Navigazione forum
Devi accedere per creare messaggi e topic.

uniao estavel e permesso ex RNE

Chiedo scusa ho letto articolo inerente la richiesta RNM per uniao estavel...non mi e' chiaro dovendo partire da quest'ultima.....serve solo dall'italia certificato di nascita e casellario/carichi pendenti per fare uniao estavel o servono successivamente per fare richiesta del visto???

In sostanza io devo fare uniao estavel e poi a seguito di questa richiesta RNM......che documenti mi servono inizialmente??grazie

Tumangia 1: l'unione stabile la fai in Italia e poi ti rechi al Consolato Generale del Brasile per il rilascio del visto per "unione stabile" da trascrivere in Brasile al Cartorio Civil. Casellario e carichi pendenti + certificato di nascita (estratto) con padre e madre sono indispensabili e tradotti in portoghese da un traduttore giuramentato che ti può indicare il Consolato del Brasile oppure quando arrivi in Brasile ne recuperi uno che ti è vicino. Riassumendo per presentare domanda di RNM ex RNE alla Policia Federal sono necessari: a) visto del Consolato del Brasile; 2) copia unione stabile in Italia e copia della trascrizione al Cartorio Civile in BRasile; 3) carichi pendenti e casellario e certificato di nascita poi tradotti in portoghese da un giuramentato. In alternativa puoi prenderti il rischio di entrare in Brasile con visto "turistico" fare unione stabile in Brasile (complicato con visto turistico) e poi assolutamente devi avere con te i carichi pendenti e casellario Italiano ed il certificato di nascita con padre e madre. Tieni conto che il visto turistico scade in 90 giorni come i carichi pendenti ed il casellario.

Boa sorte.

L'articolo che ho scritto, serve solo per il caso 3 indicato da AD nella risposta di cui sopra.

Ti consiglio di rileggerlo attentamente perche non ci sono margini di interpretazione

Cmq con quello poi vieni in Italia e il/la tuo/a compagna puo ricevere un permesso di soggiorno di 2 o 5 anni in base alla tua dichiarazione dei redditti.

 

Cita da AD su 30 Settembre 2022, 18:56

Tumangia 1: l'unione stabile la fai in Italia e poi ti rechi al Consolato Generale del Brasile per il rilascio del visto per "unione stabile" da trascrivere in Brasile al Cartorio Civil. Casellario e carichi pendenti + certificato di nascita (estratto) con padre e madre sono indispensabili e tradotti in portoghese da un traduttore giuramentato che ti può indicare il Consolato del Brasile oppure quando arrivi in Brasile ne recuperi uno che ti è vicino. Riassumendo per presentare domanda di RNM ex RNE alla Policia Federal sono necessari: a) visto del Consolato del Brasile; 2) copia unione stabile in Italia e copia della trascrizione al Cartorio Civile in BRasile; 3) carichi pendenti e casellario e certificato di nascita poi tradotti in portoghese da un giuramentato. In alternativa puoi prenderti il rischio di entrare in Brasile con visto "turistico" fare unione stabile in Brasile (complicato con visto turistico) e poi assolutamente devi avere con te i carichi pendenti e casellario Italiano ed il certificato di nascita con padre e madre. Tieni conto che il visto turistico scade in 90 giorni come i carichi pendenti ed il casellario.

Boa sorte.

io ho un visto annuale da studente (sono gia' residente )quindi non dovrei avere problemi a fare uniao estavel in Brasile.I documenti che citavi me li farei portare da un amico che arriva a fine anno.non ho capito se mi serviranno una volta fatta uniao estavel per fare richiesta del visto permanente o mi serviranno gia' subito al cartorio per fare uniao estavel???graie

Tumangia1: i documenti della Procura della Repupplica (penale e carichi pendenti) ed l'estratto del certificato di nascita con padre e madre ti servono per fare la domanda dell'RNM-RNE alla Policia Federal Uff. Estrangeiro della tua area di residenza. Devi ricordarti di tradurli da un giuramentato in portoghese e allegare anche la registrazione in Cartorio della tua Unione Stabile. La domanda dovrà essere presentata con motivazione "x ricongiungimento/riconoscimento familiare". Boa sorte. PS: la registrazione in Cartorio potrà servire alla tua compagna anche per l'Italia....prima permesso di soggiorno da 2 a 5 anni poi cittadinanza Italiana, se lo volete. Boa sorte

perfetto come pensavo quindi quei documenti servono per richiesta RNM-RNE successiva all'Uniao Estavel....visto la tua disponilita'....approfitto.....invece per fare uniao estavel di cosa ho bisogno??? grazie

tumangia1, in estrema sintesi eccoti i documenti che hai bisogno per una unione stabile in Brasile che, ti ricordo, in Italia non è completamente riconosciuta se non opportunamente registrata anche al Consolato Italiano dell'area Brasile dove è avvenuta la registrazione in Cartorio Civile:

