Devi accedere per creare messaggi e discussioni.

Visto permanente scaduto

Ciao a tutti.

Ho una domanda da fare a cui spero qualcuno possa rispondermi.

10 anni fa ho ottenuto il visto permanente per 5 anni aprendo una società e quindi un cnpj. Ho costruito una posada e ... succede poi che per motivi di salute serre anni fa sono tornato in Italia.

Adesso vorrei ritornare in Brasile. Il cnpj sembra, dice la mia ex socia brasiliana, sia ancora attivo.

Spero di non dover rifare tutta la trafila burocratica per avere un nuovo visto permanente e meno ancora dover trasferire nuovamente 500.000 reais.

qualcuno mi potrebbe indicare una strada percorribile?

Grazie

marco

Buonasera, 1° il visto non era permanente ma a scadenza di 5 anni, quindi abbondantemente scaduto; 2° il CNPJ dipendendo se annualmente è stata fatta l'IR annuale probabilmente è ancora attivo. Può comunque verificarlo nel sito della Segreteria da Fazenda - Receita Federal, è suff. inserire il n° del cnpj ed il sistema le dirà se è attivo oppure no; 3° se lei è tuttora l'azionista di maggioranza della pousada e la società è con posizione fiscale regolare e annualmente attualizzata con la dichiarazione dei redditi è un piccolo vantaggio che ha. Se la posizione del cnpj non è regolare è decisamente piu' complicato perchè prima deve regolarizzare la posizione fiscale della società da lei detenuta, sempre che detenuta a maggioranza. Poco conta la posizione dell'amministratore/amministratrice che ha sul posto. Infine, nota per lei dolente, è da poco entrata in vigore in Brasile la nuova legge che regolamenta l'autorizzazione alla residenza in Brasile, non so se Lei ne sia a conoscenza. Le consiglio di visitare il Consolato Generale del Brasile in Milano e Roma e fare 2 parole con un loro funzionario preposto ..... avrà così una informazione diretta e di prima mano. sono troppe le variabili per scrivere su di un forum. Credo sarà costretto a ricorrere ad uno studio legale/amministrativo/tributaristico internazionale che abbia sede in Brasile per essere assistito adeguatamente. Mi creda il "family and friends" non funziona per queste cose. Boa sorte.

Moltissime grazie per l'informazione.

Ho visto in internet il sito di uno studio di avvocati specializzato proprio in questo campo: http://www.vistobrasil.com.br

Sono sicuro che in un modo o nell'altro ne verrò a capo.

Ciao

marco

non li conosco ma comunque ti conviene sentirli. senti anche http://www.casonline.com.br sono specializzati e conoscono bene l'Italia perchè lavorano per l'ENI + AGIP + FIAT e le loro controllate in Brasile e gli Artigiani Italiani che sono l'indotto che questi grandi gruppi si portano dall'Italia. Chiudo consigliandoti prima di metterti in contatto con questo/i specialisti di fare un salto in Consolato Generale del Brasile in Italia per avere le dritte sui giusti passi burocratici connessi alla nuova legge e calati sulla tua situazione.

Grazie!

Ho già mandato una mail a http://www.casonline.com.br.

Quindi andrò al consolato di Milano per saperne di più.

Grazie ancora

Marco

andrà tutto bene. la via maestra è sempre un poco complicata ma alla fine ripaga di tutti gli sforzi e della pazienza avuta, la burocrazia ammazza un elefante sia in Italia che in Brasile.

@Undo scusa l`off-topic, io ho il vecchio CIE a scadenza indefinita/for ever/casamento e  continuo casado, il CIE continua a valere cosi com`e`per diritto acquisito o qualche norma retroattiva della nuova legge lo atttinge? Grazie anticipate anche a Lucio e Antonio che hanno viaggiato ultimamente con lo stesso CIE vecchio formato se possono dare informazioni.Crea problemi in dogana? Dipende da chi incontri,dove sbarchi? E` soggetto a interpretazioni o vale ovunque e comunque come prima? Non trovo norme specifiche a riguardo e dovendo viaggare a breve, comprare volo,etc...il tarlo mi sta tormentando, vorrei viaggiare con la stessa tranquillita`quando vedo PF. Saluti.

Ciao, anche io ho la CIE (RNE) vecchia a tempo indeterminato (senza scadenza) per ricongiungimento famigliare (casamento). Dall'entrata in vigore della nuova legge sull'immigrazione sono già uscito ed entrato in Brasile 2 volte senza alcun problema. Passaporto Italiano e CIE a tempo indeterminato sono passato dove passano i Brasileiros nell'aeroporto Galeao di RJ. Difatti, se sono tuttora in essere le motivazioni del rilascio (ricongiungimento famigliare) la "vecchia" CIE/RNE è validissima, come recita la nuova legge e non c'è da far nulla, solo andare avanti con la stessa. Se invece non sei più coniugato e tu e tua moglie vi siete separati e la separazione è registrata in Cartorio Civil, ossia sono modificate le condizioni/motivazioni per il rilascio, allora puoi avere problemi sia in uscita che in ingresso perchè la tua CIE/RNE non vale piu'.

il Cartorio Civil ha un filo diretto con la Policia Federal e al Cartorio Civil per registrare la separazione basta una sola persona ( o tu o tua moglie - ex ). Qualora fosse così il funzionario della Dogana ti ritira la CIE/RNE e ti timbra l'ingresso in Brasile come turista, visto valido per una permanenza massima di 3 mesi.

grazie Undo, il mio stato civile non e`cambiato, spero che anche qui a Salvador facciano lo stesso, magari Lucio, che e`volato da qua x l`Italia recentemente, mi conferma che seguono la stessa procedura di Rio. Passo e chiudo.

