Devi accedere per creare messaggi e discussioni.

vendita nuda proprietà in Brasile

buona giornata Undo, Vivereinbrasile. è dall'anno scorso che cerco, ma con risultati del tutto inconcludenti, notizie sulla possibilità di vendita della nuda proprietà di un immobile in Brasile, ma non riesco a trovare nulla. Quello che tra l'altro non aiuta è il fatto che non conosco la locuzione "vendita della nuda proprietà" in gergo giuridico brasiliano. Ovviamente si tratta di termini che come al solito vanno tradotti in contesto, ma riguardo ai settori tecnici non ho ancora la fluenza in portoghese che mi servirebbe. Ho provato a chiedere a mio marito, ma ovviamente non conoscendo la terminologia giusta deve non aver capito un'acca e mi ha detto che contratti del genere in Brasile non esistono, che qui chi compra vuole entrare immediatamente nell'immobile e nessuno compra "per un lontano futuro". Il termine "nuda proprietà", che in portoghese non ho idea come vada espresso, a lui non dice nulla, complice il fatto che effettivamente da quando ho iniziato a viaggiare innBrasile, pur senza ancora fermarmi a lungo, non ho mai visto nè sentito, almeno nella zona dove vivo, di qualcuno che vendesse un immobile per mantenere l'usufrutto. La maggior parte delle persone qui vive di "bolsa famìlia" e "casa de governo", quel che a occhio e croce corrisponde alle nostre case popolari. Sarà che veramente un contratto di vendita di nuda proprietà non è contemplato in Brasile? Francamente mi sembra difficile che il codice civile brasiliano non lo preveda, ma dato il divario culturale rispetto allìEuropa alla fine tutto può essere. Ma qualora invece sia previsto, sapete dirmi come si procede a riguardo? Buon fine settimana

in Brasile una regola da codice civile non esiste, "forget it"! perderai solo del tempo se insisti. qui se comperano non lo fanno mai "ora per allora" anche se ricevono delle revenue nel periodo. valgono però accordi privati stesi da un contador e registrati in cartorio del tipo "rent to buy" Europeo. Compratore lascia l'inquilino proprietario per 2-3 anni ... può arrivare a 5 anni e l'inquilino proprietario sconta dal valore della vendita l'affitto concordato/contrattualizzato per il periodo di permanenza. E' tutto tra privati con l'assistenza di un contador immobiliare e la registrazione del cartorio, non esiste legislazione.

ah, ecco perchè non trovavo nulla neppure aprendo i rubinetti di google a tutta manetta, ma temevo fosse colpa della mia lacuna nella terminologia tecnica. Di fatto avrei dovuto arrivarci, conoscendo la cultura brasiliana. Se culturalmente non esiste un domani, è ovvio che comprare per un lontano futuro qui non ha senso. L'ipoteca invece ho visto che esiste anche qui, ma dici che conviene? Esempio di una ipoteca trentennale. La banca aspetta i 30 anni o pretende il pagamento dell'ipoteca prima, se vede che hai soldi sul conto? L'idea sarebbe, in buona sostanza, quella di una sorta di "vendita" in cui è possibile avere denaro da investire, anzichè lasciare l'immobile forzatamente in eredità. Tanto quando si è belli che deceduti e l'ipoteca non è pagata la banca si rifà sull'immobile...

