Navigazione forum
Devi accedere per creare messaggi e topic.

Trasferimento in brasile

Cita da Undo su 7 Settembre 2019, 10:05

Giorginho leggi qui:

http://www.havengridgroup.com/it/come-ottenere-il-visto-permanente-per-il-brasile/

puoi anche scrivere a loro per avere aggiornamenti. In bocca al lupo e ........ dai che ce la farai!

Undo grazie, purtroppo questo sito é datato metà 2017 e riporta leggi non più in vigore.

Cita da Nina su 7 Settembre 2019, 1:42

Giorginho, dicci cosa hai risolto all'ambasciata a Roma. Da parte mia ho cercato nei link, ma non riesco a trovare il visto per pensionati, solo per investimenti.

Nina grazie, ma credo che il visto pensionati non sia più valido.

http://www.pf.gov.br/servicos-pf/imigracao/registro-de-autorizacao-de-residencia-1/registro-de-autorizacao/registro-de-autorizacao-de-residencia

 

Navigando in questo link sono riuscito a trovarne un altro governativo in cui si possono chiedere info via mail, inviata e dicono risposta garantita in 72 ore. Vedremo

Facci poi sapere cosa ti dicono, Giorginho. Chiedi poi, qualora il visto pensionati non esista veramente più, se puoi ottenerne comunque uno per adeguata rendita. Dopotutto, potendoti mantenere da te, non possono aver paura che ti attaccherai alla tetta del governo...

mi pare impossibile. Il Brasile che rinuncia a consumatori certi e con reddito certo....ma chi è quel Paese? Verifico anche io perchè se una persona è indipendente economicamente sia per pensione che per rendite, e lo può dimostrare, negargli il visto è da imbecilli. PS: non è che il Ministro degli Esteri di Bolsonaro abbia messo in atto qualche genialata a ritorsione sanzioni? Non corre buon sangue con l'Europa.

Attualmente sto navigando di brutto e di questo tipo di visto nessun pagina governativa brasiliana ne parla più. Sarà difficile trovare una soluzione.

Cita da Undo su 7 Settembre 2019, 19:59

mi pare impossibile. Il Brasile che rinuncia a consumatori certi e con reddito certo....ma chi è quel Paese? Verifico anche io perchè se una persona è indipendente economicamente sia per pensione che per rendite, e lo può dimostrare, negargli il visto è da imbecilli. PS: non è che il Ministro degli Esteri di Bolsonaro abbia messo in atto qualche genialata a ritorsione sanzioni? Non corre buon sangue con l'Europa.

io non ho pensione ma rendita certa e parlando sia col consolato e sia navigando in rete pare non ci sia soluzione per ottenere un visto. strana politica davvero......

c'è qualcosa che non gira tra Brasile ed Italia e che viene tenuto nascosto. non può durare, e se dura meglio stare alla larga dal Brasile.

VICOR

    personalidades e autoridades estrangeiras em viagem não-oficial ao Brasil;
    companheiros(as), independentemente de sexo, dependentes e outros familiares que não se beneficiem de visto por reunião familiar de estrangeiro portador de VIDIP ou VISOF;
    trabalhadores domésticos de Missão estrangeira sediada no Brasil ou de portador de VIDIP ou VISOF, designado para missão no Brasil;
    artistas e desportistas estrangeiros que venham ao Brasil para evento gratuito, de caráter eminentemente cultural, sem percepção de honorários em território brasileiro, sob requisição formal, por escrito, da Chancelaria local ou de Missão Diplomática estrangeira;
    excepcionalmente, em qualquer situação não descrita acima, a critério do Itamaraty

 

Ecco, questa potrebbe essere la prima piccolissima apertura, forse…. anche se a me un impiegato del consolato mi ha già negato la possibilità due volte per mail e una telefonicamente, mi ha detto che il visto lo danno per ricongiungimento familiare.

.....quindi, a criterio Itamaraty (Ministero degli Esteri). Prova a fare domanda ben strutturata parlando dell'indipendenza economica dovuta........ e presentala al Consolato, loro sono comunque tenuti a sottoporla all'Itamaraty che hanno all'interno.

Giorginho...e alla peggio, entrare con un visto di studio?

Quali sarebbero poi i conflitti con l'Europa e perché tenerli nascosti? Sapevo quella degli incidenti diplomatici con la Spagna per chi ci viaggiava per andarsi a prostituire. Dunque i controlli negli aeroporti nei confronti dei brasiliani erano diventati macchinosi oltre ogni dire. Dubito peró che il governo Bolsonaro faccia storie per motivi del genere. Peró era accaduto nell'aeroporto francese un rimpatrio -e non credo proprio fosse l'unico- a un'anziana a cui é stato impedito di proseguire il viaggio perché priva di mezzi di sussistenza (e stava viaggiando come turista, non come aspirante a un permesso di soggiorno, a nulla valendo per le autoritá francesi la dichiarazione della figlia, residente per ricongiungimento familiare, di possedere mezzi piú che sufficienti per il mantenimento dell'anziana mamma). Per questioni del genere il governo brasiliano attuale potrebbe forse arrabbiarsi davvero. E' comunque davvero strana la cosa: rifiutare la residenza a un sicuro e certo consuatore. Ma la nuova legge migratoria sembra stranamente fatta apposta per allontanare gli investitori, invece di attirarli e le politiche monetarie brasiliane seguono sulla stessa linea d'onda. Innalzare la quota per investire é un fatto che allontana gli investitori e i tagli ai tassi d'interesse senza la corrispondente miglioria nel settore azionario (tanto decantata dagli economisti e non verificatasi) sembra appunto fatta apposta per allontanare gli investimenti. E poi hanno pure il coraggio di lamentarsi dell'economia stagnante.