1. Estratto dell'atto di nascita (deve contenere nome e cognome anche dei tuoi genitori)
2. Certificato di stato civile
3. Certificato di residenza e di domicilio                                                                                                                                                                     4. Documento d'identità in corso di validità

Tutti questi documenti devono essere tradotti da un traduttore giuramentato e per questo PRIMA ti consiglio di rivolgerti al Consolato Generale del Brasile di Roma o di Milano (dove sei piu' vicino) che ti possono indicare un traduttore in Italia e così potrai anche verificare con gli Uffici del Consolato per ottenere un visto per tua futura unione stabile in Brasile con ......... nata il.....a.....residente.......luogo di nascita/certificato ..... da madre e padre.(consigliato avere con te anche una copia del documento della persona).

Insomma devi mettere insieme delle carte......che è il fastidio principale. Ma prima di tutto recati in Consolato del Brasile per fare una verifica sia sui documenti necessari che sulle modalità per il visto. Tieni conto che il visto per unione stabile è preferito ma nel caso di complessità puoi entrare in Brasile come turista ed hai 90 giorni per fare l'unione. I documenti che ti ho elencato sono indispensabili. Vai tranquillo e subito al Consolato del Brasile! Ancora boa sorte.

tumangia1: ora mi permetto di indicarti la strada maestra......in quanto l'unione stabile registrata in Brasile al Cartorio Civile in Italia e quindi al Consolato NON viene riconosciuta al 100% a meno che tu non ricorra all'aiuto di uno studio legale con le contro palle e costoso. In Brasile è preferibile andare al matrimonio civile piuttosto che all'unione civile/stabile!!!! La differenza tra le due soluzioni è che il matrimonio civile viene recitato e firmato davanti ad un notaio del cartorio civile e di 2 testimoni mentre l'unione stabile da un funzionario. Non è cosa da poco. Inoltre per il matrimonio civile tu ti devi dotare solo del passaporto Italiano in corso di validità, del CPF e del tuo estratto di nascita con il nome dei tuoi genitori. Tutto qui.

Una volta recitato e concluso il matrimonio civile dovrai: 1) farlo registrare in cartorio civile; 2) fare una copia giuramentata della registrazione e del certificato di matrimonio; 3) consegnare al Consolato Italiano di competenza l'originale giuramentato e la fotocopia del certificato di matrimonio. 4) il Consolato provvederà ad inviare al tuo Comune di residenza in Italia per la registrazione del tuo matrimonio dopo aver affisso per 7 giorni la pubblicazione; 5) chiusa la pubblicazione il tuo matrimonio verrà messo agli atti anagrafici del Comune e sarà a tua/vostra disposizione per altre necessità anagrafiche. Semplice.

Una volta messo agli atti anagrafici del Comune hai lo strumento "principe" per ottenere il visto del Consolato Brasiliano in Italia per "Ricongiungimento familiare" e tu avrai una corsia preferenziale con la Policia Federal per l' RNM/RNE (dovrai aggiungere solo carichi pendenti e casellario tradotti) e tua moglie potrà chiedere la cittadinanza Italiana dopo 8/24 mesi dal matrimonio. Infine....potrai iscriverti AIRE per tenere sempre aggiornata la tua situazione anagrafica come residente estero (es: rinnovo documenti ed esercitare diritto di voto).

Questa è la strada maestra che personalmente ti consiglio. Altre strade che all'apparenza sembrano piu' veloci alla fine si pagano con perdite di tempo e mal di pancia. Infine: lascia perdere i "facilitatori" che ti potrebbero costare non solo del tempo ma anche parecchi quattrini.

Ad maiora.

AD

grazie infinite

Grazie AD. Tutto vero quanto descritto.  Posso confermare tutto quanto hai specificato.  Ciao a tutti

famatv: muito obrigado, grazie per la tua conferma. Ate logo.

LOGIN UTENTI REGISTRATI

REGISTRAZIONE NUOVO UTENTE