Navigazione forum
Devi accedere per creare messaggi e topic.

Visto per il Brasile

E' possibile avere una consulenza dal sign.Antonio Olivero? Il quesito è:Sono un'insegnante italiano prossimo al pensionamento ed è mia intenzione vivere in Brasile tra qualche anno.Nazione nella quale in anni recenti ho vissuto per brevi periodi e di cui conosco e apprezzo fra l'altro la cultura,la storia e i paesaggi incantevoli.Qual'è la procedura per ottenere il visto da pensionato con un importo di 2000 euro ? Mi seguireste nell'espletamento della pratica ?

Cominciamo col dire, indipendentemente che Antonio faccia o no la consulenza,che e' una procedura che si puo'  fare  presso il consolato brasiliano di Roma o Milano. problema e'  che causa  covid sono chiusi non si sa fino a quando. comunque i riferimenti normativi sono :

Resolução Normativa nº 45, de 14 de março de 2000

modificata poi dalla:

RESOLUÇÃO NORMATIVA DO CONSELHO NACIONAL DE IMIGRAÇÃO Nº 95 DE 10.08.2011

 

a proposito nell'ultima versione non si parla piu' di 2000 dollari americani  come da art. 2 ,comma  5  della prima,  ma di 6000reais ( comprovação de aposentadoria e de capacidade de transferir para o País a quantia, em moeda estrangeira, em montante igual ou superior a R$6.000,00 (seis mil reais) nos termos do art. 1º desta Resolução."). Sbaglio qualcosa ??? se fosse cosi' con il cambio attuale basterebbero poco piu' di 1000 euro di pensione. saluti

.... aggiungo: come ex dipendente pubblico dopo aver reso la residenza puoi chiedere la naturalizzazione (naturalizaçao) che ti rilascia il Ministero della Giustizia Brasiliano attraverso la Policia Federal Estrangeiros. Una volta acquisita la naturalizzazione potrai essere esentato dall'Irpef Italiana alla fonte e paghi solo l'Irpef in Brasile che è molto ma molto piu' conveniente e non pagando piu' l'Irpef Italiana non pagherai piu' anche le addizionali. Questo verificalo con l'Inps che ti amministrerà. Ci saranno dei tempi e dei documenti da rispettare e presentare. I pensionati ex dipendenti di Aziende private qui residenti, anche se si naturalizzano, NON godono di questo  vantaggio. Vedi art. 18 (ex dipendenti privati) e art. 19 (ex dipendenti pubblici) della convenzione Italia e Brasile per evitare le doppie imposizioni reperibile sul sito sia dell'Agenzia delle Entrate che dell'Inps.

....ops: preso non reso la residenza. errore di sbaglio.

Cita da Undo su 20 Giugno 2020, 16:30

.... aggiungo: come ex dipendente pubblico dopo aver reso la residenza puoi chiedere la naturalizzazione (naturalizaçao) che ti rilascia il Ministero della Giustizia Brasiliano attraverso la Policia Federal Estrangeiros. Una volta acquisita la naturalizzazione potrai essere esentato dall'Irpef Italiana alla fonte e paghi solo l'Irpef in Brasile che è molto ma molto piu' conveniente e non pagando piu' l'Irpef Italiana non pagherai piu' anche le addizionali. Questo verificalo con l'Inps che ti amministrerà. Ci saranno dei tempi e dei documenti da rispettare e presentare. I pensionati ex dipendenti di Aziende private qui residenti, anche se si naturalizzano, NON godono di questo  vantaggio. Vedi art. 18 (ex dipendenti privati) e art. 19 (ex dipendenti pubblici) della convenzione Italia e Brasile per evitare le doppie imposizioni reperibile sul sito sia dell'Agenzia delle Entrate che dell'Inps.

questa non la sapevo. si impara sempre qualcosa per questo amo questo forum. grazie

gia' che ci sono metto anche la convenzione.se puo' servire

https://www.finanze.gov.it/export/sites/finanze/it/.content/Documenti/Varie/BRASILE_1978-Testo_G.U._ita.pdf

Il Forum
di Vivere In Brasile

Accedi:

Non sei ancora registrato? Registrati subito!