Home VIAGGIO BRASILE Brasília

Brasília

0

Biblioteca Nacional 

(www.bnb.df.gov.br)  Alla biblioteca nazionale sono ancora in corso lavori per la collocazione dei libri.

Teatro Nacional 

Il Teatro Nacional sembra una via di mezzo tra uno scivolo acquatico e una rampa da skateboard.

Museu Nacional 

Per il Museu Nacional l’architetto Oscar Niemeyer ha ide­ato una forma esterna a mezza cupola e per l’interno una galleria dalle linee essenziali, sorretta per la maggior parte da sottili colon­ne sospese al soffitto. Una rampa curvilinea (elemento tipico dell’architettura di Nieme­yer) fuoriesce dalla base dell’edificio e corre intorno all’esterno come un anello di Saturno.

oCatedral Metropolitana 

Con i 16 pilastri ricurvi e l’interno rivestito di vetrate policrome ispirate a motivi sinuo­si, la Catedral Metropolitana è una visione celestiale. All’ingresso si stagliano le figure evocative dei Quattro evangelisti scolpite da Ceschiatti, a cui si devono anche gli angeli di alluminio sospesi all’interno.

Setor Bancário Sul

Il settore bancario di Brasilía non è proba­bilmente il primo posto che vi verrebbe in mente di visitare per arricchire la vostra cultura, ma ci sono un paio di musei inte­ressanti, oltretutto gratuiti.

Caixa Cultural 

La lobby della Caixa Cultural ospita un piccolo museo di documenti e oggetti del mondo della finanza, dai vecchi biglietti della lotteria nazionale alle casseforti di legno. La collezione in sé non è entusiasmante, ma gli splendidi murales in vetro istoriato, ognuno dei quali raffigura uno stato brasiliano, me­ritano di per sé la visita.

Museu de Valores 

Gli appassionati di numismatica vorranno visitare il museo del denaro, situato nella sede centrale del Banco Central do Brasil. La collezione comprende monete di tutto il mondo, la pepita d’oro più grande del mondo (56,6 kg!) e una serie completa di valuta brasiliana, compresa una banconota da un milione di cruzeiros. All’ingresso vi sarà richiesto il passaporto.

Praça dos Trés Poderes

Le opere architettoniche di maggiore inte­resse sono disposte intorno alla Praça dos Trés Poderes, la ‘cabina di pilotaggio’. La piazza, che raccoglie vari monumenti, musei ed edifici federali, rappresenta una sintesi delle idee degli architetti Niemeyer e Costa. Nel grande spazio trovano posto anche stra­ordinarie sculture, tra cui Os Candangos di Bruno Giorgi, A Justiça di Alfredo Ceschiatti e O Pombal di Niemeyer (che sembra una molletta da bucato).

Vale la pena di fare un giro nella praça sia di giorno sia di sera, per vivere due espe­rienze totalmente diverse. Di notte una luce surreale avvolge di un bagliore misterioso le costruzioni avveniristiche della piazza, come se fossero illuminate da un’astronave aliena. Purtroppo nella zona si sono verificate rapine nelle ore notturne, quindi prendete un taxi per andarci e dite al conducente di aspettarvi mentre effettuate la visita. Tenete presente che non è permesso entrare negli edifici governativi in pantaloncini, sandali, top e minigonna.

Espaço Cultural Lucio Costa

L’Espaço Cultural Lucio Costa si trova al fondo di una scalinata nascosta che scende dalla piazza. All’interno troverete una rappresentazione in scala di 170 mq del Plano Piloto e fotografie della città in corso di costruzione e nei primi anni d’insediamento di uffici e abitazioni. C’è anche una mappa della città in braille.

Palácio do Itamaraty

(www. itamaraty.gov.br) Il Palácio do Itamaraty, sede del Ministero degli Esteri, è uno degli edifici che più colpi­scono per la sua eleganza: una serie di archi si riflette nell’acqua di una grande vasca e di un giardino galleggiante ideato da Burle Marx. All’esterno si vede la scultura Meteor di Bruno Giorgi, costituita da cinque blocchi di marmo che rappresentano i cinque continenti.

