Navigazione forum
Devi accedere per creare messaggi e topic.

valuta euro

Buongiorno, anche questo mese mi hanno trattenuto 427,87 euro di Irpef, contro i 240/241 che mi dovrebbero trattenere. Io continu0 a segnare tutto, e a questo momento la situazione è la seguente:

L'Inps mi ha restituito tutta l'Irpef del 2018 pari a 3355 euro + 240/241 che non mi hanno trattenuto in Gennaio (non mi hanno trattenuto 1 centesimo di IRPEF)

Poi da Febbraio hanno incominciato a trattenermi 427,87 euro, contro i 240/241 che mi dovrebbero trattenere, sono ca 186/187 in più (credo che nel totale che devo restituire, me li stanno trattenendo mensilmente per non appesantirmi troppo la pensione) Inoltre mi hanno trattenuto in più 1361 Euro in Marzo, 601 in Aprile e 62,48 in Maggio. Calcolando queste 3 ultime trattenute, più i 7 mesi da Febbraio che mi hanno trattenuto 186/187 euro in più, fanno in totale 3.333 euro su 3595 che dovrei restituire. Mancano ancora 262/263 euro che devo restituire. Tolgo i 186/187 euro di Settembre e a questo punto mancherebbero solo 76 euro da restituire, che mi tratterranno in Ottobre. Da Novembre dovrebbe andare tutto a posto, ma siccome è il mese che inseriscono anche la tredicesima, dovrei avere l'Irpef di nuovo a 240/241 euro, più dovrebbero inserirmi anche il corrispettivo in euro (1000/1100) dell'Art 18 Speriamo che avvenga così (io credo che avvenga così) in caso contrario dovrò scrivere alla Presidenza di Imperia chiedendo spiegazioni. Quando a Febbraio mi ero lamentato dei 427,87 euro di Irpef, l'Inps di Imperia mi aveva risposto:

Inviato il: 26/02/2019 13.01.32

 

Gentile Sig. Cetti,
abbiamo interessato della problematica che Lei ci ha rappresentato la nostra Direzione Centrale la quale ci ha chiarito che con la ricostituzione per detassazione, nei casi di Canada e Brasile,  la procedura opera la completa detassazione della pensione nell' anno in corso ( nel suo caso 2018) . In seguito, con la consuntivazione della CU,  viene esentata solo la parte spettante ed  operato il conguaglio fiscale a debito (iniziato per Lei sulla rata di febbraio 2019: DEB. IRPEF RESIDENTI CDN E BR. 427,87 Euro).
Calcolato, infine, il conguaglio fiscale a debito viene poi ricalcolata la tassazione per l' anno in corso ( viene applicato un pre-conguaglio) sul consuntivo dell' anno precedente andando poi così a regime.
Cordiali saluti

INPS Imperia
U.O. Assicurato Pensionato
Fax 0183 509304

 

 

 

 

Otto, non ti arovellare tanto non ne vale la pena. Ti consiglio vivamente di far chiedere da Inps Imperia alla DCPensioni (Direzione Centrale Pensioni in Roma) la tua situazione fiscale relativa al recupero Irpef 2018 aggiornata a fine Agosto. Intanto guarda il riquadro 21 della CU 2019 ..... quello è quanto devi come recupero (non parlare di conguaglio perchè è un recupero vero e proprio) poi vedi i cedolini e fai il totale del "recupero Irpef 2018 res. Canada e Brasile"). Vedrai la differenza che devi ancora, se la devi. Io la devo fino a Settembre 2019.

Il riquadro 21 riporta: Ritenute IRPEF 2025,14. L'Inps nel 2019 in 3 volte mi ha trattenuto: Marzo 1361,05, Aprile 601,61 e Maggio 61,48, per un totale di 2024,54. Si può dire che ci siamo. Poi ci sono però da Febbraio  le trattenute di 186/187 euro trattenute in più ogni mese, che moltiplicato 7 mesi fino ad Agosto fanno 1308 ca.

Io aspetto fino al cedolino di Ottobre. Nel cedolino di Ottobre (al 21 di Settembre potrò già vedere il cedolino di Ottobre) mi dovrebbero trattenere solo ca.76 euro per pareggiare il tutto. Siccome la matematica non è un'opinione, dovrebbe essere così, e credo che sarà così. Se non fosse così, vedremo cosa fare. Grazie di tutto per l'aiuto

sul recupero Irpef 2018 quasi ci sei. ti manca il conguaglio per noi residenti Brasile e Canada, conguaglio che si è aggiunto all'Irpef 2019 (2 0 1 9) e che ti porterai a debito mensilmente fino a Dicembre 2019. E' toccato a tutti noi residenti in Brasile (e Canada). Porta pazienza, sei arrivato fino a qui e devi arrivare in  fondo. Sei vuoi informazioni dirette scrivi una email a Imperia chiedendo l'intervento della DCP (direzione centrale pensioni) con un loro commento sulle motivazioni e sui valori. Imperia, in questo caso, è solo passacarta.

non confondere il recupero 2018 con il conguaglio 2019, sono 2 argomenti diversi e 2 anni diversi.

