Home Racconti da Rio de Janeiro Celebriamo la Fine, il Distacco, non rimaniamo insensibili

Celebriamo la Fine, il Distacco, non rimaniamo insensibili

38

Ricattando i governatori li ha costretti a cedere; spostando gli equilibri parlamentari verso il Centro e distribuendo incarichi ha formato una solida maggioranza che dovrebbe bloccare ogni richiesta di impeachment.
E poi a noi cosa ce ne dovrebbe fregare? Noi dovremmo occuparci di quale serie vedere, quali libri leggere per far passare il tempo o pensare a come non morire di fame. Lasciamo che di cose più grandi se ne occupino I Grandi.
A me dispiace per il Brasile e per la negazione della Morte. Non mi riferisco ai funerali di per sé ma alla Morte, la Grande Consolatrice. Perché dovremmo pubblicamente celebrare gli ormai consueti mille decessi al giorno, bisognerebbe non dico pregare tutti insieme ma quasi. Quando diventa una questione pubblica, condivisa, ci vorrebbe del rispetto, del silenzio, ci vorrebbero delle parole di cordoglio da parte delle Autorità.
Invece dalle Autorità giunge il solito brusio che pare scherno, le contese politiche hanno negato a migliaia di persone il sacrosanto silenzio davanti alla perdita.
Ormai ha vinto Bolsonaro.
Invito però i pochissimi che mi leggono a celebrare la Morte quando passa che significa rispettare la vita anche quando ci abbandona.

38 Commenti

  1. L’ impeachment non c’entra niente, è cosa da alienati completi in questo momento, non ci sono né i motivi né le minime condizioni sia fuori che dentro il parlamento.

    La sinistra brasiliana (un ricettacolo di banditi ormai ridotta al lumicino dalla operazione Lava Jato non ha ancora accettato il risultato delle elezioni del 2018) è di un livello ridicolo, non ha il minimo rispetto per la democrazia, non può più rubare, non sà fare la minima opposizione e continua a pappagallare parole al vento senza nessun futuro…fanno un pò pena sinceramente.

    Gli accordi con il centro serviranno in breve per votare tutto ciò che si renderà necessario per provare a togliere il Brasile dal baratro. Tutto quello che si era guadagnato con la riforma delle pensioni è andato a farsi benedire; la pandemia ha sconvolto tutto e prima della stessa non c’era bisogno di nessun accordo, ora si è indispensabile per salvare il salvabile.

  2. graziano toledo, non commento e non critico mai il pensiero “politico” di altri. Commento e critico commenti che trascurano o oscurano la società civile, i Brasiliani e Brasiliane per intenderci. Senza timore di essere smentito, il Bolsonaro è irrispettoso nei confronti della società civile ed è un “senza cuore” di fronte a ciò che sta succedendo al Paese. Non ha mai espresso alcun sentimento verso i morti causa Covid19 e le loro famiglie. E’ vergognoso e basterebbe questo per non rispettarlo piu’ e mandarlo a quuel Paese. Altre cose circolano intorno a Bolsonaro ma in parte fanno parte del folklore della opposizione che non mi risulta essere il PT ma Politici e Cittadini indignati dal “cavallone irrequieto” per motivi di famiglia. Il Brasile ha contro tutta la Comunità internazionale…….significherà qualcosa oppure è farsa?

    • Undo,

      di gente più falsa di una moneta da 4 real, ipocriti, con buone maniere e mali propositi il Brasile ne ha visti già troppi.

      Se Bolsonaro ha contro la comunità internazionale è un buon segnale.

  3. Bolsonaro dopo Collor è il miglior presidente del Brasile. Diplomazia zero, ha litigato con Macron, Cina, , Venezuela, Cuba, paesi del medio-oriente, quest’ultimi i maggiori importatori di carne sopratutto di carne avicola, che hanno bloccato le loro importazioni per cui è stata pregiudicata l’attività di diverse aziende brasiliane; un vocabolario di circa 300 parole, arrotondato per eccesso; tre ministri della Salute, di cui due dimissionari; il fido Moro- che dopo l’operazione lava Jato era considerato il Salvatore della Patria, l’eletto, l’emblema della suprema giustizia- è diventato d’un tratto bugiardo e forse anche comunista, assieme a tutto il supremo tribunale. Tutti comunisti. I suoi elettori dicono che è tutta colpa del PT se non riesce a mettere in atto il suo programma (di cui non si sono mai conosciuti i dettagli), il PT che fa opposizione, cioè quello che normalmente fa un partito che ha perso le elezioni in qualunque parte del mondo, ma in Brasile è strano che l’opposizione faccia l’opposizione. È comunque se fosse tutta colpa del PT , Bolsonaro gli sta dando una bella mano d’aiuto.

