Navigazione forum
Devi accedere per creare messaggi e topic.

Come mantenere investimento in Brasile?

ma quindi per la delega è comunque necessaria la prenotazione dei servizi consolari...andrà senz'altro prenotato il servizio di delega alla questura...dunque non sarà mai che faccio prima a tentare ogni santo giorno e prendere il primo posto disponibile quale che sia? o rischio di non riuscire a fare nè uno nè l'altro?

di santander alcuni brasiliani hanno lamentato l'impossibilità di prelievo negli ATM stranieri. Bradesco e Itaù hanno invece un buon rating su Reclame Aqui. Bradesco però quanto vuole per aprire il prime? purtroppo non posso svincolare la previdenza (è quel che mi toccherebbe fare se vogliono un buon gruzzolo, ma non mi conviene minimamente perchè pagherei una fàbula di imposte causa svincolo a breve termine). ma da circa un pezzo sto pensando ad aprire una piccola poupança nell'Itaù (tra l'altrola baixada fluminense è piena zeppa di Itaù, ce ne sono ben 3 o 4 solo nella mia città) tanto per iniziare. la cosa simile a Valeu per me è comunque molto lontana nel tempo (potrebbe poi anche darsi che assieme al mio gruppetto di cari amici andremo tutti alle Canarie o in Portogallo), dunque posso procedere per piccoli passi. se mi dici che Itaù vale la pena (Bradesco avrei qualche problema se ci vogliono troppi soldi) aprirò la poupança appena avrò tempo libero.

...quindi ecco spiegato il motivo delle difficoltà insormontabili di far entrare denaro estero usando Bradesco, ma non BB che è il contrario...

1° la delega la richiede direttamente la Questura alla quale chiedi formalmente (per scritto e tramite PEC) il rinnovo del passaporto spedendo loro il vecchio passaporto. ti ho consiglito di provarci come ti ho scritto che non devi mollare con il Consolato. Poi, Nina, vedi tu

2° Bradesco Prime =150.000 Reais o in denaro o in titoli o in fondi. Cmq puoi aprire un cc normale o un conto poupança come nelle altre Banche. Senza dubbio io andrei su Bradesco se non altro per rappresentatività internazionale. Devi individuare i meccanismi di funzionamento che hanno (internet banking) anche perchè ormai in termini di risorse umane una vale l'altra di Banca.

ops.....per scritto o tramite PEC (Posta Elettronica Certificata, se sei riuscita ad ottenerla prima di venire in Brasile)

no, purtroppo quella non ce l'ho e giusto ora come ora che devo stare attenta non ho neanche la possibilità di pagare cifre ricorrenti causa abbonamenti, men che meno in euro (considerato che non ho un cc italiano). meglio per iscritto (da spedire sempre attraverso sedex? assieme al passaporto? molto meglio così, se dopo svariati tentativi -che farò, ma se la scadenza si avvicina troppo devo sbrigarmi con la questura- con il consolato sarà un nulla di fatto, mando la richiesta alla questura piemontese).

Bradesco prime: con quella cifra sarei costretta a smanettare la previdenza e non posso. troppe tasse per prelievi anticipati. ma siccome la mia è una questione tutt'altro che frettolosa, va benone aprire solo una poupança piccola, al momento. quindi Bradesco ha più rappresentatività internazionale di Itaù?

Bradesco e Itaù si equivalgono ma Bradesco con l'acquisizione in Brasile di HSBC Inglese ha superato le procedure di Itaù che sicuramente correrà ai ripari ma ora come ora e per un paio di anni Bradesco con il mondo occidentale (Europa-Usa in primis) ha un vantaggio.

La cara vecchia gloriosa mia amata Questura di Torino! Nelle Olimpiadi del 2006 ci hanno dato una grossa mano nell'area sicurezza. Allora avevo dei contatti ma che ora non ho piu', purtroppo. La scuola Torinese della Questura è ottima, mettiti  in contatto con il loro Ufficio Passaporti via e-mail. Sicuramente riscontreranno.

