Navigazione forum
Devi accedere per creare messaggi e topic.

"Picar a Mula "

Chi vorrebbe eventualmente tornare in Italia o andare in altro Paese ed ha oggetti personali, vestiti, valigie che eccedono di peso e non si possono portare in aereo, oggetti di valore, eccetera...ciò che eventualmente non si riesce o non si vuole vendere prima di partire.

Bisogna affittare un container...? E quando la merce arriva in Italia per esempio che si fà con la dogana...?

Esistono imprese specializzate in "traslochi internazionali"...?

Artemio, di Aziende di traslochi e spedizioni Internazionali ce ne sono tante ma quelle che hanno Sede in Brasile e Sede in Italia sono da preferire perchè hai un unico interlcutore e non fanno scarica barile. Io ho usato la Crownrelo.com.br 2 volte, la prima per un container da 40 piedi da Italia a Brasile la seconda per un affitto di 4 m3 in un container groupage (insieme ad altri) dove ho spedito in Italia un po di vimini e bambù (mobiletti) che ho acquistato qui in Brasile. Lavoro 5 stelle e prezzo 5 stelle ma hanno fatto tutto loro sia in Brasile/Rio capitale che in Italia/Milano. Il numero di telefono in Brasile di Crown è: +55 21 24415170. C'è anche la Granero Brasile che fa questo servizio e lo fa ad un prezzo piu' basso, è seria ma in Italia ha un corrispondente che seppure in gamba è sempre un corrispondente. Prova a sentirli.

Cita da Undo su 4 Dicembre 2019, 16:54

Artemio, di Aziende di traslochi e spedizioni Internazionali ce ne sono tante ma quelle che hanno Sede in Brasile e Sede in Italia sono da preferire perchè hai un unico interlcutore e non fanno scarica barile. Io ho usato la Crownrelo.com.br 2 volte, la prima per un container da 40 piedi da Italia a Brasile la seconda per un affitto di 4 m3 in un container groupage (insieme ad altri) dove ho spedito in Italia un po di vimini e bambù (mobiletti) che ho acquistato qui in Brasile. Lavoro 5 stelle e prezzo 5 stelle ma hanno fatto tutto loro sia in Brasile/Rio capitale che in Italia/Milano. Il numero di telefono in Brasile di Crown è: +55 21 24415170. C'è anche la Granero Brasile che fa questo servizio e lo fa ad un prezzo piu' basso, è seria ma in Italia ha un corrispondente che seppure in gamba è sempre un corrispondente. Prova a sentirli.

Grazie Undo,

fanno tutto loro con le pratiche...? Ti massacrano di tasse alla dogana...?

Ma è vero che i prezzi si aggirano attorno a 50 mila reais (compresa dogana, fin dove ne so)? Nel nostro caso non sarebbe comunque l'Italia (che comunque non escluderei per quando dovessi raggiungere la terza -o quarta- età, sempre che ci arrivi, lol!), ma l'Argentina. Se i prezzi sono spropositati, mi chiedo se forse non dovesse diventare conveniente vendere tutto quel che si può (mobili, veicoli per chi ne ha, perfino vestiti in modalità brechò) e ricomprare l'indispensabile a prezzi contenuti nel paese di arrivo. Non so, è un'idea, ma credo si risparmi una botta di dogana...

Artemio, con la Crown fanno tutti i documenti loro tu li devi firmare e decidere il valore dei beni ai fini assicurativi. Sono oggetti personali da quello che ho capito dalla tua nota quindi: per la dogana in uscita dal Brasile non dovrebbero crearti problemi, fai solo attenzione che la merce non stazioni troppo nei magazzini doganali ma qui ti aiuterà il traslocatore, la dogana in Italia ti tassa sul valore dichiarato e la tassazione dipende dai beni che fai entrare in Italia .... ci sono le tabelle ma stai tranquillo che non sono tariffe alte. Se poi sono beni o effetti personali  usati è veramente bassa. Piuttosto fai attenzione all'Iva chiedendo al traslocatore di fartela evitare. Sentiti con i 2 che ti ho indicato. Tu al massimo dovrai far avere loro 1 o 2 documenti con la tua firma "riconosciuta" dal Cartorio 1° Officio.

Nina, per l'Argentina 50.000 Reais sono troppi e poi ti conviene un trasportatore su gomma che faccia traslochi, non solo trasporti. Il trasloco per l'Argentina è una panacea vista la scarsità di gringo che ci vanno a vivere.

