Home burocrazia Dal 2021 nuove norme per entrare in UE

Dal 2021 nuove norme per entrare in UE

32
CONDIVIDI

Il Parlamento Europeo ha approvato ieri Giovedì 5 Luglio 2018 una nuova norma che prevede una autorizzazione preventiva per i turisti di oltre 60 nazionalità  che intendono entrare nella Unione Europea e tra questi paesi c’è anche il Brasile  , la norma comunque andrà in vigore solo a partire dal 2021 .

La legge attende l’approvazione del Consiglio dei ministri europei , che peraltro si è già dichiarato favorevole , per la pubblicazione sulla Gazetta Ufficiale .

Il sistema , che è conosciuto con la sigla inglese ETIAS ,sarà adottato dai paesi dell’ Area Schengen ( 22 ) e da ulteriori 4 paesi della UE : Romania , Bulgaria, Croazia, Cipro ( Vedi mappa in alto ) .In Regno Unito  non richiederà alcuna autorizzazione essendo già fuori del Trattato di Schengen .

Ma veniamo alla procedura da seguire :  prima di partire per l’Europa , il turista dovrà riempire un formulario elettronico . I dati riportati sul formulario saranno processati automaticamente ed incrociati con il data base europeo per verificare se esistono rischi di immigrazione irregolare o di sicurezza . In caso negativo la autorizzazione è concessa al momento . In caso contrario la richiesta sarà processata manualmente e la decisione sarà comunicata entro 4 settimane con diritto a ricorrere .

L’autorizzazione avrà una validità di tre anni , costerà  7 euro e sarà gratuita per i minori di 18 anni ed i maggiori di 70 .

32 Commenti

  1. UE è un poco confusa, ho visto la lista dei 60 Paesi di origine dei Turisti e sono rimasto colpito dalla presenza di alcuni Paesi, Brasile incluso, con i quali l’Italia intrattiene affari che incidono per una quota importante e positiva del PIL. A me pare una disposizione UE discriminante che toccherà sopratutto i Paesi UE bagnati dal mediterraneo, Italia – Spagna – Grecia – Francia – Croazia – Slovenia in testa, mete preferite del Turismo proveniente da Extra Europa. Altra botta per il Sud dell’Europa.
    Al pari della dimensioni delle vongole veraci che per 1,2 – 2 mm ha coinvolto gli stessi Paesi (sopratutto l’Italia) questa regola UE è ridicola e penalizzante!

  2. “il turista dovrà riempire un formulario elettronico . I dati riportati sul formulario saranno processati automaticamente ed incrociati con il data base europeo per verificare se esistono rischi di immigrazione irregolare o di sicurezza . In caso negativo la autorizzazione è concessa al momento ”
    Se fossi turista o avessi impegni professionali inderogabili in Europa preferirei ETIAS che la roulette russa capitata a brasiliani e non turisti, invitati a convegni, seminari,etc…, bloccati per giorni in aeroporto per qualche cavillo.C`e`chi si porta estratti conto, comprovantes di stipendi e masserie,etc per non essere scambiato per migrante economico indi respinto. Zero stress in questi tempi duri.Approvo.

  3. continuando ad approvare queste dannose regole della UE non andremo molto lontano e avremo a breve solo inciampi burocratici, privacy zero e costi per mantenere i “dinosauri” funzionari Europei che, di questo passo, sicuramente aumenteranno di numero.
    e poi, perchè far pagare 7 Euro? questa gabella non l’hanno motivata quindi io la vivo come l’ennesima estorsione.

  4. Il visto ESTA costa 14USD per cui una tariffa di 7 euro mi sembra più che ragionevole. I costi per i controlli dovuti al terrorismo internazionale sono cresciuti enormemente e non è giusto lasciarli interamente a carico esclusivo della fiscalità collettiva. Chi più viaggia più paga, dov’è il problema? D’altra parte se si decide di fare un viaggio non saranno 7 euro che scoraggiano e la procedura online agevolerà le procedure di ingresso che potranno diventare selettive solo con chi è necessario.

    • allora ….. avanti tutta con la burocrazia! evviva le procedure a 7 Euro per evitare il terrorismo! non ci saranno piu’ attentati o saranno drasticamente ridotti! chi se ne importa poi di chi viaggia anche per lavoro! e infine …… perchè viaggiare in Europa o negli Stati Uniti? tutti a casa che si sta meglio!
      io dico che approvare le facilonerie burocratiche sono un male “bifido” che fa marcire la qualità della vita che tantissima gente si è faticosamente conquistato. dalle mie parti si dice che “son tutti busoni con il culo degli altri”.

    • Giusto! ma se ne lasci entrare delle vagonate dal nordafrica senza controllo il turista onesto non si sentira’ un po’ pirla nel pagare 7 euro?

  5. E’ una misura finalizzata alla SICUREZZA e pertanto io non mi sento di dire che sia una boiata. Peraltro si apllicherà verso i 30 milioni di turisti provenienti da Paaesi esenti da visto mentre per quelli provenienti da Paesi non esenti dovranno continuare a passare presso i consolati. Non capisco dove sia la tragedia. Perdere 10 minuti al computer in più? Io non credo che il semplice controllo dei passaporti ai varchi aereoportuali con controlli esclusivamente a campione sia oggi sufficiente per prevenire l’entrata in EU di balordi vari e finti turisti.

