Home attualità Che ” Time ” fa ?

Che ” Time ” fa ?

40
CONDIVIDI

E’ vero , questo blog è dedicato al Brasile anzi a coloro che come me in passato , hanno deciso di vivere in Brasile . Tuttavia è anche vero che questo blog è scritto e mantenuto da italiani che non possono completamente dimenticare il loro paese di origine .Per questo motivo , innumerevoli volte , troviamo sia nei posts che nei commenti riferimenti e confronti tra i due Paesi . Questo è uno di quelli .

Come sapete da oltre un anno ho scelto di trascorrere più tempo in Italia che in Brasile dove comunque trascorro i miei due/tre mesi l’anno . Rientrando ho trovato , almeno al Sud , una Italia sostanzialmente rassegnata alla povertà . I giovani che ne hanno avuto sia le capacità che le possibilità sono emigrati all’estero e continuano . Il lavoro qualificato è praticamente sparito .

Amici ingegneri come me , lasciati 10 anni fa senza lavoro , continuano senza fissa occupazione . Un carissimo amico mi ha raccontato la scorsa settimana che nel suo peregrinare si è presentato  ad una scuola parificata che cercava insegnanti di matematica . Ebbene la posizione prevedeva una assunzione con busta paga regolare MA , senza ricevere realmente lo stipendio . Il responsabile ha candidamente e “sem vergonha ”  spiegato che fanno tutti così e gli insegnanti accettano perchè in tal modo acquisiscono punteggio utile per i concorsi pubblici !

I giovani , si fa per dire visto che si tratta di ultratrentenni , sono principalmente occupati in attività poco stabili , spesso a nero .Gli esperti la chiamano GIG economy .   Qui a Caserta dove un taglio di capelli costa 11 euro in negozio potete spendere solo 5 euro se chiedete al barbiere “digitale  ”  di venire a casa vostra in orario convenuto . Lo stesso vale per la manicure .

Su questa realtà si innesta il fenomeno della immigrazione vista dai più non come una risorsa come qualcuno sosteneva tempo fa ma come un grosso problema per la  sicurezza e lo stile di vita italiano . Posso garantirvi che OGNI GIORNO esistono dibattiti televisivi ed articoli di giornale che ne parlano . Questo sino a prima del nuovo governo . Da quando Lega e 5 Stelle sono al governo , il rappresentante della Lega Matteo Salvini ha fatto della lotta alla immigrazione clandestina ( e non ) il suo cavallo di battaglia . Il suo partito , nell’arco dei primi 100 giorni di governo , ha raddoppiato i consensi !

Il fatto è che il problema della immigrazione interessa non solo l’Italia ma tutta l’Europa che però se ne è lavata le mani in cambio di accordi scellerati con il vecchio governo al potere in Italia . Pertanto oggi parlare di immigrazione significa soprattutto parlare di una Europa fragile ed assente su problemi vitali per i cittadini italiani .

Nel frattempo la BCE con le ultime dichiarazioni di Mario Draghi lancia un avvertimento : le parole del governo hanno fatto danni alle famiglie ed alle imprese italiano spingendo in alto i tassi di interesse . Adesso si attendono i fatti ovvero la nuova legge di bilancio .

Ed ecco spiegata la copertina del Time di questa settimana che riporto in apertura . Una foto in bianco e nero di  Matteo Salvini quasi sghignazzante ed il sottotitolo “Matteo Salvini, lo zar dell’immigrazione in Italia. E’ in missione per disfare l’Unione Europea”.

40 Commenti

  1. i gialloverdi sono al governo da meno di 5 mesi e sembrano i responsabili del disastro Italia sia in termini di lavoro che in termini di sicurezza. recentemente alcuni degli esponenti del governo sono stati definiti dei “piccoli Mussolini” da un alto Commissario dell’Europa (francese dell’area Macron). che ha governato l’Italia creando tutti questi problemi sono “scoppiati” ma insistono sui matrimoni gay e sulle loro adozioni, anche sullo ius sanguis e lo ius soli non sono stati messi da parte nei loro interventi. è da lì che sono nati i problemi dell’Italia…..seguendo questi aspetti definiti impropriamente sociali ed accantonando i problemi che avevamo. io penso che sia giunta l’ora di smettere di ascoltare i rappresentanti e responsabili di tutti i guai Italiani di oggigiorno nei dibattiti, questi signori del disastro NON dovrebbero piu’ apparire. anche le loro feste dell’unità e di comunione e liberazione sono state un fiasco. hanno una radice putrida che ormai butta solo rancore ed invidia e, sotto sotto, stanno questi signori stanno realizzando che non sempre hanno avuto ragione e non sempre devono ancora “insegnarci” come e cosa fare. sono ancora supponenti e attaccati alla poltrona. qualcuno di questi, sopratutto al Sud Italia, ha il pudore di non apparire piu’ dalla vergogna. infine, penso anche che qualora questi signori dovessero riconoscere i loro errori NON ci sarebbe da credere al loro pentimento perchè sono marci dentro ed in profondità. l’unica responsabilità degli Italiani è stata quella di avergli dato credito per diversi anni. ora, per fortuna, c’è stata una presa di coscienza e nulla sarà piu’ come prima. diamo tempo al tempo.

