Home Racconti da Rio de Janeiro Intervista immaginaria al presidente Bolsonaro

Intervista immaginaria al presidente Bolsonaro

12

In questi giorni sto scrivendo un libro nuovo (ne avrò fino a metà dell’anno prossimo). Sto cercando di raccontare quello che viviamo oggi in Brasile da diversi punti di vista. Il capitolo che vi presento è un’intervista immaginaria al Presidente. Ho cercato di essere il più obiettivo possibile anche se credo che il mio punto di vista trapeli nella velata ironia. Credo però che un Bolsonarista (io non sono Bolsonarista) potrebbe interpretare questo capitolo positivamente… Non so… Buona lettura a chi lo leggerà!

  • I roghi non sono stati appiccati dai proprietari terrieri ma dagli indios o dalle ONG per criminalizzare il nostro governo. Ci chiamano “Fascisti” ma i fascisti sono loro che non accettano di aver perso le elezioni.
  • E le indagini sull’assassinio della deputata del PSOL Marielle Franco il cui esecutore materiale abitava nel Suo stesso condominio?
  • Cosa vuole che ne sappia io, io non posso rispondere per tutti gli inquilini, per tutti i residenti del condominio!
  • Suo figlio Carlos era amico del killer Ronnie Lessa e pare abbia avuto una storia d’amore con la figlia di Lessa.
  • Carlos ha avuto tante di quelle avventure, molte casuali, che lei nemmeno se le immagina. Non posso colpevolizzarlo perché è bello e sicuro di sé. D’altronde è figlio mio…
  • Perché recentemente Suo figlio ha cancellato tutti i suoi account dalle reti sociali e pare sia stato visto mentre distruggeva un computer? Forse in quel computer era contenuta la registrazione della chiamata che il portinaio del condominio ha dichiarato di aver effettuato il giorno della morte della deputata Franco? Chiamata che il portinaio avrebbe fatto a casa Sua dove Lei o Suo figlio avreste autorizzato l’entrata del compagno di Lessa, Élcio Queiroz, autista della macchina dalla quale sono partiti gli spari contro Marielle.
  • Queste sono insinuazioni della Rete Globo invero molto meschine. E Lei sa perché la Globo insinua? Perché le abbiamo tagliato i sussidi statali sui quali da anni contava come un dato di fatto e ora il “colosso della comunicazione brasiliana” è costretto a licenziare… Tra un anno il governo dovrà decidere a chi rinnovare la concessione di emittente televisiva sul territorio nazionale. Stia attenta la Rete Globo…
  • Come va il rapporto con la chiesa evangelica?
  • Molto bene, grazie.
  • Non crede che la Sua stretta relazione con gli evangelici stia minando la laicità dello Stato?
  • Senta… Nella Bibbia leggiamo “Io sono la verità e la vita”. Questo è il motto del mio governo, noi cerchiamo e proferiamo la verità secondo principi cristiani, con una concezione ben definita e tradizionalista della famiglia (non vengano a parlarci di transgender, nuovi “generi sessuali” o nuovi tipi troppi astrusi di unioni). Comunque chiunque segue la verità non deve temere niente. Devono temerci però quelli che fanno cattiva informazione e non dicono la verità.
  • E’ notizia di questi giorni che i dati, forniti dal governo, relativi alla crescita del prodotto interno lordo del Brasile dell’ultimo anno siano stati adulterati e i numeri forniti agli osservatori internazionali siano falsi. Lei cosa dice a riguardo?
  • Se abbiamo sbagliato, correggeremo e impareremo dagli errori.
  • Un’ultima domanda, Presidente.
  • Prego.
  • Il mondo intero è preoccupato per la deforestazione dell’Amazzonia che, secondo le ONG degli ambientalisti, sarebbe causata dall’avidità dei produttori agricoli di soia che si sentirebbero autorizzati dal Suo governo e dalla mancanza di fiscalizzazione (avete ridotto i controlli, è un dato di fatto) a bruciare gli alberi, perseguitare la popolazione indigena (si parla di decine di morti tra i leader indigeni) e a non interessarsi a tematiche quali la “preservazione della foresta”, la “biodiversità”, la “salvaguardia del popolo della foresta”. Lei cosa ha da dire a riguardo?
  • Io voglio dire ai leader di altre nazioni che la smettano di essere ipocriti e ammettano che l’Amazzonia gli interessa perché il suolo è ricco di minerali, tra i quali, come è noto, anche l’oro. La smettano di usare la retorica dell’”alberello” per stimolare le azioni anti ambientaliste delle ONG locali. Chi sta bruciando grandi estensioni di foresta sono le ONG locali e le popolazioni indigene e lo fanno per dare la colpa a noi e per chiamarci “Fascisti”. Ma noi non ci lasceremo intimidire.