  4. Ciao Undo, come te non mi permetto di giudicare il pensiero politico degli altri, ma certe prese di posizione che spesso negano l’appartenenza a una società che si possa definire minimamente civile, quelle si, mi permetto di giudicarle e di criticarle se mi va e se lo ritengo opportuno. Purtroppo con persone con le quali perdi il tuo tempo, come ho già fatto io, nel cercare di ragionare sule cose, è del tutto inutile, come cercare di lavare la testa a un somaro, dove quello che ottieni è lo spreco di tempo e di sapone…
    Scrissi circa un mese fa, alla luce di quanto accadeva in Italia, cosa sarebbe potuto accadere in Brasile seguendo la linea adottata dal Bolsonero e dai suoi tifosi ultras, tipo quello con cui perdi tempo e che nemmeno voglio più nominare, tanto risponderà offendendo, mettendo in bocca cosa mai dette e tantomeno augurate e ribaltando la realtà dei fatti negando qualsiasi evidenza, come buona parte dei legaioli italiani, tifosi salviniani a prescindere, analfabeti funzionali pronti a credere e condividere qualsiasi cazzata esca dalla bocca del loro “comandante” senza riuscire ad elaborare un minimo di ragionamento proprio. E dico buona parte perchè di sicuro c’è anche una parte sana in ogni parte politica, compreso tra gli elettori o in chi crede in Bolsonaro, come mia moglie ad esempio, che però avendo visto e subito la situazione da vicino qui in italia, ha capito che sulla gestione di questa emergenza, la linea negazionista del presidente e dei suoi ultras dalla testa vuota, sta portando il paese verso l’ennesimo disastro, in termini di vite umane, che però per certi personaggi infimi sembrano non contare nulla, e in termini economici e sociali, quelli che unicamente interessano a questi disagiati neuronali di cui purtroppo si è riempiata anche l’italia.

  5. matteo gennari,
    non concordo, B ha vinto cosa??? i governatori continuano a fare quello che vogliono, e anche i sindaci. ieri alla votazione sull´enem il governo é stato battuto 70 a 1 come succede nel 98% delle votazioni.
    sient´a mme matte´… vienitene a bahia, lascia perdere quel cesso bolsonarico di sud-sudest… la parte piú “ariana” del paese s´é rivelata la piú idiota, disumana, sadica e masochista.

  6. Dopo le scene barbare alle quali abbiamo assistito ultimamente promosse da sindaci e governatori comunistoidi/fascistoidi repressi vedere un presidente della repubblica che in una riunione privata a porte chiuse difende veemente la libertà e i diritti individuali delle persone non ha prezzo. Di solito fingono di farlo solo davanti alle telecamere.

    Dove é la sinistra pseudo difensora del blá blá blá , dove sono i pseudo difensori dei diritti umani che si riempiono la bocca di slogan idioti ogni 2 minuti . ..?