  2. ” scuola parificata che cercava insegnanti di matematica . Ebbene la posizione prevedeva una assunzione con busta paga regolare MA , senza ricevere realmente lo stipendio”

    wow, il mitico eroe imprenditore libbbberista (che crea lavoro!) vessato dai vermi rossi e dai perfidi lavoratori dipendenti che OSANO pretendere un salario!

  3. Il principale problema dell’ Italia sono gli italiani!!!
    Chi ha creato un debito di 2300 miliardi? Chi evade tasse per oltre 120 miliardi l’ anno? Chi produce corruzione per oltre 60 miliardi l’ anno? Perchè i tribunali italiani sono sommersi da milioni di cause civili e penali? Chi percepisce le false pensioni di invalidità, e chi le concede? Chi è andato in pensione dopo 15 anni 6 mesi e 1 giorno? Chi timbra il cartellino e poi se ne va a fare i cazzi suoi?
    Salvini vuol farci credere invece che sono i migranti e l’ Europa, ma questi sono problemi secondari rispetto alla cronica ed incallita propensione a delinquere, a non rispettare le regole, da parte del popolo italiano.

    • cosa hanno fatto i governi di sinistra e tecnici dell’ultimo decennio per raddrizzare la situazione Italia? non è vero che il problema dell’Italia sono gli Italiani, non è assolutamente vero! è una menzogna tipica della sinistra e del centro che alternandosi al governo hanno creato voragini di debiti e di lacci e lacciuoli con l’Europa dal 1994 ad oggi! Salvini sta facendo solo bene.

      • In Europa, dove si alternano governi di centro e di sinistra, crescono il doppio di noi, senza accumulare un debito come il nostro, garantendo un welfare anche migliore, con una burocrazia che funziona meglio. L’ Italia guardi e impari…
        Il problema immigrazione, che va certamente gestito e ridotto, NON E’ il primo problema del Paese. Avrà Salvini lo stesso piglio nel contrastare evasione fiscale, corruzione, delinquenza comune ed organizzata, riduzione della durata dei processi (non delle prescrizioni!!!)? Intanto propone flat-tax per favorire i ricchi e l’ ennesimo condono fiscale per gli evasori.

        • a Salvini andrebbe dato il tempo che hanno avuto Prodi – Berlusconi e, come minimo, a Renzi. Stiamo a vedere. Per il momento è il meno peggio se non il minimo del meglio. Siamo latini e non vichinghi, purtroppo. quindi siamo degli infedeli voltagabbana ai quali piace andare sempre sul carro del vincitore.

    • david,
      qui sbagli di grosso. ma non ho tempo per provarti la devastazione economica che l’europa ha causato all’italia.
      il problema di quasi tutti voi è che siete ancora arroccati nella dicotomia “destra-sinistra”. quindi, se uno ad esempio si identiica con la sinistra, decide a priori che tutto ciò che la sinistra fa in tutto il mondo è giusto.
      invece non funziona così, perchè le elites internazionali decidono paese per paese se appoggiare la dx o la sx. quindi in paesi diversi sx e dx possono fare le stesse politiche.
      in europa è la sx che diende le elites, in sudamerica la dx.
      l’immigrazione in europa è voluta dalle elites, dalle grandi imprese (vatti a vadere chi finanzia le ONG) per abbassare i salari e schiacciare i lavoratori. stessi obiettivi che in brasile sono perseguiti dalla dx.