Che botta stanno dando il dollaro e l'euro al real: (ore 12) Brasiliane

Dollaro R$ 3,8878 - Euro/R$ 4,3137

USD a 4,10 e Euro 4,50 entro fine anno e si stabilizzeranno per alcun tempo costringendo il Brasile a far risalire Selic per far arrivare soldi speculativi da fuori.

Buongiorno, oggi la Cina ha desvalorizzato la propria moneta in un livello che non si vedeva da 10 anni. Tutte le borse mondiali in forte ribasso e la quotazione di Dollaro e Euro  sono salite:

Dolar a R$ 3,95 e euro a 4,4270

Prima che il BC abassasse a Selic per 6% avevo letto di uno che aveva scritto:

Se a meta de inflação é o intervalo entre 2,75% e 5,75% como podem esses analistas afirmarem que a inflação está abaixo da meta? Ora, a inflação está em 3,78%, portanto está dentro da meta, não abaixo da mesma. Não há razões para baixar a SELIC, muito pelo contrário, visto que os saques do FGTS irão pressionar o indicador, além de outros fatores próximos. . Anche tu avevi scritto che l'inflazione è manipolata

Otto, ora ci penserà la FED il FMI e BCE a normalizzare la moneta Cinese. E' stata una manovra di forza perchè sono stanchi di subire sanzioni USA e EU. Questioni di 2-3 settimane.

Non capisco perche con la Previdenza che era già passata nel 1 tutrno, e tutti sapevano che sarebbe passata facile ance nel secondo, oggi, con nessuno che sta investendo in Brasile, il Real guadagna 1,30% sul dollaro e 1,50 sull'euro. Secondo me manipolano il cambio da 3,98 è sceso in un giorno a 3,92

Otto, sono algoritmi brasiliani distinti anni luce dagli algoritmi del cambio occidentali. Inutile farsi domande è tempo perso e mal di testa garantito.

"La Lega voleva portare il deficit al 3,5%". I 5 Stelle svelano le "divergenze sulla manovra"

Fonti di governo M5S fanno sapere che le "divergenze" citate nella mozione leghista nascono dalla volontà di Salvini di imporre un suo uomo fidato al Mef (in fondo c'è la risposta di Claudio Borghi

Le “divergenze sulla manovra” citate nella mozione della Lega nascono “dalla richiesta di Salvini di portare il deficit al 3,5%”. Lo affermano all’Adnkronos fonti di governo M5S, secondo le quali i 5 Stelle “non erano pregiudizialmente contrari. Ma, di fronte alle possibili resistenze del Colle e del ministro Tria, Salvini ha prima dichiarato la volontà di rimuovere Tria e poi ha deciso di tentare di gestire in proprio la prossima manovra imponendo un suo uomo fidato al Mef” dopo il voto. “Il tweet di Borghi di questa mattina conferma questa intenzione”.

Secondo i calcoli leghisti, riferiscono le stesse fonti, servirebbero 23 miliardi per il disinnesco delle clausole, altri 4-5 miliardi per le spese indifferibili, 5-6 miliardi per la flat tax, al netto del taglio degli 80 euro del bonus Renzi. In totale 32-34 miliardi. Partendo da un rapporto deficit-Pil tendenziale per il 2020 all′1,8% dopo l’assestamento (che tiene conto dell’aumento dell’Iva) e con una crescita stimata 0,7%, la manovra fatta tutta in deficit porterebbe quindi l’indebitamento al 3,5%.

 

Claudio Borghi A.

@borghi_claudio

La bufala più ridicola è che Salvini ha fatto cadere il governo per NON fare la legge di bilancio. Guardate che se si sfiducia ad Agosto invece che a Settembre è proprio perché VOGLIAMO FARE la legge di bilancio. C'è tutto il tempo. Storia è piena di governi partiti dopo Ottobre

Cosa succederebbe se si votasse oggi? Il Pd al 25,5%, ma vincerebbe la destra

Il sondaggio di Agorà: Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia arriverebbero al 50,6%. Tonfo M5s

RAI

La Lega prenderebbe il 36% e Fratelli d’Italia - con il 7,5% - supererebbe, anche se di poco, Forza Italia. Il Pd, invece, secondo l’ultimo sondaggio di Agorà Rai, salirebbe al 25,5%. Un dato in salita rispetto ai poll precedenti ma che, comunque, non basterebbe a far vincere il centrosinistra. Secondo le proiezioni della trasmissione Rai, infatti, il centrodestra nel suo complesso arriverebbe al 50,6%.