Intanto continua ad insistere con il Consolato in RJ

in realtà non è Torino, ero del Piemonte, ma di una città ben più piccola. ho ricordato comunque anche la possibilità di cui altri utenti consolari mi avevano parlato (e di cui forse erano stati costretti a usufruire), che però sarà per me l'ultima spiaggia, quella delle agenzie di prenotazione, che avendo sistemi informatici molto più potenti di quelli casalinghi, riescono molto più facilmente a garantire un posto. ma ripeto, sarà proprio l'ultima spiaggia. ovviamente tenterò più che posso (alla fine se pure il passaporto mi dovesse scadere non ho un viaggio in programma se non vinco al megasena-al quale peraltro non gioco...-). l'unico mio dubbio è il seguente: in  area mercosul funzione come UE, che basta solo la carta d'identità o no? cioè, non ho in programma di viaggiare in Italia, ma fosse l'Argentina o il Paraguay (comunque viaggi anch'essi non certo prossimi e a tutt'ora poco probabili)? serve per forza il passaporto o basta la carta d'identità fatta in area mercosul?

quali sono esattamente i vantaggi di Bradesco con l'Europa (sapevo con gli States, dato che la carta di credito Bradesco è utilizzabile negli USA senza intoppi)? è il fatto di poter lasciare i soldi in Bradesco e spendere fuori Brasile? se Itaù correrà ai ripari significa che si potrà fare lo stesso? in ogni caso nella mia città ci sono l'uno e l'altro. anche se geograficamente mi è più vicino casa e più in sicurezza posizionato l'Itaù rispetto al Bradesco, però se quest'ultimo è più conveniente ci aprirò la poupança o magari aspetto ancora e vedo la differenza tra uno e l'altro, meglio ancora la differenza di costi tra la prepagata di uno e dell'altro. nell'immediato l'interesse maggiore sarà nelle tariffe della prepagata. se potessi aprirei una poupança in ciascuno dei 2 sarebbe l'ideale, ma avendo BB che proprio non posso togliere, poi 3 banche diventa un macello. al limite se proprio dovessi andare a trascorrere la vecchiaia con i miei cari amici in Italia allora forse si, perchè dovrei chiudere il BB che non servirà più. magari la prospettiva di investire in entrambe le banche interesserà ora come ora all'utente Valeu, dato che per lui la questione va risolta in tempo reale

1° al Consolato è attivo un servizio che nel caso si avesse urgenza o bisogno di andare in Italia e si è sprovvisti del passaporto, rilasciano un cartoncino nominale dove loro (Consolato) garantiscono alla Policia Federal l'autenticità della nazionalità e del singolo viaggio.

2° Beh, Bradesco in Europa funziona attraverso gli sportelli della HSBC Inglese che è molto valida in tutto il vecchio continente. Insomma HSBC è una garanzia "anglosassone". Bradesco, dopo l'acquisizione delle Agenzie HSBC in America Latina/Brasile è Socia della HSBC Holding.

quindi un pré-pago Bradesco lo posso usare in america latina per prelevare negli ATM? mi devo comunque guardare i prezzi sia del pré-pago Bradesco che dell'Itaù, compreso il travel money di quest'ultimo. purtroppo al momento mi dovrei attenere al meno caro, ma speriamo sia Bradesco allora ad avere meno spese.

aggiornamento: grazie a Dio ho ottenuto l'appuntamento in consolato (mi sono messa d'impegno a pc pochi minuti della loro apertura ufficiale), anche se pazienza 2 mesi prima del previsto e per giunta visto che la data coincide con l'ultimo giorno di pratica scolastica, devo chiedere alla direzione di permettermi di usare quella data per le dichiarazioni (conosco comunque oramai tutti da un pezzo, non ho mai cambiato la scuola per nessuna delle 3 pratiche e dunque non credo proprio che mi diranno di no). un dubbio: che fine mi farà, all'aggiornamento passaporto, la pagina del mio visto permanente? onde evitare intoppi, nelle note gli ho scritto di annetterla al nuovo. ma se lo dimenticassero, non è che causa rinnovo passaporto mi ritrovo a perdere il visto permanente e costretta a viaggiare in Italia per chiedere quello temporaneo causa nuova legge migratoria? se quella pagina non c'è più sul passaporto, non è che un banale rinnovo documenti fa perdere il visto a dispetto che noi siamo coperti dalla vecchia normativa (la nuova non è retroattiva) ?

aggiornamento IPTU: finalmente è arrivata, già pagata e pure con forte anticipo (approfittando che oggi le scuole sono chiuse) . alla tua domanda dell'altro post del perchè ci abbiano messo un  secolo, temo però dovresti chiedere a loro il perchè si muovono a passo di tartaruga...

nel frattempo ho incontrato pure il mio commercialista per strada e mi ha detto che le "benfeitorias" le posso mettere l'anno prossimo per alzare il valore della casa (che figuriamoci non è stato possibile finire di costruire, ma comunque è abitabilissima)

Undo, ti chiedo scusissima per le 1000 domande, ma oramai sei il mio referente in fatto di muovermi in questo paese complicato...

