Navigazione forum
Devi accedere per creare messaggi e topic.

rogitare

Buongiorno a tutti i partecipanti di questo meraviglioso forum, cortesemente vorrei porre il seguente quesito, ringrazio anticipatamente quanti vorranno chiarirmi  il da farsi.   Essendo ormai non più giovane e residente in italia ed essere proprietario di un appartamento in brasile, qual'ora volessi intestarlo a mio figlio anche lui res. in italia come dovrei procedere?   qualcuno mi ha detto che ò sufficente andare al consolato di mi/roma e chiedere in loco.

Dico solo in teoria, non ho esperienze pratiche.

In primo luogo bisogna fare un atto di donazione dell immobile da registrare dal notaio (cartorio de notas). In seguito registrare nel Cartorio di registro di Imoveis (in pratica il nostro Catasto) competente l atto di donazione per trascrivere la nuova prorietá.

Ci sono dei costi che variano  a seconda del luogo (ITBI, ITCMD, emolumentos etc.)

Non credo si riesca a farlo in Italia direttamente, ma senti il consolato per saperne di piú.

Se la trasmissione é gratuita, in tesi non dovresti pagare ITBI (Imposto Trasmissao Bem Imoveis  ma solo ITCMD (Imposto trasmissao causa mortis e doação) , ma non é cosí scontato...

Puoi anche sentire il Consolato ma troverai difficoltà a mandare avanti la pratica dall'Italia. Penso che un buon Despachante Imobiliario collegato ad un buon Corettor (Commercialista) e/o un buon Avvocato specialista in tributazione internazionale sia la strada maestra. Prova a vedere a questo link:

https://blog.viasul.com/veja-de-que-maneira-um-despachante-imobiliario-pode-ajuda-lo-na-compra-de-um-imovel/

ok.grazie per il link:  dove ho visto che la burocrazia non esiste solo in italia, ora non mi resta che chiedere al consolato brasiliano in italia sperando che si possa fare restando in italia tramite il notaio/commercialista/ avvocato di diritto internazionale. UN abbraccio a tutti quelli che si son prodigati da  Donato

giusto sentire il Consolato ma non ti illudere troppo. per la burocrazia dipende molto dalla vostra situazione anagrafica. comunque avere qualcuno sul posto che ti assolve tutta la menata cartacea non è cosa da poco. altrimenti dovresti fara avanti ed indietro almeno un paio di volte se la tua situazione tributaria/fiscale sulla casa è a posto e se tu e tuo figli avete entrambi residenza in Brasile e documenti brasiliani incluso il CPF. Boa sorte.

Il Forum
di Vivere In Brasile

Accedi:

Non sei ancora registrato? Registrati subito!