Per il Movimento 5 stelle, invece, si prospetta un tonfo: la formazione politica di Luigi Di Maio si fermerebbe al 17,8%.

Quanto agli altri partiti di centrosinistra, Europa Verde si fermerebbe all′1,9%, +Europa al 3,5% e La Sinistra al 2,5%

 Secondo te, come andrà a finire?
Saluti

otto, minuzioso ma fantascientifico post. se credi a Borghi allora credi anche che gli asini volano. vai in spiaggia e lascia lavorare Salvini con Toti e la Meloni e Romani........per il prossimo governo che, spero, non sia tecnico/Draghi con Cottarelli  e Monti. Life is good e i politici sono muffa!

Tre uomini e una donna per l'esecutivo tecnico auspicato da Mattarella (La Stampa)

Quattro carte da giocare, di cui una sola per portare il Paese alle urne, altre tre proposte con obiettivi diversi. Delle opzioni a cui intende lavorare il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ne parla oggi La Stampa. Sulla prima ipotesi, ossia un governo di garanzia elettorale, ci sono i nomi di due ex presidenti della Corte Costituzionale: Valerio Onida e Giovanni Maria Flick. Possibile però anche l'incarico a Giuseppe Conte (Conte bis) o a Giovanni Tria. Nel caso l'esito elettorale non garantisse subito una nuova squadra di governo, Tria potrebbe restare in carica per definire la manovra. Il centrodestra compatto, rimarca il quotidiano torinese, non darebbe l'appoggio a questo esecutivo.

La seconda carta si chiama 'governo no Tax', in carica fino a febbraio-marzo. In questo caso il candidato premier sembra poter essere solo uno: il professor Carlo Cottarelli che già nel maggio 2018 entrò col trolley al Quirinale per poi uscirne dopo la nascita del patto Lega-M5S.

La terza carta, prosegue La Stampa, è «il governo istituzionale» ipotizzato da Renzi e da Grillo. Il voto slitterebbe a maggio del 2020 e avrebbe in agenda alcune importanti riforme: la legge di bilancio, il taglio dei parlamentari, condizione imprescindibile per i 5 Stelle, e correzione della legge elettorale che diventerebbe un proporzionale puro. IN questo caso tra i possibili premier ci sarebbero la presidente del Senato Elisabetta Casellati oppure quello di Roberto Fico. Ma il Capo dello Stato potrebbe tirare fuori dal mazzo un jolly: la vicepresidente della Corte Costituzionale Marta Cartabia, 56 anni, entrata alla Corte nel 2014 nominata proprio da Mattarella. Una soluzione innovativa. Infine ipotesi «governissimo» in carica fino al 2022 con una carta choc per tutti: Mario Draghi, che a novembre lascerà la guida della Bce. In alternativa anche Giuseppe Conte, il nuovo leader del Movimento.

faranno quello che converrà piu' a loro, come sempre. inutile correre dietro queste manovre da sciacalli di poltrone. il voto del Popolo è la soluzione per inquadrare al meglio la situazione. se non sarà così ....... merda per tutti, garantito.

Oggi il BC brasiliano ha detto che ci sarà una forte riduzione di Juros nel mondo......ma in Brasile oggi i valori del dollaro e Euro è quasi ai livelli che tu avevi detto che sarebbe successo a fine anno:

Dollaro a 4,0513  + 2,22%

Euro a 4,5118 + 1,90%

Domanda: ma con il dollaro alto così molti prodotti importati sono quotati in dollari come la farina di trigo e altri. Se continua così il dollaro dovrebbe arrivare a 4,20/4,30 e Euro a 4,60/4,90, prima della fine dell'anno.  Con alta del dollaro non dovrebbe salire l'inflazione? Oggi la borsa Brasiliana ha perso il 3%

Una volta i BC precedenti avrebbero già alzato la Selic, quì parlano di abbassarla al 5% la Selic. Ma se sono tutti indebitati? Io vado al Mundial (jardin oceanico) tutti i Lunedì, o mercoledì, una volta c'erano sempre minimo 8/9 persone, adesso ci vado solo io, e anche gli altri giorni che l'autobus  va a Barra Shopping, Extra 24 ore, o altri supermercati l'autobus è sempre vuoto. Secondo te se continua alzarsi il dollaro cosa succederà? e cosa farà il BC? Grazie saluti

se il dollaro continua di questo passo 1° ci dovremo accontentare dei prodotti locali 2° crescita massiccia dell'inflazione 3° comunque Selic bloccata causa già alto indebitamento 4° lasciare perdere la borsa 5° mettere 2 soldi sui fondi previdenza privati che almeno l'inflazione + 1,5 si recupera. Il problema sono i vincoli per far uscire ed entrare soldi freschi. è un momento che vede il Brasile incerto, impaurito e di conseguenza anche i Brasiliani timorosi. Non è un buon momento, stringere i denti.