12 Commenti

  1. Tanti giri di parole per dire che i dati sull’economia brasiliana sono falsi…? Quando di fronte ai fatti non si hanno argomenti si contesta la veridicità dei fatti, proprio come faceva Bolsonaro con l’ Amazzonia…fai più ridere del tuo Presidente !! Kkkk

    • Dilma si é beccata l’impeachment per aver manipolato i conti. Ce lo siamo dimenticati Cunha e le grandi manovre per far cadere il governo e mettere su quel fantoccio oligarca di Temer ?

    • lo sostengono economisti citati dal financial times (nota perfida entitá ultra-kommunistah infiltrata da milioni di commandos cubani) che certi dati sono stati improvvisamente “abbelliti” (denuncia finora inedita per il brasile)

  2. intanto anche gli industriali dell´acciaio, che l´anno scorso avevano firmato un manifesto in favore di B, cominciano a “pentirsi”, soprattutto dopo i dazi minacciati da ciuffettino biondo:

    Para 2019, o IABr prevê queda de 8,2% na produção, para 32,5 milhões de toneladas, com vendas internas em baixa de 2,3%, para 18,5 milhões de toneladas.
    O presidente do IABr também criticou instâncias do governo federal que são contrárias a políticas de estabelecimento de conteúdo local em grandes projetos como na exploração do pré-sal. Segundo a entidade, o setor, que convive atualmente com ocupação de cerca de apenas 65% de sua capacidade instalada, projeta um consumo potencial de 10,7 milhões de toneladas de aço apenas com a carteira de projetos de óleo e gás inscritos no Programa de Parcerias de Investimentos (PPI).
    “Temos dificuldades muito fortes com o governo sobre questões como conteúdo local, que era defendido no governo passado e agora está um pouco demonizado”, disse Lopes. “O viés liberal do Brasil deixa a gente com preocupação bastante grande porque o mundo assumiu um viés protecionista”, acrescentou.

    https://br.investing.com/news/stock-market-news/tuite-de-trump-interrompe-negociacoes-sobre-exportacoes-futuras-de-aco-do-brasil-705323

  3. Basta bruciare che non ha la tua stessa opinione nei forni delle acciaierie, la produzione aumenta ed il problema è risolto.

  4. FINANCIAL TIMES:

    “the GDP data, although better than expected, had raised doubts among some analysts because of an unusually large figure for company inventories, a negative indicator for economic activity. It was possible, he said, that some of the inventory had in fact been exported, but it was not yet possible to tell.
    The recent revisions and the possibility of more to come have raised doubts for the first time about Brazilian data, long seen as an example of timeliness and transparency among emerging nations.”

    https://www.ft.com/content/bc552d72-15cf-11ea-9ee4-11f260415385

  5. era superfluo per provare che come sempre spari falsitá a cervello ideologicamente impoverito. comunque ti auguro un buon rientro in italia, magari lí venderai qualche canna da pesca.

  6. Concordo,

    io quelli che di che dicono falsità a cervello impoverito senza prima vedere la tabellina del 4 li brucerei nei forni di produzione dell’etanolo…

    Rientro in Italia…? Kkkk

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here
This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.