Palácio da Justiça

Cascate d’acqua scendono tra le arcate del Palácio de Justicia in una vasca piena di carpe ornamentali. Le sale interne non sono visitabili.

Congresso Nacional 

(www.congressonacional.leg.br) Caratterizzato dalle fotogeniche ‘scodelle’ e da due torri gemelle, il Congresso Nacional è uno degli edifici più interessanti, non solo all’esterno. Oltre al Senato federale e alla Camera dei Deputati, contraddistinti rispettivamente dai colori blu e verde, merita di citare la ‘Galleria del Tempo’ e la mostra dei banchi e dei microfoni del vecchio Senato del 1867.

La cupola convessa che sormonta la Ca­mera dei Deputati simboleggia l’apertura del Parlamento a tutte le idee politiche. Le visite nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì (con guide in lingue estere) devono essere organizzate in anticipo.

Palácio do Planalto 

(www2.planalto.gov.br) Il Palácio do Planalto è un’altra creazione di Niemeyer che merita una visita, sia per gli esterni sia per l’interno. Dalle linee ricurve della facciata alle splen­denti colonne e al grandioso scalone interno, questo è uno dei più bei palazzi modernisti del mondo. Il tour permette anche di dare un’occhiata allo studio del presidente.

All’esterno si può assistere al cambio della guardia, che ha luogo ogni ora nei weekend e ogni due ore nei giorni infrasettimanali.

Panteão da Pátria e da Liberdade Tancredo Neves 

Il Pantheon è il più recente tributo ai principali eroi della storia brasiliana. Il suo fulcro è una ripida scala che porta alla fiam­ma perenne in memoria di Tancredo Neves, il presidente eletto che morì appena prima di assumere l’incarico. La fiamma può essere pericolosa in caso di vento forte, quindi fate attenzione, ma non rinunciate alla bella vista dall’alto sulla Praça dos Trés Poderes.

Pavilhão Nacional 

La prima domenica del mese si ce­lebra la cerimonia del cambio della bandiera più alta e più larga di Brasília (286 mq) che sventola sul Pavilhão Nacional. Ideata da Sergio Bernardes, la bandiera è sostenuta da 24 aste saldate insieme, ognuna delle quali rappresenta uno stato brasiliano.

Setor de Clubes Esportivos (SCE)

Centro Cultural Banco do Brasil 

(www.culturabancodobrasil.com.br) Il più importante museo d’arte contemporanea di Brasília ospita due gallerie in cui si tengono splendide mostre, un cinema d’essai, un caffé e una libreria. Una navetta gratuita percorre ogni 90 mi­nuti (orari variabili tra le 11 e le 23) l’Eixo Monumental (cercate l’autobus colorato con la scritta CCBB).

Dietro il CCBB si vede il Ponte JK a tre arcate che attraversa il Lago do Paranoá, per il cui design sembra che l’architetto si sia ispirato al mostro di Loch Ness.

Palácio da Alvorada 

(www2.planalto.gov.br) Il Palácio da Alvorada, progettato da Niemeyer e residenza ufficiale del presidente, fu il primo edificio di Brasília a essere inaugurato nel 1958, con due anni di anticipo rispetto all’inaugurazione vera e propria della città. Il nome ‘Palazzo dell’Alba’ si riferisce alla definizione che il presidente Kubitschek aveva dato di Brasília: ‘una nuova alba nella storia del Brasile’.

All’ingresso sono schierati gli eleganti Dragões da Independência (Dragoni dell’In­dipendenza), un corpo speciale dell’esercito la cui istituzione risale infatti alla guerra d’in­dipendenza. Arrivate per tempo per la visita guidata di un’ora del mercoledì (annullata in caso di pioggia). Prendete l’autobus n. 0.104 alla banchina A16 della stazione degli autobus urbani.

continua…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here
This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.