Cita da Undo su 5 Dicembre 2019, 16:12

Artemio, con la Crown fanno tutti i documenti loro tu li devi firmare e decidere il valore dei beni ai fini assicurativi. Sono oggetti personali da quello che ho capito dalla tua nota quindi: per la dogana in uscita dal Brasile non dovrebbero crearti problemi, fai solo attenzione che la merce non stazioni troppo nei magazzini doganali ma qui ti aiuterà il traslocatore, la dogana in Italia ti tassa sul valore dichiarato e la tassazione dipende dai beni che fai entrare in Italia .... ci sono le tabelle ma stai tranquillo che non sono tariffe alte. Se poi sono beni o effetti personali  usati è veramente bassa. Piuttosto fai attenzione all'Iva chiedendo al traslocatore di fartela evitare. Sentiti con i 2 che ti ho indicato. Tu al massimo dovrai far avere loro 1 o 2 documenti con la tua firma "riconosciuta" dal Cartorio 1° Officio.

Nina, per l'Argentina 50.000 Reais sono troppi e poi ti conviene un trasportatore su gomma che faccia traslochi, non solo trasporti. Il trasloco per l'Argentina è una panacea vista la scarsità di gringo che ci vanno a vivere.

Ok, grazie.

Ero convinta che verso l'Argentina la migrazione fosse massiccia...meglio così. Non ci trasporterei comunque mobilio, nè grandi elettrodomestici (che sicuramente per quando ce ne andremo saranno da rottamare) . Neanche tutti i vestiti, venderei una parte anche di quelli e butterei i vecchi. Venderei o affitterei mobiliata, meno spese di trasloco.

Nina, se ce la fai a fare scorta di USD faresti la cosa giusta. In Argentina funzionano meglio, molto meglio che in Brasile sopratutto nel cambio "stradale". Per il resto quello che mi ha colpito è che stare troppo lontani da Buenos Aires non è cosa buona. Eppure ci sono un paio di località straordinarie: 1 Mendoza con la sua architettura "art deco"; 2° Cordoba (oltre 1.400.000 abitanti, la seconda Buenos Aires) molto industriale.

Perchè non è cosa buona? I miei contatti vivono proprio a Córdoba e trasferirsi lontano dalla famiglia e senza contatti non è un grande affare per nessuno (sui miei parenti di Buenos Aires oggi come oggi non posso assolutamente fare affidamento, mentre sugli amici fraterni cordobeses si). Per il dollaro, preferirei aspettare che scenda, ora è troppo alto, in ogni caso per noi sarà possibile spostarci tra non meno di un paio di anni, a occhio e croce...

Nina, le industrie di Cordoba sono in piena crisi e si stanno trasferendo verso B.A. da dove passa tutto ma proprio tutto. Mi dispiace che a B.A. non hai parenti OK. Boa sorte.

PS: l'USD difficilmente scenderà da 3,80 per i prossimi 2 anni. Certo meglio del 4,18 di oggi.

Nel mio caso a Córdoba andrei a fare l'insegnante, spero che le industrie non influiscano troppo. Se le cose comunque non si mettono a posto, l'idea è anche quella di un trasferimento in zona di frontiera (mio marito sta seriamente pensando a una città al confine con Argentina e Paraguay, anche perchè in questo caso un fratello e una sorella suoi si trasferirebbero insieme e non staremmo lontani da tutta la famiglia). Per  il dollaro è vero che difficilmente scenderà (e a dirla tutta questo rialzo mi fa comodissimo, perchè i portali per cui lavoro mi pagano giusto in dollari e euro, per cui più si alzano, più ricevo), ma per comprare aspetterei. O forse meglio invii per mantenerne sul conto transferwise (con l'euro l'ho già fatto).

Le zone di frontiera su di me hanno sempre avuto un fascino e poi i frontieristi arrotondano sempre, beati loro. Certo che vivendo di sola Industria Cordoba non è il paradiso per qualsiasi mestiere, sopratutto nei servizi commerciali. Però per l'insegnamento potrebbe essere un posto interessante con tutta sta gente a spasso, sopratutto i giovani. Ti ricordi di Piazza dei Mestieri? Ecco Cordoba potrebbe essere un luogo ideale. Auguri.

Il Forum
di Vivere In Brasile

Accedi:

Non sei ancora registrato? Registrati subito!