Home Blog Pagina 3

Si indebolisce la posizione di Temer dopo il ” salvataggio” .

13

Con 251 voti a favore e 233 contrari, la sera del 25 ottobre 2017, la Camera dei Deputati brasiliana ha deciso di respingere le denunce di ostruzione di giustizia ed organizzazione criminale contro il presidente della Repubblica, Michel Temer.

Come nel caso del primo reclamo, depositato in Agosto, questi non verranno analizzati dalla Corte Suprema Suprema (STF) almeno fino a quando Temer  sarà in carica ovvero fino al Gennaio 2019.

Con questa vittoria, Temer probabilmente arriverà fino alla fine del termine presidenziale (fine 2018), a meno di nuove e fondate denunce.

Ma a che prezzo ed a quali condizioni politiche? Al fine di ottenere il consenso della maggioranza dei congressisti contro le accuse, il governo non solo ha dovuto sborsare miliardi di reais ma praticamente ha dovuto  delegare al Parlamento la gestione dell’agenda di riforma e la conversione di alcuni decreti importanti in legge . Nonostante questo, il numero di congressisti (251) che hanno votato a favore di presentare nuovi reclami è inferiore a quello di agosto (263) e non rappresenta nemmeno la maggioranza assoluta dei voti, in quanto la Camera è composta da 513 deputati.

Con questo risultato, la forza politica di Temer è stata ridotta. Dopo aver ricevuto la presidenza senza essere eletto, con meno di un anno di fronte al mandato, tre denunce e un approvazione del 4% solo nei sondaggi, Temer non può ignorare il consenso del Parlamento e il sostegno del suo presidente, Rodrigo Maia.

Quest’ultimo ,con un presidente indebolito,  è quasi un “primo ministro” (figura inesistente del presidenzialismo brasiliano), promuovendo la discussione e l’approvazione di leggi e riforme fondamentali per il Brasile.

Resta da vedere se Temer, uscito dalla “spada di Damocles” della  denuncia, “metterà in linea” Maia per  recuperare parte della credibilità e del potere persi.

Come è  noto  l’obiettivo primario dei politici in carica è la loro rielezione. Considerando che quasi la metà dei congressisti brasiliani è stata indagata per i crimini correlati alla corruzione e l’opinione pubblica non è proprio favorevole  e  c’è un clima di forte preoccupazione a Brasilia.

In questa situazione nessuno è interessato, un anno prima delle elezioni, a votare a favore di leggi o riforme necessarie ma impopolari.

E ora Maia appare come l’unico  in grado di formare una maggioranza parlamentare per misure urgenti nell’area economica e affrontare problemi delicati come la riforma fiscale e le pensioni; ma anche per accelerare il voto dei progetti di legge popolari (o piuttosto populisti) in settori di sicurezza e salute pubblica.

Le agenzie di rating hanno già affermato che la mancata riforma delle pensioni potrebbe portare a un downgrade del rischio di credito del Brasile (oggi BB per S & P e Fitch, Ba2 per Moody’s), ma il rischio maggiore è fermare la già timida ripresa economica.

Ma chi sarebbe disposto a prendere questa responsabilità e a pagare il prezzo politico? Lo scenario più prevedibile è l’approvazione di “mini-riforme” (pensioni e tassazione), che affronteranno solo questioni mirate, come l’aumento dell’età pensionabile e il periodo di contribuzione.

Ancora problemi con TransferWise

16

Oggi ho ricevuto questa e-mail dal servizio TransferWise . Si tratta di una apparente comunicazione di servizio . Tuttavia è già accaduto in passato che la TransferWise abbia  fatto comunicazioni del genere , informando di un problema temporaneo che poi non si è più risolto . Vedi a tale proposito quando hanno ridotto enormemente l’ammontare di reais trasferibili mensilmente . Anche in quel caso sembrava trattarsi di una cosa momentanea . Stiamo lavorando per risolvere il problema al più presto  ci fu detto .

Hello 

Between 31st October and 6th November, you won’t be able to send money from Brazil with us. We’re doing some work on our system to make TransferWise better. 

Here’s what that means for you: 

If you need to send money from BRL, you’ll need to set up your transfer before 31st October.
If you already have a transfer set up, you won’t be able to get a new Boleto after 30th October.
You can pay for your Boleto after the 30th, as long as it’s still valid. Your transfer will go through as normal.

We’re sorry for the disruption. We’ll let you know the moment transfers from Brazil are back. 

Thanks, 
The TransferWise Team

La comunicazione informa che dal 31 Ottobre al 6 Novembre non sarà possibile trasferire denaro dal Brasile attraverso TransferWise . La ragione è che sono in corso lavori per il miglioramento del servizio .

