Home italia Ritorno al … passato !

Ritorno al … passato !

4
CONDIVIDI

Dopo due mesi trascorsi a Natal (RN) per risolvere diversi problemi sospesi , il 15  Marzo sono rientrato in Italia .Speravo di trovare già temperature miti ma la realtà è che ho dovuto attendere sino ad oggi 1 Aprile per godere del tepore della primavera . Comunque va bene così .

Si dice che il diavolo si nasconde nei dettagli , ed è vero . Nel  nostro correre quotidiano ci soffermiamo sempre meno sui dettagli privando  così la nostra mente raziocinante di tante  informazioni fondamentali alla comprensione della realtà vera che si trova dietro la realtà virtuale che ci rifilano i media quotidianamente .

Al rientro in Italia ho fatto visita al mio medico di base perchè avevo bisogno di alcuni medicinali . Ho così scoperto per caso che il medico non c’era più . Nessuna cartello che informasse su cosa fosse accaduto .Alla fine il fortuito incontro con un altro paziente ha chiarito il mistero : il dottore era andato in pensione .

Bene .

Ancora con la testa in Brasile ho pensato di poter risolvere velocemente il problema di trasferirmi presso un altro medico collegandomi al sito della ASL di Caserta . Non potevo credere che 1500 pazienti , questi sono quelli che erano in carico al mio medico di base , dovessero recarsi fisicamente alla ASL  per fare il cambio del medico .

Mi sbagliavo .

1500 pazienti si sarebbero dovuti recare in auto , pagare per un parcheggio , fare la fila e scegliere il nuovo medico . Un costo sociale ed economico del tutto inutile ed evitabile con una semplice procedura internet . L’Italia , paese del primo mondo !

Ma … ancora una volta mi sbagliavo .

Arrivati allo sportello , l’impiegato  mi ha richiesto tutta la documentazione in copia per me e la mia famiglia , come se dovessi scegliere il medico per la prima volta .

Ho fatto presente che non stavo cambiando medico per scelta ma perchè quello precedente era andato in pensione . Irremovibile . Alla fine mi ha indicato dove fosse il responsabile per potergli parlare e chiarire la questione .

Arrivo dal responsabile che già conosceva il problema del cambio essendosi presentati già centinaia di assistiti . Mi dice che basta la fotocopia della carta di identità e della tessera sanitaria mia e di mia moglie per fare il cambio .

Bene .

Ma non avete un digitalizzatore come negli uffici del terzo mondo ( Brasile ) per scansionare i documenti e caricarli in una cartellina virtuale evitando tonnellate di carta ?  Ovviamente no .E la fotocopiatrice più vicina si trova ad oltre un chilometro a piedi dall’ufficio ASL . Per fortuna è primavera e camminare a piedi fa bene . Due chilometri dopo , un pò affaticato per la verità , sono di nuovo alla ASL per il cambio medico .

A questo punto scopro che il nuovo medico scelto , il cui nominativo avevo avuto da un vicino , ha già oltre 1500 pazienti e non possono accettarne di nuovi . Già perchè , udite udite , i medici in pensione non saranno sostituiti e pertanto le migliaia di pazienti dovranno distribuirsi tra i medici rimanenti fino a saturarli  o  prendersi a coltellate  tra di loro !

Incomincio a sentirmi leggermente depresso … scelgo un medico a caso e bingo … ha solo 1000 assistiti pur trovandosi lo studio a poche centinaia di metri dal precedente !

Lo prendo !!

Scoprirò in seguito perchè è meno appetibile degli altri .

4 Commenti

  1. 1) non ti dico le guerre (perse, ho rinunciato) per far cambiare l´intestazione alle bollette di casa in italia intestate a mio padre che morí 7 anni fa… telefonate, raccomandate, file… addirittura mi chiesero copia del contratto di compravendita della casa di 55 anni fa!
    aho, ma io le bollette le voglio PAGARE A VOI, mica vi sto chiedendo soldi!!!

    2) ieri un mio amico ciclista, vicino MILANO (non catanzaro), é caduto su una discesa… fratture facciali, tutto tagliato… mi scrive dal cell: “sono in ospedale, é da 2 ore e mezza che mi hanno legato a una lettiga e nessuno mi si fila, ho ancora 20 persone davanti, il sangue scola per terra e ha fatto un laghetto”

  2. ieri sono andato all´inss, questione complessa. prendo la senha, mi chiamano dopo 15 minuti, esco dopo 45 minuti. il resto del procedimento lo seguiró su internet.
    azz… é che é la germania?

  3. Io con Enel per cambiare l’intestazione della bolletta da mio padre deceduto a me è basta una telefonata al numero verde

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here