Navigazione forum
Devi accedere per creare messaggi e topic.

Trasloco

Buongiorno, sono un cinquantenne italiano sposato con coniuge brasiliano da 4 anni. Avevamo in mente di trasferirci definitavamente a Natal nel 2021 ma per motivi di salute di mia suocera saremo costretti a farlo nel giro di tre mesi. Daremo disdetta per la casa in affitto che abbiamo in Italia e chiederemo la residenza a Natal (abbiamo già tutte le info a riguardo). Pensavamo di vendere il più possibile dei mobili e delle cose accumulate negli anni nei prossimi 12/15 mesi, anzi avevamo già iniziato a farlo, per poi spedire con groupage solo l' indispensabile e ricomprare il resto in Brasile, ma vista la situazione attuale saremo costretti ad imballare tutto e lasciarlo in un deposito qui in Italia.

Dopo questo lungo preambolo le domande alla quale non riusciamo a trovare risposta sono la seguenti: possiamo trasferire i nostri averi dall'Italia al Brasile senza pagarci sopra la dogana anche molti mesi dopo esserci trasferiti ed aver ottenuto la residenza in Brasile? Ed è possibile farlo senza dover ritornare in Italia, avendo preparato la lista dettagliata di quanto da spedire prima della partenza? Il deposito si trova presso lo spedizioniere che si occuperà della spedizione, ma per i primi mesi andremo in un piccolo appartamento arredato in affitto prima di acquistare o affittare qualcosa di più grande dove trasferire il tutto.

Grazie dell'aiuto.

Ciao,

Daniele

Daniele la soluzione potrebbe essere di dare l'incarico ad una Società Brasiliana di "mudança" internazionale che abbia un "parceiro" in Italia o che sia presente sia in Brasile che in Italia. Esempio: per il primo caso c'è la GRANERO e per il secondo caso c'è la CROWN RELO. Prova a sentirli cercandoli su internet. Devi dare una procura speciale (può essere quella notarile) a qualche persona in Italia di assoluta fiducia che in nome e per conto tuo possa firmare in Italia tutto quello che c'è bisogno di firmare per sdoganare e caricare sulla nave.......il contratto lo puoi fare tu qui in Brasile una volta che hai scelto la Società. Chiarisci bene con il fornitore le spese da sostenere in Italia se puoi pagarle tu qui in Brasile oppure necessariamente devi pagarle in Italia, sempre che ce ne fossero da pagare. Boa sorte

grazie mille, già sapere che possiamo spedire i nostri averi anche dopo esserci trasferiti ci fa fare un sospiro di sollievo. non ci sono termini giusto, posso spedire anche dopo un anno? immagino sia permessa una sola spedizione esente da dogana per ogni cittadino brasiliano che rientra dopo anni all'estero ed il suo coniuge italiano che so trasferisce on brasile. ciao, daniele

"Brasileira retornando".....non te lo scordare con le compagnie di trasloco. se la "brasileira retornando" ha fatto + di 1 anno fuori dal Brasile ha diritto a diverse esenzioni fiscali in ri-entrata Brasile. Devi consegnare attraverso il trasportatore una dichiarazione consolare alla dogana brasiliana che dichiara la permanenza fuori dal Brasile + di 12 mesi. La merce la puoi tenere in Italia max 6 mesi in deposito o deve essere spedita entro lo stesso anno non mi ricordo bene (mi pare ma verifica chi sceglierai come trasportatore della mudança, è meglio). Quindi dovrebbe essere tua moglie a dare procura notarile a qualcuno in Italia che per inviarvi la merce in deposito. Pensa che io in un primo tempo ritenevo di essere io il "capo commessa" della mudança dall'Italia al Brasile poi ho scoperto che se il "capo commessa" lo faceva mia moglie come "brasilera retornando" 1° risparmiavo sulle tasse qualcosa 2° tutto si velocizzava all'arrivo in Brasile. Era però il 2007.

Il Forum
di Vivere In Brasile

Accedi:

Non sei ancora registrato? Registrati subito!