Le cose strane di questa comunicazione sono almeno due :

  1. Perchè bloccare solo il trasferimento di denaro dal Brasile verso l’estero e non anche dall’estero verso il Brasile ? Questa sembra più una operazione per impedire la fuoriuscita di capitali . In tal caso perchè ? Cosa sta accadendo ?
  2.  Nonostante , all’inizio della comunicazione ,il periodo di blocco dei trasferimenti sia esattamente definito :  31 Ottobre –  6 Novembre , alla fine si comunica  in maniera inquietante : ci dispiace del problema , vi faremo sapere  quando i trasferimenti dal Brasile saranno riattivati !  Ma … ma non era il 6 Novembre ? Cos’è questo ?  Un caso  di lapsus froidiano o semplicemente una imprecisione di comunicazione  ?

SELIC a 7,5% si avvicina al minimo storico !

38

Il COPOM ha comunicato ieri la sua decisione di ridurre ulteriormente  il Tasso di Interesse base della economia brasiliana ( SELIC)  dall’8,25% al 7,5% all’anno , valore prossimo al minimo storico del 7,25% toccato nell’Ottobre del 2012 .

Si tratta della nona riduzione consecutiva e probabilmente sarà seguita da una decima entro il fine anno arrivando probabilmente al 7% all’anno , livello che verrebbe mantenuto per tutto il 2018 .

Il BC ha informato che , come ha già fatto con questa riduzione di ” solo” lo 0.75% contro l’1% della volta scorsa , ridurrà progressivamente il ritmo di caduta della SELIC  e terrà attentamente sotto osservazione l’andamento oramai discendente della inflazione la cui meta centrale , pienamente raggiunta e superata , resta il 4.5% +- 2 punti percentuali .

Con questa riduzione il Brasile si trova al terzo posto nel ranking mondiale del tasso di interesse reale ( ovvero depurato della inflazione )  il 2,89% all’anno , dietro la Turchia e la Russia con tasso reale rispettivamente del 4,61 e 4,1 all’anno .

Secondo il ranking , compilato da MoneYou per l’Infinity Asset Management, la media del tasso di interesse delle 40 economie messe a confronto è pari a – 0,2% all’anno .

La notizia sembrerebbe positiva per coloro che hanno investimenti in valuta brasiiliana ma sfortunatamente non lo è . Innanzitutto per chi vive in Brasile e dunque spende in reais NON è affatto vero che l’inflazione è al 3,3% , almeno non lo è per coloro che , soprattutto stranieri , vivono in Brasile con uno stile di vita che non è quello del paniere classico con cui è calcolata l’inflazione brasiliana .

Peggio ancora va a coloro che hanno investito in reais e riportano in patria , ad esempio in Italia ,utilizzando una carta di credito internazionale , gli eventuali interessi maturati sulle somme investite . Il cambio infatti è ai massimi contro il real sia che si converta in dollari sia che si converta in euro oltre alle altissime  commissioni bancarie .

In definitiva l’interesse reale in questo momento sugli investimenti finanziari a tasso fisso in Brasile è più che negativo .

Cesare Battisti torna in libertà

4

La Giustizia Federale ha deciso poco fa che Cesare Battisti trascorrerà in libertà il periodo necessario alla investigazione del reato di tentata evasione di valuta e lavaggio di denaro .

La decisione , unanime , prevede comunque alcune misure cautelari quali il braccialetto elettronico.

Attualmente Battisti risiede a Cananeia  a casa di un amico e sta completando la scrittura del suo ultimo libro in francese dal titolo Km0 dove si narrano vicende della storia del Brasile .

Sempre per oggi è atteso un altro , più importante giudizio , quello della Corte Suprema che dovrà decidere sulla estradizione di Battisti in Italia .

La decisione potrebbe però essere rinviata poichè la Procuradoria Geral da República ha richiesto un rinvio del giudizio .

Come se non bastasse  la   Advocacia-Geral da União avrebbe richiesto che la decisione sia presa dal Plenario  del Supremo con i suoi 11 ministri e non solo con i 5 della Corte Suprema .

Insomma , come è tipico in questi casi , le acque si intorbidano sempre di più .

Turista spagnola uccisa da un poliziotto durante una visita alla Favela da Rocinha

35

Il governatore di Rio , Luiz Fernando Pezão, ha commentato  oggi  la morte della turista spagnola  Maria Esperanza, di 67 anni , avvenuta ieri  nella  Favela da Rocinha durante una visita turistica  .

Secondo Pezão si tratta di un episodio isolato di un ” punto fuori della curva ” con evidente riferimento a lontane reminiscenza matematiche . La morte  è stato causato involontariamente dallo sparo di  un PM che ha agito ” completamente fuori dal protocollo ” ha enfatizzato il governatore .

Non posso non ricordare che benchè da alcuni anni la Favela da Rocinha sia diventata ufficialmente la meta di escursioni turistiche  è comunque un luogo ad alta pericolosità . Io ho avuto personalmente una pessima esperienza . Erano i primi anni 2000 quando  durante uno dei miei primi viaggi in Brasile , decisi di noleggiare un taxi per visitare la Favela che da poco era stata aperta al turismo ..