Nina dal 1980 al 2001 i pensionati Italiani residenti in Brasile percepivano la pensione Inps Italiana al lordo e pagavano le imposte in Brasile. Dal 2001 l'Italia (Prodi-Visco) in maniera unilaterale ha deciso di trattenere alla fonte le imposte e da allora gli Italiani NON pagano più le imposte al 100% in Brasile ma solo una piccolissima parte se superi un certo valore che è alto. Sono 19 anni di tira e molla. Quindi io penso che il Brasile abbia deciso di sospendere il visto per pensionati per questo motivo. I numeri sono pesanti, in Brasile vivono oltre 400.000 pensionati Italiani. Di contro i pensionati Brasiliani che vivono in Italia sono solo 7.500. La perdita per il Brasile è molto alta e l'Italia ancora oggi si rifiuta di andare ad un tavolo negoziale per sanare. Questo è un mio pensiero.....non ci sono altre motivazioni valide.

Quindi, morale della storia, a Giorginho restano veramente o il visto d'investitore o di studio? L'ultima ipotesi del VICOR é troppo vaga, potrebbero accettare come no...

Nina se Giorginho si mette nelle mani di qualche studio legale brasiliano con specializzazione tributaristica internazionale e visti d'ingresso per trasferimento rendite da capitale potrebbe avere la possibilità. solo che questi studi legali (a Rio ne conosco un paio) costano parecchio ma sono seri. Fanno prima un assestment poi, se il caso e ci sono le condizioni, fanno una proposta. Altrimenti rimangono le strade che tu hai indicato con l'aggiunta del ricongiungimento familiare (con coniuge  acquisito/comprato), ma per questo percorso non conosco nessuno.

Cita da Undo su 9 Settembre 2019, 10:34

Nina se Giorginho si mette nelle mani di qualche studio legale brasiliano con specializzazione tributaristica internazionale e visti d'ingresso per trasferimento rendite da capitale potrebbe avere la possibilità. solo che questi studi legali (a Rio ne conosco un paio) costano parecchio ma sono seri. Fanno prima un assestment poi, se il caso e ci sono le condizioni, fanno una proposta. Altrimenti rimangono le strade che tu hai indicato con l'aggiunta del ricongiungimento familiare (con coniuge  acquisito/comprato), ma per questo percorso non conosco nessuno.

Mi viene da sorridere….comprato??? che cosa significa?

non c'è nulla da ridere Giorginho, è invece preoccupante che nel 2019 succedano ancora queste cose. Ti dice nulla gli anzianotti Italiani che in Italia sposavano (e sposano) a pagamento qualche donna dell'est?......prima loro badante poi loro moglie. Questo per dare loro la cittadinanza Italiana. Stessa cosa in Brasile e nel mondo intero, altro che ridere.....c'è da piangere!

Infatti quella sarebbe l'ultima cosa da fare per Giorginho. Questi escamotage li trovo ammissibili nell'ipotesi in cui si debba evitare una ingiusta persecuzione nel proprio paese natale (vedere Pakistan, Corea del Nord e paesi oppressivi simili). Sul visto di studio, invece, ci farei un bel pensierino. Giusto stamattina sono stata alla pf per chiedere chiarimenti causa novitá e ci ho trovato una buon numero di studenti e aspiranti tali ispanici. Mi pare che non gli facessero alcuna difficoltá. Una domanda mi sorge spontanea a causa di, non ultime, tutte queste difficoltá migratorie: ma perché, Giorginho, lasceresti un paese sviluppato come la Svizzera per un posto come il Brasile?

Nina,bella domanda!

forse la voglia di cambiare qualcosa nella vita, non c'é un solo motivo ma una somma di motivazioni, di casistiche. dopo aver lavorato 45 anni  sento voglia di cambiamento. ma adesso dopo questi primi grossi inceppi, non sono più cosi convinto.

scusa, ma ci sei mai stato in Brasile? Se si, quale area geografica? Se no, fatti un viaggetto turistico (max 3 mesi senza visto) frequenta la costa ed anche la parte interna sopratutto la serra (colli/montagne). Te lo chiedo perchè da quello che ho capito stai desistendo e mi è venuta la curiosità di sapere se in Brasile c'eri mai stato? Un desistenza così rapida senza provarci significa una non convinzione, allora meglio la Svizzera.

Secondo quanto scrive la Folha :

https://www1.folha.uol.com.br/mundo/2019/09/brasil-e-um-dos-piores-lugares-do-mundo-para-estrangeiro-viver-diz-relatorio.shtml?fbclid=IwAR3XDKgflMrt-1NqtAZWN-S94PsrkVmUgiHwWFC92mjMvNxXgap9YSDyhR4

Il Forum
di Vivere In Brasile

Accedi:

Non sei ancora registrato? Registrati subito!