  7. Olá. Leggendo i commenti vari, mi rendo conto che abbiamo un´opinione quasi unanime su quanto valgono i politici brasiliani e buona parte di questo popolo, anche se bisogna fare qualche (rara) eccezione. Vivendo da 30 anni in questo Paese mi sono reso conto di alcune situazioni basilari che esaltano in modo raccapricciante la “contraddizione, o mancanza di logica”, che contraddistingue questa gente.
    Sulla bandiera ci stá la scritta “Ordem e Progresso” e visto che tutti (i politici, ma anche chi puó) si riempiono continuamente la bocca della parola “Costituizione”, il primo principio che dovrebbe essere seguito é quanto scritto sulla bandiera. Ordem é un sistema di governare sconosciuto, visto che siamo sempre nel Kaos in ogni situazione, e progresso é ……bho! Hanno avuto la possibilitá di prepararsi con 2 mesi di anticipo (ordinando in Cina quello che poteva servire) e invece siamo ancora quí a decidere cosa faremo domani. Risultato, la bandiera vá bene solo quando si vince a calcio o ricordando Ayrton Senna.
    Leggo da alcune parti di “Opposizione” politica. In un Paese con circa 32 Partiti Politici, rappresentando chissá cosa (o solo per moltiplicare il finanziamento pubblico ai partiti), che significa opposizione? Hai voglia a metterne d´accordo anche solo una parte per stabilire un programma. É ovvio che chi andrá a governare dovrá sempre favorire questo e quello per ottenere dei risultati. Il PT era riuscito ad andare al governo solo perché il Lula é Nordestino e hai voglia a distribuire Bolsa Familia”. Caduto in disgrazia é tornato ad essere uno dei 32.
    Un´altro aspetto fondamentale é che un Paese che spende circa l´80% delle sue entrate per pagare il funzionalismo (privilegiatissimo, a cominciare dai Militari), senza contare che una buona fetta del restante serve per pagare servizi tercierizzati (che non entrano nelle statischiche del funzionalismo) …..ma dove vuole andare?
    Tra Bolsa Familia e impiegati pubblici é il 50% della popolazione mantenuta dal 20% che lavora.
    Un´ultima osservazione che non sento mai fare da nessuno, nemmeno dai giornali di opposizione, é che bisognerebbe che qualcuno ricordasse al benemerito Presidente che lui non é altro che uno stipendiato a cui il popolo ha solo delegato il potere di far rispettare la “Costituzione” e non un soberano che ha ricevuto la grazia da Dio.

  8. ciao Paolo, che dire? Vorrei ritornare a vivere in Italia dopo tanti anni di residenza in Brasile. Il Paese si è modificato negli ultimi 7-8 anni. Modifiche lente ma costanti che hanno/stanno penalizzando i poveri e in parte la classe media/povera, dove media/povera, guadagna 2,5-3 salari minimi. Hanno ipnotizzato piu’ di 4/5 dei Brasiliani e li hanno drogati con il consumismo irrazionale. Le scuole sono una merda, la sanità funzionicchia l’UPA per un mal di testa, cultura zero, turismo….è tornato quello sessuale e è aumentato quello dei tossici (la cocaina costa poco anche se è misturata) ed il crack con 5 reais ti fai una pippata. Il sistema fognario è quello del 1986 e l’acqua potabile (ma non lo è) è incanata per il 35% delle abitazioni. Non tocco il tasto della condizione delle strade e della delinquenza comune perchè non riesco a definirle, mi manca il fiato al solo pensare quante volte sono stato a sostituire/riparare ruote e ammortizzatori e quanti telefonini tra me e mia moglie abbiamo “regalato” di fronte a un coltellino o una arma giocattolo in mano a 13-14enni. Insomma una merda. Tra poco me ne ritorno a farmi le orecchie con i leghisti, i 5stelle, i PD, etc. che sono decisamente piu’ vigliacchi dei partiti in Brasile ma almeno sono intelligenti e fanno le cose per loro senza fretta. Ti saluto

  9. graziano toledo,
    in un paese normale europeo occidentale, quanto detto dal tuo amante-fuhrer nella riunione (che poi sono cosette che dice da decenni) sarebbe trattato cosí:

    Dispositivo dell’art. 284 Codice penale
    Fonti → Codice penale → LIBRO SECONDO – Dei delitti in particolare → Titolo I – Dei delitti contro la personalità dello stato → Capo II – Dei delitti contro la personalità interna dello stato
    Chiunque promuove un’insurrezione armata(1) contro i poteri dello Stato è punito con l’ergastolo e, se l’insurrezione avviene, con l’ergastolo(2).

    Coloro che partecipano alla insurrezione sono puniti con la reclusione da tre a quindici anni; coloro che la dirigono, con l’ergastolo(3).

    L’insurrezione si considera armata anche se le armi sono soltanto tenute in un luogo di deposito.

    voglio sperare che il fuhrer ti paghi bene per manifestare sempre l´esatto contrario della realtá.
    dire “voglio il popolo in armi” é insurrezione armata contro i poteri dello stato.
    ma se lo dice renato curcio gli date l´ergastolo, se lo dice il nazista amico tuo é “difesa della libertá delle persone”.

  10. Sergio,

    rispettare la Costituzione è un dovere di tutti non solo del Presidente della Repubblica.

