Home Blog Pagina 2

Intervista immaginaria al presidente Bolsonaro

12

In questi giorni sto scrivendo un libro nuovo (ne avrò fino a metà dell’anno prossimo). Sto cercando di raccontare quello che viviamo oggi in Brasile da diversi punti di vista. Il capitolo che vi presento è un’intervista immaginaria al Presidente. Ho cercato di essere il più obiettivo possibile anche se credo che il mio punto di vista trapeli nella velata ironia. Credo però che un Bolsonarista (io non sono Bolsonarista) potrebbe interpretare questo capitolo positivamente… Non so… Buona lettura a chi lo leggerà!

Brasile: bilancia commerciale e fake news.

16

Nuovo articolo di Lucio

Ieri Miriam Leitão, la giornalista economica della Globo, ha detto “il calo della bilancia commerciale (causa principale del calo del real) è dovuto alla RIPRESA ECONOMICA che causa un aumento dei consumi e quindi delle importazioni”. Verifichiamo?

1. La dinamica dei consumi si mantiene debolissima:

2. Dalla relazione di ottobre del Banco Central leggiamo:
“As exportações de bens totalizaram US$18,3 bilhões em outubro de 2019, recuo de 16,5% ante o mês correspondente de 2018. Na mesma base de comparação, as importações de bens aumentaram 7,5%, para US$17,8 bilhões. No acumulado do ano, as exportações reduziram 6,7%, enquanto as importações aumentaram 0,7%, resultando em superávit comercial de US$29,1 bilhões, abaixo dos US$43,5 bilhões observados em período correspondente de 2018”
Quindi, cara Miriam, il peggioramento del surplus commerciale è dovuto soprattutto al calo delle esportazioni. Perché “ti sei sbagliata”?

3. Negli ultimi mesi c´è stato un certo aumento delle importazioni. Qual´è il prodotto principe delle importazioni brasiliane? Combustibili raffinati.

Mi viene un´intuizione, scarico tabelle dal sito ANP e verifico:

  • La produzione nazionale di raffinati è scesa dai 55.6 milioni di barili di agosto ai 51.6 di ottobre (nel 2014 era 67)
  • L´importazione di raffinati, in miliardi di dollari, è aumentata dai 14.7 di tutto il 2018 ai 21.7 dei soli primi 9 mesi del 2019

Quindi, cara Miriam, concluderei anche che l´aumento delle importazioni può essere ascritto a questo fattore e non alla fantomatica “ripresa economica e dei consumi” (secondo “sbaglio”).
E certamente se “qualcuno” blocca le raffinerie nazionali, secondo il piano esplicitamente dichiarato di concentrarsi sull’estrazione, il risultato non può che essere questo.
Superfluo poi sottolineare quale paese straniero casualmente si beneficia di questa nuova furba strategia…

Cambio Euro Real: il ministro dell’economia Paulo Guedes non è preoccupato

17

“Il dollaro è alto. Qual è il problema? Nessuno! È bene abituarsi a ridurre i tassi di interesse e vedere tassi di cambio alti per ancora molto tempo” ha detto il ministro dell’Economia Paulo Guedes  dopo aver partecipato al forum degli alti dirigenti degli Stati Uniti-Brasile a Washington.

“Quando si ha un bilancio più forte e un tasso di interesse più basso anche il tasso di cambio tende ad aumentare”, ha dichiarato Guedes in una conferenza stampa presso l’ambasciata brasiliana a Washington. Il ministro ha sottolineato che il Brasile ha una valuta forte e che le fluttuazioni dei tassi di cambio non destano preoccupazione: “Abbiamo un tasso di cambio fluttuante, quindi fluttua. A volte aumenta ad esempio quando l’interesse diminuisce, è normale che tenda a salire”

“In questo momento di grande espansione vedo il bicchiere mezzo pieno” ha commentato Powell che ha praticamente escluso ulteriori tagli dei tassi di interesse nel prossimo futuro.

Viaggi

Rio Grande do Sul

Dai canyon boscosi dei parchi nazionali nei pressi di Cambará do Sul alle valli fluviali vicino ai villaggi di montagna come Gramado, passando per...

Economia

Permesso di soggiorno