Home Racconti da Rio de Janeiro da Copacabana

da Copacabana

9
CONDIVIDI

Mentre a letto rileggevo quello che ho scritto e rivivevo il passato a San Donato, i narcotrafficanti che occupano le favelas che circondano la Figueiredo, Santa Clara e Siqueira Campos, a Copacabana, hanno cominciato a sparare colpi di mitra e bazooka. Sembra di essere in guerra. E’ surreale. E ancora più strano è ascoltare le voci qui in basso dei bambini ad una festa che gridano ad ogni raffica, tra lo stupiti e il divertiti.
Perché non te ne vai? Direbbe qualcuno.
Perché ormai so che il mio posto è qui.
Ma capisco perché in molti, illusi, voteranno l’estrema destra.
Io invece, rincantucciato in camera, dopo aver controllato che le bambine stanno bene, penso ancora che solo una riforma del sistema scolastico, una riforma radicale della scuola elementare brasiliana potrà migliorare la situazione.

9 Commenti

  1. Non é un’ illusione ma é una speranza, é l’ única coisa che é rimasta aí Brasiliani (il resto viene rubato sistematicamente da decenni) o gli vuoi togliere pure quella a priori perchè non ti piace chi stanno votando ?

    Non esiste nessuna estrema destra in Brasile (se non nelle teste malate di sinistropatia) esiste il tentativo di togliere il Paese dalle mani di un’ organizzazione a delinquere, é l’ única coisa che possono fare.

    • che post offensivo! perchè chi non la pensa come te deve essere un lobotomizzato o deficiente? cazzo c’entra il grafico? ma sai che c’è gente che non ha computer o lap top? penso sia il caso che tu ti tranquillizzi un poco e prima di scrivere offese ….. rifletti, respira 5 secondi ed esprimiti da civilizzato. io, naturalizzato, ho votato e voterò Bolsonaro che è si una merda con programma politico da definire, come lo sono tanti del M5S e Lega in Italia che ho votato anche loro, ma è meno merda della marionetta che ciuccia dalla tetta del suo ex capo il quale ciuccia ancora oggi dalla tetta del castrismo e bolivarismo. Voterò Bolsonaro, come ho votato Lega in Italia, perchè pulisca gli Uffici pubblici dai corrotti e punisca i disonesti, i ladri, i banditi senza far sconti per le ideologie del cazzo che permeano ancora persone anche intelligenti come te.

      • non è da oggi che tu e francesco villa scrivete offese, basate su “ideologie del cazzo”, allora le scrivo anch’io. ti ricordo che definiste idioti quelli che ancora votano pt.
        comunque non sapevo che tu fossi un bolsonarico e non è parte della mia politica offenedere direttamente i commentatori. d’ora in poi scriverò “diversamente realisti” che è più educato.
        se voti B e contemporaneamente i gialloverdi italiani, sei “diversamente realista”, perchè i gialloverdi in italia hanno contro media, mercati e magistratura (B li ha a favore) e vogliono correggere lo schiacciamento dei lavoratori operato dal PD. un programma esattamente opposto a quello di B in brasile.
        in europa la destra è SOCIALE e SOVRANISTA, l’esatto opposto di B.
        marine le pen ha attaccato B ed ecco cosa ne pansa un sito di destra:

        https://www.controinformazione.info/elezioni-in-brasile-bolsonaro-un-fantoccio-americano-neoliberista/

      • p.s. solo oggi il sig. villa francesco se n’è uscito con “teste malate di sinistropatia” in riferimento a matteo e “testicolo” in riferimento al racconto di gianluca, e tu caro undo non lo hai accusato di essere offensivo. allora sei tu che usi 2 misure a seconda di chi ti è simpatico/antipatico ideologicamente.

        • hai ragione siamo dispari, pareggio subito: anche tu Lucio sei un lobotomizzato e un deficiente perchè sostieni ancora dopo le ruberie il PT. Va bene così? Se si, siamo pari. tu non sei il depositario della verità in politica e ne tanto meno in economia, hai le tue idee ed io le rispetto ma quando si scende sul piano offensivo non accetto e reagisco. in politica devi capire che è tutto vero ed è tutto il contrario di tutto ed in economia io vado con i 3 cassetti, il primo per mettere l’incasso il secondo per far uscire le spese ed il terzo il mio corrispettivo, sperando ci sia. la morte dell’economia l’ha decretata la globalizzazione ….. inutile pubblicare grafici che il giorno dopo il Soros di turno può sconvolgerli. Ate!
          PS: su Francesco Villa non commento perchè non mi risulta che sia stato personalmente offensivo. ha le sue idee e, come con te, qualche volta le condivido. tutto qui.

  2. dimenticavo, a proposito di scuola. come già scrissi (potete scaricare le leis de orçamento anno per anno) dal 2002 al 2015 gli investimenti federali in scuola pubblica aumentarono dal 2 al 3.9% della spesa federale… pensate che i PADRONI delle scuole private ne fossero felici?
    ora con temer sono diminuiti al 3.2%.
    cosa farà ora il bombardiere nero (B17, bombardiere americano della IIGM), uno che è appoggiato dagli imprenditori privati, dai mercati internazionali, che un giorno sì e l’altro pure stava a fare conferenze presso associazioni imprenditoriali, uno che vuole privatizzare?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here