Home cultura La spiaggia di Copacabana

La spiaggia di Copacabana

0

Mozart Mendonça

Edimilson Pernambucano

questi i nomi.

Angela ha parlato con Edimilson.

Lui vive in strada e senza due o tre denti canta bene. Ha un video su Youtube con 11mila visualizzazioni.

Angela era ubriaca, gli ha fatto credere di poterlo aiutare ad affermarsi.

“Suoni in un bar poi in un altro. Si comincia così”.

Mozart ha settant’anni, gli occhi azzurri, è ubriaco perso,

vuole aprire chioschetti con donne sexy

vestite di bianco,

dice che è ricco, vuole corrompere il sindaco e farsi dare un permesso a vita per lavorare davanti al mare.

Augusto, marito di Angela, si è proposto come socio.

Mozart ha detto che il padre era musicista dell’esercito e i nonni erano banditi esperti in estorsioni in grande scala. Aiutavano il famigerato Lampião.

 

Ambulanti, famiglie, gente della favela e spinelli, birra, whiskey, una donna parlava portoghese del Portogallo,

io e Augusto non le abbiamo tolto gli occhi di dosso.

Su Tik Tok qualcuno ha scritto che a Copacabana sono stati avvistati i pescecani.

 

L’elicottero rosso e giallo si è fermato in aria, ha vibrato vicino alle onde creando nuove onde.

Dall’abitacolo un pompiere, facendosi notare da tutti, ha gridato a un gruppo di adolescenti di nuotare più a riva.

 

Quando un bambino si perde i bagnanti applaudono, è il segnale, significa “avvertiamo i genitori”.

Io e Angela abbiamo recuperato un bambino che piangeva,

lo abbiamo seguito tra gli ombrelloni incentivandolo a ricordare dove fosse la madre.

18 anni al massimo, lei sdraiata fumava con un’amica e non s’era accorta di niente.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here
This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.