    Strangolare e arrestare persone in piazza pubblica è costituzionale ?
    Arrestare una signora in spiaggia con i figli è costituzionale ?
    Saldare le porte di negozi per impedire ai proprietari di entrare è costituzionale ?
    Togliere a forza una persona che ha bisogno di lavorare per mangiare dal proprio negozio o dall’ autobus è costituzionale ?
    Nemmeno impedire alle persone di uscire di casa è costituzionale, è ammesso solo in stato di sitio e non è questo il caso del Brasile oggi.

    O non vi piace la libertà o vi siete rincoglioniti improvvisamente o lo siete sempre stati.

  11. Undo, e gli interessi dei titoli del tesoro sono gli stessi o pagano meno e il Brasile non piace più come prima…?

    Li conosciamo bene gli italiani….

    • graziano toledo, cosa vuoi dire? non ti capisco. ognuno è libero di fare i suoi affari come meglio crede e per 3-4 anni il Brasile aveva bisogno di soldi e ha pagato interessi alti. ora con Bolsonaro non ha piu’ bisogno di soldi perchè il PIL è salito, le casse dello Stato sono stracolme di dollari e oro e smeraldi e tutti stanno bene e disoccupazione 0, quindi chi metteva soldi in Brasile se ne è andato a metterli da altre parti. Bolsonaro è stato bravo …… durerà?

  12. Lucio,

    il fuhrer era quello che bruciava chi non gli piaceva nei forni di produzione dell’etanolo ?

    Sei un lassativo, evitami.

  13. @toleda-amante etero del fuhrer, svegliati, le situazioni d’emergenza richiedono misure d’emergenza(vedi l’Italia) ,lockdown ,si soffre per un po e poi SI RIAPRE, tutti hanno accettato lo scambio ragionevole,dettato dalla scienza,OMS,e da un sano buonsenso.ORA in Italia sono tutti in spiaggia con tasso di contagio schiacciato, sani e VIVI. Qui nel regno dei cervelli fritti , come il tuo, si sono inventati una realtá parallela, tutta fatta di cospirazioni inesistenti e negazione dei fatti, allucinazioni da malati mentali gravi ,una roba fetida da cercare nei manuali di psichiatria.Guardate il video-manicomio riunione del 22 aprile , psicopatia a iosa, nani saltimbanchi e militari con la scuola elementare .E ci credo che hanno guadagnato la medaglia all’idiozia facendo del Brasile l’ epicentro mondiale covid19.Se i seguaci\marionette della setta non si rendono conto della realtá oggettiva , Darwin fará il suo corso e amen, ma spero che Aras faccia piazzapulita dei loro guru pestiferi .Cadeia para eles!

  14. Camerata Eugenio,

    l’epicentro ora è in Brasile perché l’epidemia è arrivata dopo rispetto ad altri Paesi, le notifiche delle morti attuali sono in buona parte di decessi dell’ ultima settimana di aprile/inizio maggio che è stato da quello che dicono il picco dell’epidemia.

    Ammesso che tutte le morti notificate siano dovute al Coronavirus come causa principale di morte (che non è vero) tu vuoi dirci che l’ Italia con un sistema di salute pubblica eccellente (almeno al nord, epicentro dell’ epidemia) e con circa 530 morti per milione di abitanti sia l’esempio da seguire…?

    Il Brasile ne ha circa 110 per milione, con un sistema di salute tra i peggiori del Mondo, senza risorse economiche e che quando ci sono spariscono anche in piena epidemia.
    Sicuramente l’indice aumenterà poiché c’è un’ altro mese davanti ma dubito che arriverà ai livelli di “eccellenza” europei tanto sbandierati, speriamo per lo meno.

    San Marino circa 1.200/milione
    Belgio circa 800/milione
    Spagna circa 600/milione
    Inghilterra circa 540/milione
    Italia circa 530 morti/milione
    Francia circa 390/milione
    Olanda circa 340/milione
    …………
    …………
    …………
    Burkina Faso (senza ospedali, senza acque e cibo, infestato di malattie endemiche) circa 0,00026/milione

    Le opinioni sono contrastanti, si sente tutto e il contrario di tutto allo stesso tempo, il lockdown secondo me c’entra poco o niente ma dipende dalla forza con cui il virus è entrato a dicembre/gennaio nei vari Paesi. Questa è la mia opinione e se non ti piace purtroppo non posso farci niente e nemmeno mi interessa più di tanto….anche e soprattutto perché ne ho pieni i coglioni di parlare di questo virus.