 

ps: ora come ora per la verità l'urgenza si potrebbe presentare per andare in Argentina o in Paraguay, anzichè in Italia...

Il Consolato in assenza di passaporto rilascia l'autorizzazione per tutti i Paesi del Mondo al di fuori di quelli che richiedono il visto per entrare.

Cita da Undo il 28 marzo 2018, 16:27

@Valeu, SI,  1°tua moglie deve rimanere cittadina Brasiliana (e se intende anche quella Italiana ma per la Banca valgono i documenti di cittadinanza Brasiliana) e periodicamente rinnovare i documenti (RG - Passaporto - Abilitaçao se ce l'ha) presso il Consolato Generale del Brasile - 2° deve sempre tenere em dia o "titulo eleitoral" - 3° mantenere CPF vivo - 4° utilizzare di quando in quando internet banking.  A parte il titulo eleitoral em dia solo perchè possono bloccare il CPF se non si presenta 2 volte alle votazioni, tutto il resto è di normale gestione. E' la stessa situazione di mia moglie e comunque prima di risponderti ho telefonato al gestore del Bradesco dove abbiamo 2 conti. In sintesi: documenti aggiornati e CPF non bloccato. Grazie per i complimenti (immeritati), il mio è stato solo un intervento perch ancora oggi in tanti vedono il Brasile come una opportunità professionale..... invece non lo è. Ciao

....Undo ho capito bene:

può fare la dichiarazione d'uscita senza rimandarla; importante è rinnovare periodicamente documenti brasiliani presso il consolato mi confermi?

Può eventualmente rinnovarli anche in Brasile suppongo quando va a trascorrere dei periodi dai suoi familiari?

Il conto corrente può movimentarlo tramite homebanking o simile dall'Italia così rimane operativo? lei ha santander...

Lei possiede tutti i documenti compresa la patente di guida...

Grazie...per i preziosi consigli, ciao

 

a proposito di patente di guida...se ho capito bene è già operativa la legge secondo cui se hai più di 4 anni di residenza (che sia Brasile che sia Italia) è obbligatorio l'esame pratico di guida? se si, a luglio non andrò a buttare soldi per tornare a Rio causa detran, preferisco un milione di volte mantenere bella viva la patente italiana che tra l'altro scade solo tra 8 anni. non si sa mai, da vecchia dovessi tornare, non mi voglio ritrovare con un pugno di mosche in mano nel vano tentativo di passare l'esame pratico nella baixada fluminense, con tutta sta mafia delle patenti.

approfitto per augurare buona Pasqua a tutti

@Valeu: assicurati che il conto di tua moglie per essere movimentato elettronicamente non abbisogni di ricezione di sms. perchè una volta in Italia le sim brasiliane sono belle che inutilizzabili e morale della storia le tocca poi la corsa in filiale. visto che hai specificato trattarsi di Santander, vi anticipo già che la sede italiana di questa banca è unicamente riservata agli investitori (è unicamente una banca d'investimento e non so bene se accettino o meno le persone fisiche, temo, anche se non ne ho la certezza, possa essere la versione privata del BB in Italia, che un tempo qualche operazione la faceva fare ma ora è dedicato solo alle persone giuridiche). guardate la questione degli sms, che non è roba da poco

@Valeu, per ordine: 1° insieme alla dichiarazione di uscita definitiva dal Brasile tua moglie deve farsi rilasciare dalla Receita Federal una dichiarazione che, alla data di uscita, nulla deve al Fisco Brasiliano. Questa dichiarazione può stamparla dal Sito della Receita Federal inserendo il suo CPF e dati anagrafici. 2° i documenti brasiliani DEVE rinnovarli presso il Consolato del Brasile oppure quando sarà in Brasile presso gli Uffici competenti purchè siano in corso di validità e dentro la franchigia della scadenza. 3° ti dico di si per internetbanking perchè è Santander che è presente in tutta Europa e eventuali conferme o verifiche per SMS le puoi risolvere facilmente. Con altre Banche avresti dovuto mettere in piedi un sistema internetbanking un poco piu' complesso. Tutto qui e.....godetevi il Bel Paese tenendo alla mente che in questa vita complicata nulla è insormontabile basta non perdersi di animo!