      • Lucio, per me chi governa “contro” i lavoratori destrutturando lo statuto dei lavoratori ed eliminando l’ art. 18, precarizzando il lavoro, concentrandosi più sui diritti civili che su quelli sociali in un periodo storico dove milioni di italiani vivono sotto la soglia di povertà ed altri milioni arrancano, non riesco a inquadrarlo di sinistra, anche se si schiera in quel campo. Per questo per me Renzi non è di sinistra (poi ricordiamoci che Renzi viene dalla Margherita, nata dalla frammentazione della DC).
        Quello che dici non toglie il fatto che la prima responsabilità di questo impoverimento sociale ed economico ricade su noi italiani, a partire dai governanti che abbiamo mandato al potere negli ultimi 40 anni che non hanno saputo tutelare gli interessi della nazione perchè non hanno gestito la “cosa pubblica” con lungimiranza: per decenni ci hanno fatto vivere oltre le nostre possibilità per farci stare contenti, poi per rimetterci a pari abbiamo dovuto svendere i gioielli di famiglia o non abbiamo avuto la forza finanziaria per difenderli. Quelli che dovevano agire da statisti hanno pensato solo a non perdere consenso o non andare in galera. Altri paesi europei hanno fatto meglio.

        • concordo con la tua prima parte, non con la seconda.
          chi “ha fatto meglio” lo ha fatto perchè anzitutto s’è data una moneta svalutata che ha messo il turbo alla sua industria.
          in seconda battuta parliamo di paesi che hanno anche ingenti risorse naturali che l’italia non ha (germania, uk, norvegia) o paesi che hanno rubato colonialmente per secoli (francia, uk, olanda).
          insomma situazioni naturali e storiche che rendono comico dire che l’italia debba copiare da loro. ste cose le dicono i liberisti!
          il debito italiano si accumulò soprattutto negli anni 80, perchè? perchè aderimmo allo SME (il pre-euro) che distrusse la nostra industria e cominciammo a smantellare l’iri e anche la grande industria privata. cosa dovevi fare coi milioni di disoccupati derivanti? ammazzarli? no, vennero fatte immani infornate assistenziali nel pubblico impiego.

  4. @tutti. Si, sono stufo di questi attacchi contro tutto quello che è diverso dalla sinistra italiana!! La democrazia non abita più qui, basta con questa demagogia gratuita che sostiene un potere morto e sepolto: voglio che governino le persone elette e voglio che l’Europa non interferisca !!! Il debito Italiano è stato stratificato nei decenni tra centro e sinistra……le cooperative di accoglienza degli immigrati sono state un mezzo per fare fare soldi agli amici dei rossi altro che un caso di un malfattore che emette busta paga senza pagare il dipendente. Con le cooperative rosse ci sono stati oltre 600.000 accolti!!!! Sono stati affittati per gli immigrati alberghetti a cifre folli e questi alberghetti di 2a e 3a categoria erano anni che non ospitavano piu’ nessuno. Immigrati accolti e gestiti anche da Carminati e Buzzi (Roma). Finiamola e finitela con questa storia che tutto quello che è di sinistra è giusto …. non è vero! Se continuate di questo passo tra poco parlerete solo con le piante.

  5. Tutto vero ma non è che la c.d. destra (berlu, fini, alemanno, polverini, la russa, fiorito, meloni, bondi, gasparri ecc.) abbia fatto meglio del centro e della sinistra.
    Dei vecchi partiti secondo me non se ne salva uno.

    • Infatti… Neanche il partito fascista , comandato da uno che ha consegnato l’ Italia in mano ai nazisti dopo averla portata nel baratro della guerra, poi beccato mentre scappava in Svizzera…
      Renzi si può definire di sinistra? Giammai. Prodi è un vecchio democristiano.
      Io voglio un governo nordeuropeo.

      • Renzi è nato a sinistra, è di sinistra e morirà di sinistra. La sinistra conta storie. Nessuno veramente di sinistra ha mai contestato Renzi prima delle sue disfatte. Notare bene.

    • Marcofalco, sono d’accordo al 101%. Basta con il vecchio trito e ritrito che ci ha anestetizzato tutti quanti dal 1990 al 4 Marzo 2018. Canta e conta storie…..

  6. e`come quelli che “credono”nel Messia Bolsonaro , 27 anni deputado federale ,7mandati da 4anni , senza concludere una beata mazza(tranne 2 porcate) ed eccolo lindo e pinto come il nuovo che avanza, l`anti-casta(tranne quella dei pretoriani).Per i convertiti ha la bacchetta magica anzi la mitraglia magica ,ma si puo`? Mi ricorda la setta del Sacro Blog del Grillaccio,o i leghisti.Poi arrivano le mazzate.Pensavo Trump diventasse un antidoto contro l`idiozia al potere di destra- centro- sinistra,macche`! Ne arrivano a caterve.Churchill diceva che la democrazia e` il male minore,allora preparo i pop-corn.

