarde di guadagnare qualche spettatore.

    Il cálcio é diventato una pagliacciata ridicola che perde sempre più appassionati, anche e soprattutto in Brasile.

    Il resto é propaganda.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here