Navigazione forum
Devi accedere per creare messaggi e topic.

Rimborso Inps per spese Università sostenute in Brasile

PrecedentePagina 6 di 6

Ciao AD, tutto bene? io ho fatto tradurre in italiano. da un traduttore giurato, che si chiama Scarrone oggi ha fatto apostillare la traduzione e me la invia per posta. Dopo porto la traduzione apostillata, all'INAS di RIO, che provvederà a richiedere all'INPS un'aiuto economico che dovrebbe aggirarsi sui 100 Euro al mese. Altra cosa, io ho una RNE con scritto permanente, ma c'è anche scritto Validade 03/10/2016. L'avevo fatta fare quando sono arrivato a Rio nel 2007. Devo rifarla? Oggi ho 85 anni compiuti. Grazie e salutoni

Ciao Otto, ora tutto bene grazie come spero di te. Ho avuto qualche problema di salute cardiaca che ho risolto in Italia prov. di Venezia da dove sono rientrato da circa 1 mese. Per il contributo a tua figlia ora tu ha fatto tutto quello che dovevi fare, complimenti! Procedi spedito nel presentare all'Inps la domanda. Tieni presente e preparati perchè vista la situazione dell'Inps in Italia e non solo dell'Inps ti troverai di fronte a: 1°) tua figlia è maggiorenne e tu sai che saresti "fuori tempo massimo".... 2°) dopo il spendi spandi degli ultimi anni incluse regalie non dovute sulle detrazioni, gli aiuti per far fronte al Covid, gli abusi sul reddito di Cittadinanza ed il bonus 110% ed altro ancora.......in Italia è in corso una stretta economica mai vista prima. Vedi cosa sta succedendo sull'andare in pensione, i ricalcoli e le rivalutazioni annuali  ridotte da oltre 10 anni..... Quindi caro Otto io ti auguro di tutto cuore che la tua domanda per gli aiuti a tua figlia vada in porto senza se e senza ma anche in questa brutta situazione nella quale si trova il nostro Paese.

Per l'RNE, non conosco a che titolo te lo avevano rilasciato per 10 anni nel 2007. Tu avevi allora 70 anni e se avevi fatto il ricongiungimento familiare avrebbero dovuto rilasciartelo a tempo indeterminato in quanto compiuti i 60 anni così recita la disposizione ancora in essere. Tu hai un RNE scaduto da tempo quindi dovresti rinnovarlo e di sicuro vista la tua età ed il tempo di permanenza in Brasile non dovresti avere problemi. Ti consiglio ti recarti presso l'Ufficio Estrangeiro della Policia Federal per sapere cosa dovresti fare e cosa dovresti presentare. Potrebbe essere che se non hai programmi di uscire e rientrare in Brasile e vista la tua età ti rilasciano un rinnovo immediato. L'unico documento che devi assicurati di avere in corso di validità è il Passaporto Italiano e se presenti l'IR in Brasile anche copia dell'ultima dichiarazione, ma quest'ultimo non è obbligatoria. Io quando avevo questioni con la Policia Federal Ufficio Estrangeiro mi sono sempre recato all'Aeroporto Galeao terminal 1 dove è presente un distaccamento per gli stranieri della Policia Federal. Sono in tanti, rapidi e gentili.

Ad maiora caro Otto e tienimi informato.

Con la documentazione che ho in mano, per la malattia di mia figlia, già tradotta in italiano, e apostillata, L'lnas di Rio mi ha detto di scrivere, e mandare all'INPS di Imperia (che è il mio ultimo riferimento INPS, visto che ho abitato a Sanremo dal 1992,fino al 2007, quando simo venuti in Brasile nel 2007), tutta la documentazione dove viene attestata la malattia di mia figlia, e chiedere la contitolarità della mia pensione con mia figlia. Tu che dici? Grazie, ciao (contitolarità perchè? se mi succede qualcosa, passa a lei? o no?, ma io sono sposato)

Ciao Otto. Tu dovresti avere diritto ad un contributo ( o indennizzo) dell'Inps per tua figlia che ti è stata certificata inabile al lavoro. L'Inas di Rio ti ha riferito di chiedere la contitolarita' della tua pensione....... Io non capisco il perché. Con la contitolarità a nome di tua figlia, se assegnata dall'Inps, una volta che sei chiamato dal Creatore tua figlia godrà la reversibilità insieme a tua moglie e anche dopo la dipartita di tua moglie. È evidente che l'Inas di Rio non è stata chiara con te. Ti avevo già allertato che i Patronati ideologizzati e figli dei Sindacati ideologizzati esistono solo per percepire quattrini pubblici e senza erogare servizi di interesse fatto salvo le domande e questioni semplici. L'Acli di San Paolo è forse l'unica che potrebbe aiutarti. Mi ricordo di avertelo già indicato. Quindi, prima di fare azioni .... risenti l'Inas e prova a sentire anche l'Acli di San Paolo al telefono. Poi decidi cosa fare. Con tua moglie in vita ....... non fare nessuna contitolarità a meno che non sia d'accordo tua moglie. Infine, ti ricordo che l'eventuale contributo per tua figlia inabile avresti dovuto chiederlo quando era minorenne, ora che da qualche anno è maggiorenne è dura ottenere un aiuto, non è impossibile ma è molto dura. Non so cosa consigliarti d'altro. Boa sorte.

PrecedentePagina 6 di 6

LOGIN UTENTI REGISTRATI

REGISTRAZIONE NUOVO UTENTE