Home News Brasile: bilancia commerciale e fake news.

Brasile: bilancia commerciale e fake news.

16

Nuovo articolo di Lucio

Ieri Miriam Leitão, la giornalista economica della Globo, ha detto “il calo della bilancia commerciale (causa principale del calo del real) è dovuto alla RIPRESA ECONOMICA che causa un aumento dei consumi e quindi delle importazioni”. Verifichiamo?

1. La dinamica dei consumi si mantiene debolissima:

2. Dalla relazione di ottobre del Banco Central leggiamo:
“As exportações de bens totalizaram US$18,3 bilhões em outubro de 2019, recuo de 16,5% ante o mês correspondente de 2018. Na mesma base de comparação, as importações de bens aumentaram 7,5%, para US$17,8 bilhões. No acumulado do ano, as exportações reduziram 6,7%, enquanto as importações aumentaram 0,7%, resultando em superávit comercial de US$29,1 bilhões, abaixo dos US$43,5 bilhões observados em período correspondente de 2018”
Quindi, cara Miriam, il peggioramento del surplus commerciale è dovuto soprattutto al calo delle esportazioni. Perché “ti sei sbagliata”?

3. Negli ultimi mesi c´è stato un certo aumento delle importazioni. Qual´è il prodotto principe delle importazioni brasiliane? Combustibili raffinati.

Mi viene un´intuizione, scarico tabelle dal sito ANP e verifico:

  • La produzione nazionale di raffinati è scesa dai 55.6 milioni di barili di agosto ai 51.6 di ottobre (nel 2014 era 67)
  • L´importazione di raffinati, in miliardi di dollari, è aumentata dai 14.7 di tutto il 2018 ai 21.7 dei soli primi 9 mesi del 2019

Quindi, cara Miriam, concluderei anche che l´aumento delle importazioni può essere ascritto a questo fattore e non alla fantomatica “ripresa economica e dei consumi” (secondo “sbaglio”).
E certamente se “qualcuno” blocca le raffinerie nazionali, secondo il piano esplicitamente dichiarato di concentrarsi sull’estrazione, il risultato non può che essere questo.
Superfluo poi sottolineare quale paese straniero casualmente si beneficia di questa nuova furba strategia…

16 Commenti

    • Sì, l’ho notato anche io. Non so chi sia stato il moderatore che li ha cancellati, ma credo, Artemio, che sia stato rimosso un tuo commento in cui velatamente minacciavi ritorsioni o possibili attacchi casomai il Blog avesse pubblicato articoli favorevoli a Dilma/Lula. E probabilmente un commento in risposta al tuo commento è stato automaticamente cancellato, ha seguito cioè nella spazzatura il commento rimosso.
      Io il tuo commento non l’avrei cancellato, perché è sintomatico del clima in cui viviamo qui in Brasile. E poi perché non credo ai tuoi proclami fatti con vari nickname, in lingue differenti, ecc..

      • “….velatamente minacciavi ritorsioni o possibili attacchi casomai il Blog avesse pubblicato articoli favorevoli a Dilma/Lula. ” …. Kkkkk non farmi ridere !!
        Fai il furbetto…? Vuoi far passare gli altri per quello che sei tu…?
        I commenti non graditi vengono eliminati adesso…?

        L’ unica cosa che posso fare con quello che pubblicate è commentare eventualmente, oppure evitare, niente di più…ma se vuoi mi limito a non commentare più, basta dirlo chiaramente, io mi risparmio lo sforzo di scrivere e tu quello di eliminare ciò che non ti piace.

        Il clima in Brasile non è mai stato migliore e per fortuna piove da qualche giorno, ce n’ era bisogno.

        • Artemio, siccome mi hai rotto le palle (eufemisticamente) col tuo atteggiamento da piantagrane, ti riporto virgolettate le parole che Mauro, redattore di questo Blog, ha deciso di censurarti (le ho recuperate dal cestino):

          “Se possibile suggerisco alla redazione di questo sito di non avventurarsi nuovamente su questo cammino che sappiamo come va a finire…in caso contrario farò il possibile affinché finisca nel peggior modo possibile”

          Se l’italiano non è una opinione la frase “in caso contrario farò il possibile affinché finisca nel peggior modo possibile” a me pare una minaccia, velata.
          Io come ti ho scritto non l’avrei censurata perché frequentandoti qui nel Blog, ho capito come sei e quanto siano pericolose le tue parole, ma Mauro, che è uno dei redattori del Blog, ha deciso – a partire da adesso col mio appoggio – di cestinare ogni possibile minaccia e/o insulto.

          • Riporta tutto il commento per correttezza e non solo quello che ti fa comodo togliendo frasi degli altri dal contesto a tuo piacere….prima di tutto.

            Poi quali sarebbero le minacce…? A chi e di che cosa…? Forse stai scherzando o fai il furbo interpretando a modo tuo le parole degli altri che non ti appartengono come di costume oppure oggi hai bevuto alcolici e non stai bene, non ci sono altre spiegazioni.

            • “interpretando a modo tuo le parole degli altri” ah ah ah ah
              perché tu non interpreti a modo tuo le parole degli altri?
              Interpreti le parole degli altri a modo degli altri?
              O a modo di che, di chi?
              Artemio, ti preferivo quando ti facevi chiamare Saulo.
              Almeno eri esotico.

  1. In un mio precedente commento avevo scritto le tue stesse parole “i brasiliani si sono rotti le palle” e la parola palle è stata decurtata.

    Vedo invece che tu la puoi usare per dare enfasi al tuo commento e fare il figo…come mai ?

        • Non so di cosa stai parlando. Ti consiglio ogni tanto di lasciar perdere la tastiera e andarti a fare un giro.
          Se però stai alludendo alla gestione del Blog, il Blog non lo gestisci tu, mi spiace. Accettalo (non sarà poi un gran dolore, immagino).
          Non sei tu che decidi cosa viene pubblicato, cosa viene cestinato, ecc. In realtà nemmeno io lo gestisco (gestisco solo i commenti a ciò che scrivo).
          Per il resto… Oggi a Rio c’è il sole, grazie.
          Buona domenica anche a te.

  2. ” il Blog non lo gestisci tu, mi spiace.”… pensa, non lo sapevo…ma sapevo che ogni tanto
    quello che non piace anche senza insulti o altro viene cestinato o i commenti vengono tagliati.

    Seguo il tuo consiglio, vado a fare un giro…sempre agli ordini Camerata Gennari !!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here
This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.