Banco Central anuncia 1ª venda de dólares à vista desde a crise de 2009

Instituição anuncia mudanças em sua forma de atuar no mercado de câmbio; de 21 a 29 de agosto, fará oferta de lotes diários de até US$ 550 milhões

Banco Central anunciou nesta quarta-feira, 14, mudanças em sua forma de atuar no mercado de câmbio e vai passar a vender dólares à vista das reservas internacionais. Esse tipo de operação não ocorria desde 2009, quando a economia global enfrentava os efeitos da crise financeira internacional. A autoridade monetária informou também que irá oferecer ao mercado contratos de swap cambial. A mudança tem como objetivo fazer uma troca de posição cambial em contratos de swap tradicional por dólares à vista, formalizando um novo modelo de intervenção cambial para aprimoramento do uso dos instrumentos disponíveis. O uso desses dois mecanismo são instrumentos que servem de proteção cambial.

O BC informou que, de 21 a 29 de agosto, fará ofertas simultâneas de 550 milhões de dólares à vista e de igual montante em contratos de swap cambial reverso. A atuação simultânea visa trocar, por dólar à vista, um total de 3,8445 bilhões de dólares em swaps cambiais tradicionais que expiram em outubro e que ainda não foram rolados pela instituição. O estoque atual de swaps cambiais tradicionais do BC no mercado totaliza 68,863 bilhões de dólares. As reservas internacionais somam 388,418 bilhões de dólares (pelo conceito liquidez internacional).

A decisão do Banco Central de migrar posição cambial em derivativos para o mercado à vista já vinha sendo ventilada nos últimos meses, inclusive por meio do aumento das ofertas de linhas de dólares com compromisso de recompra. A mudança na estratégia de atuação foi anunciada após o fechamento dos mercados. O dólar encerrou esta quarta-feira, 14, acima de 4 reais pela primeira vez desde maio, puxado por uma onda de aversão a risco no exterior, por temores de recessão global.

Segundo o BC, essas operações não afetarão a posição cambial líquida da autoridade monetária. “O Banco Central do Brasil enfatiza que esta atuação não altera sua política cambial, pautada no câmbio flutuante, sem prejuízo da atuação da autarquia em busca da manutenção do regular funcionamento do mercado. Trata-se de aperfeiçoamento no uso dos instrumentos à sua disposição para atuação no mercado de câmbio, como parte da Agenda BC#, tendo em conta as condições presentes neste momento no mercado”, informou, em comunicado.

A última vez que a autoridade monetária ofereceu dólares à vista sem compromisso de recompra, em fevereiro de 2009, o câmbio vivia ainda os solavancos causados pela crise financeira deflagrada em setembro do ano anterior que causou escasseamento de liquidez nos mercados globais. No caso dos contratos de swap cambial reverso, a última vez que o BC os ofertou foi em novembro de 2016, quando a autarquia passou a fazer leilões de rolagem de swaps tradicionais a fim de conter a volatilidade cambial derivada da eleição de Donald Trump à Presidência dos Estados Unidos.

Os swaps cambiais reversos “anulam” a posição do mercado em contratos de swap cambial tradicional. Enquanto no swap tradicional o BC paga ao mercado a variação da taxa de câmbio mais uma taxa de juros em dólar (cupom cambial) – na prática, provendo dólares ao mercado –, no swap reverso é a autoridade monetária que recebe a oscilação da moeda norte-americana, pagando ao mercado a variação do juro em reais

Per me fa una cagata perche quando finisce il tempo che vende  i dollari o fa swaps cambial  (21 - 29 Agosto), se il dollaro è di salita, recupera in fretta e sale lo stesso. L'ho constatato diverse volte. Non è che il Brasile va a fare la fine dell'Argentina? Ma il dollaro che sale importa inflazione, ma qui in Brasile sembra che non abbia effetto. Continuano a dire inflazione bem comportada!! Per me la stanno mascherando.

Hanno detto una bugia enorme, dovevano iniziare a vendere dollari il 21 prossimo, invece hanno iniziato oggi. Hanno già venduto 1 BI di dollari della riserva per abbassare il dollaro da 4,04 a 4,01

Oggi il dollaro ha guadagnato 1,60% è sceso a R$ 3,99 ma Infomoney ha scritto:

15/8 Dólar tem queda pontual com leilões à vista do BC, mas pressão externa mantém tendência de forte alta

Otto: fine anno USD 4,10 Euro 4,50-4,55. fonte Bradesco e questi ci azzeccano. per il resto ........ solite storie brasiliane. 1 + 1 fa 2 e non 3 come in Brasile pensano.

Il Forum
di Vivere In Brasile

Accedi:

Non sei ancora registrato? Registrati subito!