    • scusa ma tutti i tuoi conoscenti hanno un computer? io conosco molte persone un poco in età avanzata sia Brasiliane che Cilene e Argentine che non hanno il computer e che viaggiano verso l’Europa utilizzando risparmi sudati. queste persone devono rivolgersi a qualche struttura per farsi fare questa “autorizzazione preventiva”…..e sicuramente oltre ai 7 Euro avranno altre spese. e tutto per cosa? se mi si dice che con l’entrata in vigore di questa “autorizzazione preventiva” si riducono drasticamente i costi per i controlli passaporto mantenendo il minimo di personale ed i cani fiutatori allora potrei essere in parte d’accordo anche perchè con i risparmi si dovrebbero pagare i 7 Euro. infine, e chiudo, è una decisione della UE e i 7 Euro vanno alla UE, hai mai visto un controllo passaporti della UE in qualche città d’arrivo Europea? fino a che non ci saranno doganieri Europei dipendenti da regole sovranazionali Europee, ripeto, è solo una gabella che va in tasca a funzionari burocrati della UE.

      • I cani fiutano anche l’intenzione di emigrare irregolarmente? E poi chissenefrega se qualcuno non ha il computer la gente si deve svegliare oppure andarsene in quel posto!

        • @Anonimo, azz …… quanta socievolezza nel tuo intervento. sei di quelli che affermano che “son tutti busoni con il culo degli altri”. arriverai anche tu agli 80, anche i Rambo 80enni si sono adeguati a chiedere assistenza agli altri. riguardo ai cani ….. siccome gli emigrati irregolari non sono loro simili ma esseri umani NON riescono a fiutarli.

      • non è la macchina amministrativa (non burocratica) che deve adeguarsi all’ottantenne ma è l’ottantenne che, dove non arriva, si fa aiutare da mogli, figli, amici o parenti. Oggi anche in Italia non puoi parlare con alcune istituzioni pubbliche se non hai una identità digitale, non si può fermare il progresso.
        Infine, Unodo, quanta gente conosci che è entrata in Italia/Europa fingendosi turista e non lo era? Oppure che si è fermata per periodi superiori a quelli permessi dal visto turistico? IO molte. In fondo il vecchio continente si sta solo adeguando a quanto si fa già da anni nei paesi più all’avanguardia quali USA, Australia e Nuova Zelanda ad esempio.
        Comunque vedremo se questo provvedimento creerà effettivamente i problemi ipotizzati e meno.

        • sugli 80enni non concordo e poi non tutti hanno una famiglia sbriga pratiche. di “falsi turisti” ne conosco, credimi ne conosco anche io alcuni, sopratutto qui in Brasile di origine Europea, Italia compresa. in Italia anche ne ho conosciuti. per me questi “falsi turisti” è una caccia al lupo dei tempi moderni, è l’argomento del momento che fa tanto salotto. la ruota girerà ancora a tra poco ci saranno altri argomenti ben piu’ gravi sui quali discutere a partire dall’inquinamento e dalle epidemie per arrivare alle guerre di religione……mettiamo tutto sotto lo zerbino e diamo la caccia al clandestino.
          chiudo dicendo che a me pare che questa mordenizzazione/globalizzazione sia stata ed è una accelerazione di pochi e di potere per fare quattrini e offuscare le menti. l’essere umano ha bisogno di tempo per metabolizzare e non è detto che tutto ciò che è moderno sia giusto. vedremo.

  6. Lula Solto…di seguito un mio commento dopo la prigione di Lula:

    Francesco Villa 9 aprile 2018 at 20:54
    Marcofalco,
    fattene una ragione, non é successo nulla di grave, alle sentenze non c’é bisogno di credere o meno, si prende atto e basta.
    Considerando che il Brásile é una pagliacciata a tutti i livelli non credo ci rimanga molto tempo in prigione, quando uscirà potrai andare a portargli la tua solidárietà personalmente.

    • qui butta bene invece per gli assassini di sinistra, mi riferisco a Cesare Battisti ben ripulito dal Lula e, pare, butta bene anche per Maduro ….. siamo a posto, vero?

      • Undo,

        ai compagni tutto è permesso e questa è una delle cose che mi fà più ribrezzo di chi si definisce di sinistra; mi fanno ribrezzo entrambe le categorie.

        Come ho detto qualche giorno fà i politici di qualsiasi parte siano fanno solo danni (chi si definisce di sinistra mi pare faccia più danni degli altri).

        Non ho mai votato, solo la prima volta (nulla) per curiosità ed esperienza personale.

        Purtroppo sono un cancro con il quale si è costretti a convivere.

        • Dimenticavo,

          Duccio é il Pagliaccio, rispondigli facendo finta di niente quando puoi, regalagli un sorriso.