    A parte la chiara tara erotico/feticista che dimostri quotidianamente per questo tale Bolsonaro, come tutti i buoni fascistoidi repressi sei un caprone presuntuoso e arrogante, ripeto…sei in buona compagnia, unitevi in squadroni e armatevi di olio di ricino o bruciate nei forni chi non la pensa come voi.

    P.S. evitami in futuro, ti risparmio la fatica di scrivere, non mi interessi.

  15. Undo,

    “ora con Bolsonaro non ha piu’ bisogno di soldi perchè il PIL è salito, le casse dello Stato sono stracolme di dollari e oro e smeraldi e tutti stanno bene e disoccupazione 0”. …non ho capito cosa vuoi dire…?!?!

    Il debito pubblico continua ad aumentare ma con meno velocità, è cambiata la SELIC, gli interessi per chi vuole produrre e dare lavoro sono un poco inferiori e quelli per gli speculatori che non producono niente ma si arricchiscono con gli interessi più alti del Mondo a rischio zero alle spalle dei brasiliani che lavorano sono inferiori.

    La borsa andava bene e l’ inflazione è controllata, il dollaro era circa 4 R$ con il quale chi importa poteva continuare a lavorare senza doversi accollare grande parte del cambio.
    Era così fino a poco tempo fà ma ormai è andato quasi tutto a farsi benedire, per fortuna non si è chiuso tutto ed una parte dell’economia ha continuato a produrre seppur poco.

    Con i soldi impegnati negli ultimi mesi (che non ci sono) probabilmente aumenteranno un poco gli interessi dei titoli del tesoro e magari il Brasile tornerà a piacere nuovamente agli italiani e non solo.

    Passata questa pandemia chissà che i pochi brasiliani che possono farlo imparino a risparmiare per i periodi di vacche magre o almeno ci provino così come ci hanno insegnato in Italia i nostri genitori e i nostri nonni…

  16. I brasilioti fanno e faranno sempre tutto ad mentula canis modo chiunque sia il presidente, spenderanno i soldi che non hanno con le loro comode parcelas ingrassando le banche e chi gli vende a buffo, continuetanno a dare il dizimo alla igreija certi che cosi deus li protegge e non cambierà nulla, neanche la pandemia li svegliera dall’ infanzia sociale in cui vivono.
    I militari non tornano più..di Figueiredo non ne ce sono più, quelli di adesso sono accomodati nei loro privilegi in attesa della grassa pensione.
    Non è tornato il turismo sessuale o “stupefacente” semplicemente è praticamente sparito quello normale e le cause le sappiamo.
    Camerini lo cantava 40 anni fa ed è ancora attuale .. sono nato nel sole di un paese grande che libero forse non è stato mai..

  17. Buon pomeriggio a tutti, sono un interessato che vorrebbe espatriare e sono in dubbio se in Messico o Brasile ( in entrambi ci sono stato più volte). La cosa è che conosco entrambi solo come turista (6 mesi all´anno in Messico) 3 mesi per due volte fino adesso in 4 anni in Brasile . Lavoro nel settore turistico, e a guardare i dati tra le due nazioni esiste un divario incredibile : In Messico si arriva a 45 milioni e mezzo nel 2019 e Brasile solo a circa 5,9 milioni nello stesso periodo ( turisti stranieri). Volevo chiedervi se il fatto che abbia meno turisti sia un possibile volano per sperimentare soluzioni giá presenti altrove o semplicemente sta ad indicare che inizierei in salita data la poca dimistichezza con la marca paese .Inoltre non so se il turismo straniero venga in Brasile in parte sostituito da quello interno o neanche quello conta a livello numerico. È azzardato pensare ad investire in questo settore adesso ? Sarei orientato al Brasile più che altro perchè in Messico ormai sembra di stare a Ibiza o Riviera Romagnola, tutto troppo organizzato, marca paese fin troppo ben pubblicizzata e multinazionali di tutto il mondo già fortemente presenti ( Americane , Canadesi , Inglesi e Spagnole soprattutto con tutte le loro catene alberghiere e ristorative) , per cui mi fa un po paura il fatto che ormai sia stato tutto completamente sfruttato. Mentre in Brasile avrei molto piu spazio per sperimentare ( non ho visto niente del genere almeno non nella concentrazione e presenza estenuante come in Messico,). Le uniche preoccupazioni sono i costi e la criminalità che a mio parere secondo la mia esperienza mordi e fuggi mi è sembrata assai piu presente che in Messico . Attualmente scrivo proprio da Cancun , Messico in quanto bloccato qui per il momento, e giusto a Marzo ero ritornato dal Brasile. Grazie per consigli e opinioni.