      • Grazie della segnalazione , non sapevo di questa aperta presa di posizione sia di Grillo ma soprattutto del premio nobel per la pace 1980 e pacifista argentino Adolfo Maria Pérez Esquivel .

      • Questa nota è stata scritta dal grande Adolfo Maria Perez Esquivel un attimo prima di essere insignito del premio Nobel per la pace nel 1980:
        “Mi piace pensare che la libertà non sia un diritto acquisito, ma un privilegio e per me una sensazione di leggerezza, quasi di piacere.
        Libero di pensare, di scrivere, di uscire o di restare.
        Ma anche libero di mangiare, di scegliere, di vivere o morire.
        Dedico questo pensiero a tutti gli arroganti che puntualizzano, agli isterici che si inalberano, ai benpensanti che giudicano.
        Loro non sanno, poverini, di avere il privilegio di poter essere arroganti, isterici e benpensanti.
        Loro non godono…”

    • azz…..vero! Wanna Marchi al confronto era una dilettante! Mi chiedo: se tra il dirigente corrotto e l’impresario corruttore c’è un impiegato che scatta foto o registra audio/video….non è strano? Magari anche l’infiltrato diventerà corrotto/corruttore ….. alla Fabrizio Corona. Infine, questa continua propaganda e proclami castiga cattivi …… a me pare “il ritorno della sacra inquisizione”, adesso li castighiamo noi, li scomunichiamo e poi li appendiamo a testa all’ingiù!

  7. ITALIA… secondo me è fottuta, scivolerà sempre più verso l’inferno.
    è schiacciata da almeno 3 potenze straniere che le rubano miliardi ogni anno. e non vedo possibilità di liberarsi da tutte.
    guidata per 20 anni da una classe politica che ha solo fatto gli interessi di potenze straniere, appartenenti alla legion d’onore francese o ai circoli finanziari tedeschi o finanziati da soros & c.
    i giovani istruiti e produttivi fuggono all’estero al ritmo di 150.000 l’anno ormai da molti anni, si sta dissanguando. stessa cosa molte imprese.
    francamente ho figli adolescenti e per loro non vedrei futuro in italia. molto meglio in brasile dove se ti laurei bene (in settori seri) ti piazzi poi molto bene nel lavoro.

        • infatti parlo della politica degli anni 80/90
          chi ha vissuto in quegli anni si è preso la creme del paese Italia.
          Il vero sogno italiano cioè un povero che diventa ricco sfondato nel giro di 15 anni.
          Allora tutto era possibile e tutto questo alle spalle del debito pubblico.
          Poi è stato un declino costante e oggi grava sulle nuove leve.

    • fuggono all’estero perchè l’Italia è schiacciata dai privilegi acquisiti dagli italiani stessi e non ci sono soldi per investimenti strutturali come ad esempio una connessione internet degna di questo nome.

      • anche ma non solo.
        la germania da sola c’ha fregato 600 miliardi di produzione industriale in 15 anni (grazie all’euro che per lei è una svalutazione competitiva).
        gli americani c’hanno fregato ultimamente:
        – N miliardi con sanzioni alla russia
        – N miliardi sanzioni all’iran
        – N miliardi southstream cancellato
        – N miliardi campo idrocarburi cipro
        – N miliardi campo idrocarburi egitto
        non sottovalutiamo la geopolitica, anzi, la geocriminalità

        • tra il 1998 ed il 20004 (conferma della nostra partecipazione all’Euro e consolidamento dell’Euro) siamo stati forti con i deboli e deboli con i forti……. e il risultato è sotto gli occhi di tutti noi. in parte siamo stati anestetizzati dalla coppia Ciampi e Prodi ma la responsabilità è tutta nostra, allora i nostri rappresentanti ci hanno ingannato noi lo sapevamo ma non eravamo disposti a rinunciare a nulla.

    • link interessante, faticoso da leggere ma interessante. sono arrivato fino in fondo rileggendo alcune righe per capirne il retrogusto dell’autore. L’uomo di cultura Tomaso Montanari è uno Sgarbi Junior, anche se giovane ha la stessa indole provocatrice. Spero che con l’avanzare dell’età sia piu’ benevolo con gli Italiani e piu’ malevolo con chi ha forzatamente “fatto l’Italia”.

      • difficile che montinari cambi. anche se anti-renziano fa sempre parte dell’asinistra di regime. rifiutò di fare parte dell’attuale governo e della giunta raggi (e meno male, eheheh).
        “asinistra” non l’ho scritto a caso…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here