@Nina, ricambio i tuoi graditi auguri di Buona Pasqua ed anche tu ricordati sempre che ci si ferma solo causa morte, prima mai! Mai mollare!

...quindi Santander è alla fine una buona alternativa al Bradesco? lo avrei valutato per aprirci una piccola poupança, ma purtroppo non è presente nella mia città e dover prendere il treno ogni santa volta che dovessi andare in filiale non è esattamente il massimo. è quindi l'unico che opererebbe con sim telefoniche europee?

sulla conversione patente come si sta? intervenite pure numerosi...se è del tutto operativa la nuova legge reciproca mi risparmio il viaggio al detran...ma era su questo che intendevi di non mollare, Undo? sulla patente? è che non mi va di consegnare quella italiana e rimanere senza una e senza l'altra per incaponirmi sull'esame di guida brasiliano (premetto che non ho la possibilità economica di fare l'esame 7 volte, anche mio marito è stato costretto a smettere perchè la terza non gliela potevo più pagare, quanto a mia cognata, la terza volta ci ha provato con i soldi regalatile da un'amica a proposito e ha perso anche quelli, ogni volta è una botta di circa 400 reais, fuori quelli spesi prima per iscrizione e esame teorico)

Santander va bene anche se ha poche Agenzie sia in Brasile che in buona parte dell'Europa, Italia compresa. Il problema delle sim si risolve con il laptop e la chiavetta che scade ogni 10 anni circa. Clicchi, ti esce un numero e lo inserisci nello spazio preposto per confermare l'operazione.

Per la patente sta funzionando tutto, devi però andare al Detran Centro Rio - Uff. Estrangeiros per iniziare il percorso di emissione di quella Brasiliana. La tua Italiana ti verrà resa a fine operazioni. Non la tengono loro.

quindi Santander e Bradesco equiparabili? del secondo ho visto che ha un visa travelmoney che sembra molto interessante: https://banco.bradesco/html/classic/produtos-servicos/cartoes/conheca-os-cartoes/bradesco-moneycard-euro.shtm

ho postato la pagina con quello in euro, ma è disponibile anche in sterline e dollari. non ha anuidade, solo una piccola manutenzione in caso di inattività. qualche utente di ReclameAqui s'è lagnato di non essere riuscito a effettuare i pagamenti, ma i prelievi negli ATM esteri erano fattibili. speriamo lo emettano anche ai correntisti di sola poupança o che per lo meno Bradesco ammetta un conto in doppia modalità in cui la conta corrente funziona in débito automàtico su poupança, quindi zero anuidade (la mia del BB ha questa modalità e infatti ho la carta di credito e il conto doppio a zero spese). quest'inverno andrò a informarmi.

se rimarrà tempo libero dopo il disbrigo del passaporto cercherò di andare in Detran la stessa giornata, se no pazienza, andrò a luglio, dato che dovrò per forza di cose fermarmi al centro di Rio (per Confidence e compagnia bella).

@Undo, dato tutto l'aiuto che mi stai dando, vorrei farti un regalino: se mi posti la tua mail ti invio il file di uno dei miei e-book (se hai nipotini 0-5 anni, il secondo è adatto a loro, mi ero occupata di tutto, illustrazioni comprese, in caso che no, ti mando il mio giallo investigativo ambientato tra 500 anni, fammi sapere)

Ciao undo. Dove sei stato a pescare in Amazônia?

Scusa la curiosita má é che io ci vivo (anche se in Cittá)

.

 

grazie Undo e Nina...

Tantissimi auguri di una serena Pasqua a tutti voi e famiglie

Il Forum
di Vivere In Brasile

Accedi:

Non sei ancora registrato? Registrati subito!