  18. Secondo il mio parere Messico e Brasile sono 2 cose totalmente differenti, sia come offerta che come bacino di utenza
    Negli ultimi tempi è aumentato il turismo interno (piuttosto particolare) mentre quello “esterno” è diminuito parecchio, dipendendo dal cambio vanno e vengono gli argentini

  19. Salve, no ragazzi Cile ci sono stato, davvero un grande paese in termini di persone educate, ma nnon ha da offrire granchè in termini di vocazione turistica, sono stato anche in Ecuador, che ha davvero tanto tanto da offrire , ma data la caratteristica geografica e il tipo di turismo (crociere Galapagos, Sport estremi, escursioni sulle Ande, e viaggi enograstronimici tra amazzonia ande e costa, ) e data la moneta che usano , il Dollaro, risulta difficile poter offrire un prodotto a costi contenuti e per turismo di massa. Quindi la scelta era tra due grandi paesi continenti e chiaramente Messico vince a mani basse ma appunto mi chiedevo se il percorso non tracciato dal Brasile fosse dovuto a incapacita e costi o a non aver approfondito la cosa, se fosse stata la seconda ci avrei rischiato.

  20. Guarda la mia ragazza è di Rio, e vuole rimanere qui a Cancun, le piace e si diverte e mi dice che costa tutto meno, io la verità sono ancora nel dubbio, possibilmente abbiamo sensibilità differenti sull´argomento, bello tutto ma tutto troppo troppo organizzato, se da un lato è un aiuto per mettersi nel meccanismo subito , dall´altro credo di divenire uno tra i tanti e di certo non il migliore nel mio servizio offerto dato che qui giocano le grandi leghe, quindi Brasile ho visto non ha nulla di tutto questo e proprio per questo il mio azzardo era trasferire un certo know how li e approfittarne, avreio preso gia la decisione ma poi cercando di conoscere i numeri del turismo internazionale ( a cui mi affiderei e su cui mi focalizzerei) vedo che non ne ha e quindi la domanda è perchè? Scusarte se non approfitto del forum la prox la scrivo li

    • Ferdinando, Cancun e Acapulco sono orribili dal tanto cemento che c’è! Magari potrai lavorare ma viverci sarà dura. In bocca al lupo.

  21. ciao ferdinando,
    cavolo il messico ha ancora tutto quel turismo nonostante gli indici di violenza esplosi negli ultimi anni? vedo ad acapulco prezzi veramente stracciati ma poi leggo che é diventata una delle cittá a piú alto tasso di omicidi al mondo…
    ti dico subito che io nel turismo in brasile non ci investirei, questo lo capii giá nei primi viaggi 30 anni fa (ora ci vivo da 21 anni). il motivo é che c´é molta concorrenza (anche se non di grandi imprese) ma soprattutto le destinazioni sono estremamente “volatili”: un posto diventa famoso, nel giro di pochi anni sorgono centinaia di pousadas e ristoranti, poi sorge pure la favela, iniziano le sparatorie, non ci va piú nessuno e chi ha investito rimane con la candela in mano.
    conosco decine di italiani rovinati cosí. il turismo in brasile é una paglia che brucia alla svelta.
    oggi c´é piú turismo interno che internazionale, ma quello interno é un turismo da 3 giorni e via. invece 20 anni fa era pieno di stranieri che ci stavano 3 mesi ma questo era un turismo del DIVERTIMENTO, donne… prodotto che da anni é stato represso. se non si rimorchia piú che ci viene a fare lo straniero? a essere rapinato? a subire estorsioni dai poliziotti?
    le famiglie straniere non sono mai venute qua, se ne vanno a maldive e seychelles…

  22. Costi generici elevati per quello che offre disorganizzazione ed inefficenza cromosomica degli indigeni,
    burocrazia demenziale, pericolosita estrema, luoghi da visitare molto distanti tra loro collegamenti aerei non economici..
    .Il mio punto di vista per cui americani e canadesi vanno a Cancun italiani vanno in thailandia..questo pre covid

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here
This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.