        • io ho parlato di “assassini di sinistra” perchè Cesare Battisti era ed è un estremista di sinistra che in Italia ha 4 ergastoli sulle spalle. il Lula gli è corso in soccorso per affinità ideologiche. se il Battisti fosse stato di destra avrei detto le stesse cose rammentando che anche la Francia durante il periodo di un esecutivo di destra aveva aiutato il Battisti. non parlo del “centro” perchè tra la chiappa della sinistra e la chiappa della destra c’è un buco…….che evacua solo merda. credimi sono disgustato dalla politica quanto te ma sono molto più disgustato da falsi moralisti che sostengono tout court la globalizzazione in mano a pochi che tirano le fila. questi pochi non sono ne di sinistra, ne di destra e ne del buco…….e ci stanno condizionando la vita peggio della politica che alla fine puoi votare o meno ma loro, i burattinai della modernizzazione, non puoi votarli. Duccio è uno dei tanti che ciò che dicono si perde nell’universo.

  7. Duccio,

    non ho mai dubitato che sarebbe rimasto poco tempo in prigione (come da commento sopra), qua si é sempre detto già da Aprile.

    Ho votato una sola volta in vita mia (lá prima e unica a 19 anni) e da pescatore qualche verme mi farebbe solo che comodo.

  8. Pare che la decisione finale spetti al STJ.

    Libero o meno come già si diceva da tempo il sistema giudiziario, come tutto il resto é ridícolo.

  9. e mentre anche la embraer viene depredata…
    i siti vagamente “rossastri” li evito… 2 articoli invece da un sito tutt’altro che rossastro. il secondo è addirittura di un avvocato americano che vive in brasile. chissà, magari faranno rilettere qualcuno sui motivi più “alti” delle vicende brasiliane degli ultimi anni.

    https://www.controinformazione.info/le-iene-della-guerra-ibrida-fanno-a-pezzi-il-brasile/

    https://www.controinformazione.info/brasile-un-modello-di-golpe-che-mostra-come-le-democrazie-possono-sparire/

    • interessante il secondo articolo mentre il primo è leggermente di parte. personalmente ritengo che i 20 o 30 burattinai che gestiscono la globalizzazione mondiale stiano alternando i loro piani e interessi spostandosi tra un continente all’altro. praticamente dove vedono una debolezza democratica e istituzionale di un Paese o gruppo di Paesi piombano come falchi per depredare il restante e poi trasformarsi in (falsi) salvatori attraverso finanziamenti da strozzini a condizione che succeda ciò che a loro interessa di più. si camuffano da innovatori e facilitatori della modernizzazione ma in realtà sono il controllo ed il piacere del potere che li muove. infine, potessi sradicare la globalizzazione lo farei immediatamente. per questo motivo sono contro le nuove tecnologie che violano la privacy, l’inadempienza verso le basilari regole ambientali ed i controlli dello spostamento delle persone e dei quattrini guadagnati regolarmente. nel mio piccolo mi sono ricavato una caverna proteggi burocrazia, sperando che la caverna resista fino a che io esisterò.

  10. Pare essersi chiusa un’ altra pagina ripugnate della storia recente del Brasile.

    Ovviamente tutto è stato preparato e studiato anticipatamente e questo “Signor” Fraveto (un sacco di fertilizzante naturale, un fantoccio, indefinibile…) si è giocato la carriera probabilmente, o forse no; le nomine politiche nella magistratura sono un cancro.

    Mi è sembrata assomigliare a quando Dilma ha eletto in fretta e furia il Compagno Verme Ministro della “Casa Civil” per avere il “Foro Privilegiado”… un’ altra pagina vomitevole.

    Per fortuna non riesco ad abituarmi a queste porcherie alle quali purtroppo bisogna assistere e delle quali bisogna essere informati, ma ne farei volentieri a meno.

    La politica e i politici sono come le emorroidi, bisogna saperci convivere.

    Annoiarsi in Brasile è impossibile.

    I Brasiliani in generale si meritano questa montagna di sterco ? Secondo me no.

    • “popolo bue”….ironizzavano i politici e gli intellettuali Italiani diversi anni fa. avevano ragione e hanno ragione almeno in Italia ma credo che i politici e intellettuali di tutto il Mondo la pensano così, Brasile incluso.
      ancora oggi moltissimi Italiani si genuflettono a Giorgio Napolitano perchè rappresentante e garante della democrazia. gli stessi Italiani si sono dimenticati ( o sono morti ) che Giorgio Napolitano nel 1956 aveva favorito l’invasione dell’Ungheria da parte dell’Unione Sovietica denunciando che “gli Operai Ungheresi erano tutti dei sovversivi”…….
      pensa che in Italia moltissimi Italiani non sanno che in Russia è stata letteralmente costruita una intera città lungo il Volga in onore del tanto ideologicamente amato Togliatti, si chiama Togliattigrad e oggi ha circa 800.000 abitanti. credi sia stata dedicata a Togliatti per riconoscenza umanitaria? no! è stata dedicata a Togliatti come il triplex in Brasile è stato dedicato a Lula …… moneta di scambio! in Italia e in Europa per la divulgazione anche armata del comunismo mentre in Brasile per dei favori personali. per me non c’è differenza.

Rispondi a Undo Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here