La Policia Federal ha le stesse regole in tutto il Brasile. La nuova legge per l'immigrazione in Brasile è una sola. Non ci sono leggi Statali differenti per l'immigrazione. Chiudo. At salut.

Undo come posso fare per comunicare con te. Avrei bisogno di chiederti un consiglio.

Grazie.

Steo.

Comunqua la nuova legge (regolamento)  permette di far domanda per autorizzazione di residença (visto permanente) a chi aveva il visto per ricongiungimento familiare e sono cambiate le condizioni:

(poi non so il tramite, se alla PF o al Ministero Justiça o se come a volte capita bisogna entrare con Mandado de Segurança)

Art. 160. A concessão de nova autorização de residência para imigrante poderá ser fornecida, atendido o disposto na alínea “h” do inciso II do caput do art. 142 a imigrante que tenha sido anteriormente beneficiado com autorização de residência, fundamentado em reunião familiar, satisfeitos os seguintes requisitos:

 I - ter residido no País por, no mínimo, quatro anos;

II - comprovar meios de subsistência; e

III - apresentar certidão negativa de antecedentes criminais.

§ 1o  A nova autorização de residência com fundamento no disposto neste artigo será concedida por prazo indeterminado.

§ 2o  O disposto neste artigo não se aplica às hipóteses em que o requisito para o reconhecimento da condição anterior tenha deixado de ser atendido em razão de fraude.

Luciano, giusto. Ma chi già ce l'aveva la CIE/RNE ed è "a tempo indeterminato/permanente" continua con quella che ha in tasca ..... o a casa. Chi invece ha la vecchia CIE/RNE per ricongiungimento famigliare a scadenza deve fare il rinnovo come tu hai precisato e se ci sono le condizioni avrà l'Autorizzazione alla residenza a tempo indeterminato/permanente, non piu' a scadenza. Infine, l'interlocutore è sempre la Policia Federal Uff. Estrangeiros.

Mi permetto di aggiungere. Leggendo il § 2° :

§ 2o  O disposto neste artigo não se aplica às hipóteses em que o requisito para o reconhecimento da condição anterior tenha deixado de ser atendido em razão de fraude.

se deduce che qualora venissero meno le condizioni di ricongiungimento familiare (es divorzio, morte etc) salvo comprovata frode, se il residente :

I - ter residido no País por, no mínimo, quatro anos;

II - comprovar meios de subsistência; e

III - apresentar certidão negativa de antecedentes criminais.

potrá ottenere il permesso di residenza anche a tempo indeterminato.

Almeno la legge sembra dica cosí.

 

ci risiamo con le ambiguita`, per cui Undo a Rio passa tranquillo con il vecchio CIE ma altrove magari vogliono il nuovo cedolino AR.

ma dove è l'ambiguità? se vedi ambiguità rivolgiti al Consolato Generale del Brasile in Milano e chiedi loro se un RNE a tempo indeterminato rilasciato per ricongiungimento famigliare (casamento ancora in essere) lo si deve cambiare o no. questo se è vero che sulla CIE c'è indeterminato e sul retro c'è ricongiungimento famigliare. così hai chiarezza. al Consolato puoi anche inviare una email senza muoverti da casa.

dimenticavo: se sei stato fuori dal Brasile piu' di 2 anni consecutivi il tuo CIE/RNE è "invalidato" e devi rinnovarlo con la legge nuova. ma questo della scadenza del CIE dopo i 2 anni consecutivi fuori c'era anche con la vecchia legge.

Luciano, corretto. Spesso e volentieri ci facciamo prendere dal timore di mal intendere, ma se si sta dentro la legge ci potranno essere piccoli gineprai interpretativi dovuti alla burocrazia ma essendo Italiani ci siamo abituati. dalle mie parti si dice: male non fare, paura non avere. Infine, come puoi notare, c'è chi pensa che il Brasile sia una Nazione con Stati autonomi e non indipendenti. Se non si capisce la differenza tra autoniamo ed indipendenza ...... casca l'asino. La legge sull'immigrazione è uguale per tutti e non è mai interpretativa.

@Undo e`piu`di 10 anni che sto a Bahia , non fare il saccente che per te il Brasile e` lo Stato/Nazione carioca punto rsrsrs , ti faccio un corso sugli altri Stati.... indipendenti in pratica rsrsrs.Dei Feds che applicano la stessa legge in modi diversi in posti diversi del gigante di lama e` pieno il blog, rileggiti le vecchie diatribe, mai chiarite COM CERTEZA sulla nuova legge sibillina .Sembra che vivi in Norvegia . Adesso che arriva Bozo e la conseguente guerra civile, lottero`come Garibaldi a fianco degli indipendentisti baiani rsrsrs....cariocas nemici...spero Lucio ci informi sulla novela coi Feds che cito

lucio

curiosità… ho telefonato alla PF qui a salvador, ha risposto una tizia che prima ha detto “ma non sei già permanente?” e poi “ancora stiamo studiando la legge”.
quindi m’ha invitato a mandargli una mail e dopo 2 settimane ancora attendo inutilmente .

 

Il Forum
di Vivere In Brasile

Accedi:

Non sei ancora registrato? Registrati subito!