Nina, domanda complessa. dovrei iniziare con una serie di se......e non mi piace perchè mi dilungherei. Vado ai punti salienti: a) la casa/appartamento è dove vivi ed è a nome tuo) e hai già una aspettativa di valore? b) hai altre proprietà immobiliari in Brasile e all'estero a nome tuo? c) quanto sei pronta a perdere in % su di un valore periziato da un Istituto di Credito privato (Banca)? d) puoi dare garanzie sugli interessi annuali da pagare? e sul 25% del valore periziato dall'Istituto di Credito privato (Banca)? 30 anni per il Brasile sono quasi 2 generazioni.......difficile che ci arrivino e comunque ti costerebbe troppo. Magari sui 20 anni ci si può accordare. Qui in Brasile se è l'unica proprietà immobiliare a nome tuo è difficile che te la prendono se non onori il debito contratto che chiamano ipoteca ma di fatto è un prestito personale. Il vero valore lo scopri quando non pagando l'ipoteca/prestito la tua casa viene messa all'asta con te dentro o senza te dentro e tu devi farti carico della differenza del valore battuto in asta ed il tuo debito residuo. In Italia esiste e funziona......ma su 10 casi 8 sono appartamenti di pensionati intorno ai 75/80 anni che gli speculatori acquistano lasciando i proprietari dentro che pagano un piccolo affitto fino alla loro morte poi passa a chi ha comprato. Gli altri 2 casi mediamente sono di giovani coppie che hanno ereditato l'appartamento e non riescono a venderlo e qui entra in gioco l'ipoteca Bancaria che valuta l'immobile e "presta" tra il 60% e 70% del valore della perizia, dipendendo dalla zona e dalla qualità dell'immobile. I giovani devono pagare una assicurazione nel caso non riescano a riscattare l'ipoteca o nel caso di premorienza

Il concetto giuridico di nuda propiretá esiste in Brasile.

È legato al diritto reale di usufrutto que é registrato nella matricola dell immobile nel Cartorio de registro de iomoveis.  É possibile vendere un immobile con la clausola di usufrutto temporario o vitalizio. Deve essere parte del contrato de compra e vendita dell immobile é sará averbado nella matricola corrispondente.

Poi ci sono varie limitazioni riguardo alla rivendita ecc.

A rispetto del lessico, Trascrivo decisione del Supremo Tribunal de Justiça che usa l espressione nuda proprietá, non molto comune a dire il vero.

RECURSO ESPECIAL. PROCESSO CIVIL. CUMPRIMENTO DE SENTENÇA. PENHORA
SOBRE NUA-PROPRIEDADE DE IMÓVEL GRAVADO COM USUFRUTO VITALÍCIO.
POSSIBILIDADE. CLÁUSULA DE INALIENABILIDADE. IMPENHORABILIDADE E
INCOMUNICABILIDADE DO BEM.
1. Ação de cobrança, em fase de cumprimento de sentença estrangeira,
por carta rogatória, autuada em 18/02/2011, da qual foi extraído
este recurso especial, interposto em 03/06/2014, conclusos ao
gabinete em 30/11/2017.
2.  O propósito recursal é dizer sobre a possibilidade de penhora de
imóvel gravado com cláusulas de usufruto vitalício, inalienabilidade
e incomunicabilidade.
3. A nua-propriedade pode ser objeto de penhora e alienação em hasta
pública, ficando ressalvado o direito real de usufruto, inclusive
após a arrematação ou a adjudicação, até que haja sua extinção.
4. A cláusula de inalienabilidade vitalícia implica a
impenhorabilidade e a incomunicabilidade do bem (art. 1.911 do
CC/02) e tem vigência enquanto viver o beneficiário.
5. Recurso especial desprovido.

Luciano, grazie per l'info.

grazie 1000 Luciano, allora mi conforta che la malsupposta lacuna in gergo giuridico che ero certa di avere era davvero malsupposta: infatti avevo usato DAVVERO il termine "nua propriedade" (ma temevo fosse una traduzione al piè della lettera dal gergo giuridico italiano al portoghese e come si sa le traduzioni al piè della lettera vanno evitate peggio della peste bubbonica 90 volte su 100) ma mio marito non lo aveva capito (a sua discolpa rimando a quanto scritto sopra, questo genere di contratto nella baixada è inesistente -a livello materiale, anche se non giuridico-nel senso che mai visto nè sentito neppure uno che se ne sia servito, qua quando comprano vogliono entrare subito o non comprano)

e grazie anche a Undo per i dettagli sulle ipoteche

Il Forum
di Vivere In Brasile

Accedi:

Non sei ancora registrato? Registrati subito!