Armato di una modernissima ( per i tempi ) telecamera Sony che sembrava più una macchina fotografica tanto era piccola , incominciai a filmare dal taxi tutto quello che mi passava davanti .

Ad un certo punto il taxi fu prima affiancato e poi bloccato da un gruppo di motociclisti minacciosi . Uno di questi incominciò ad urlare nei miei confronti minacciandomi di farmi fare la fine di Tim Lopez (Giornalista investigativo della Rede Globo , sparito durante un reportage nella Favela da Rocinha e poi ritrovato torturato e bruciato  all’interno di una pila di pneumatici ) .

Fu a questo punto che mi girai a guardare il taxista e notai che era sbiancato in volto . Lui , a differenza di me aveva compreso a reale criticità della situazione . A questo punto cercai di far capire ai malintenzionati che non ero un giornalista ma un turista e su loro richiesta dovetti consegnare la microcassetta della telecamera . Successivamente il taxista mi spiegò che nel filmare a caso avevo involontariamente ripreso degli spacciatori .

E’ inutile dire che non sono mai più ritornato in quel posto !

Cesare Battisti : ultimo capitolo ?

20

Il ministro Luiz Fux del Supremo tribunale Federale , ha deciso ieri in forma provvisoria che il governo brasiliano NON può estradittare Cesare Battisti fino a che non si sia pronunciata la Suprema Corte il prossimo 24 Ottobre .

Durante il giudizio i cinque ministri che compongono il collegio ( Luiz Fux, Marco Aurélio Mello, Rosa Weber, Luís Roberto Barroso e Alexandre de Moraes ) dovranno decidere se il governo può rivedere la decisione del 2010 dell’ex-presidente Luis Inacio Lula da Silva che rifiutò la estradizione di Battisti .

Gli avvocati di Battisti , che hanno presentato il 27 Settembre la richiesta per impedire al governo brasiliano l’estradizione ,  affermano che sin dalla nomina di Temer a Presidente della Republica il governo italiano ha intensificato le pressioni per conseguire l’estradizione .Al momento e contrariamente alla notizia circolata nei giorno scorsi il presidente Temer non ha ancora deciso il da farsi .
 In una intervista concessa a BBC Brasil , il Ministro della Giustizia Torquato Jardim ,aveva  confermato che il governo brasiliano aveva deciso di rimandare Battisti in Italia essendosi  “perso il rapporto di  fiducia” nel momento del suo tentativo di  fuga dal Brasile .

Battisti , dal canto suo , oltre a negare la fuga , dice di essere stato vittima di una trappola tesa proprio a scatenare gli eventi che potrebbero portare alla sua estradizione .

Indipendentemente dal giudizio sul personaggio , appare comunque evidente che l’ arresto di Battisti per esportazione di valuta verso la Bolivia sia stata tutta una montatura per riaccendere il caso e consentire alla Corte Suprema prima ed a Temer dopo di decidere a favore della estradizione .

Questi i fatti al momento ma veniamo ora ad alcune considerazioni frutto del puro ragionamento . In questi casi affidarsi troppo ai fatti può essere fuorviante potendo i fatti essere manipolati .

Partiamo dalle dichiarazioni fatte a Milano di João Doria, sindaco di San Paolo , membro del  PSDB, lo stesso partito di Temer, e probabile prossimo candidato alla presidenza nelle elezioni dell’ottobre 2018.  “Adesso”, chiarisce, “abbiamo un governo veramente democratico in Brasile. Non possiamo dare protezione a un criminale. L’estradizione deve essere concessa e applicata”.

L’equazione : estradizione di Battisti = governo democratico in Brasile è quantomeno azzardata . Una maldestra trovata elettorale . Ci vuol ben altro per dare lustro alla democrazia brasiliana . Soprattutto quando la predica viene da un membro di uno dei partiti  più sfacciatamente corrotti , il PSDB di cui Temer , catapultato alla posizione  Presidente della Repubblica in seguito all’impeachment  di Dilma Rousseff  di cui era vice ( Qualcuno se lo ricorda  ? ) è degno rappresentante .

E veniamo al collegio dei 5 ministri che dovranno dividersi la responsabilità della decisione che a questo punto Temer dovrà solo ratificare . Conoscendo come sono andate sino ad oggi le cose in Brasile ( Lava Jato docet ) è difficile immaginare di arrivare in posizioni di tale livello e restare probi .E’ evidente che ognuno rappresenta interessi di una parte . Interessi non necessariamente  politici .

E’ passato solo un anno dai Giochi Olimpici di Rio del 2016 , ma sembra che sia passata una eternità . Brasile , paese meraviglioso e stregato . Colpito da una macumba che si chiama corruzione , in attesa del suo orixà libertatore .

Cambio valute

EUR - Paesi membri dell'euro
BRL
0,2553
USD
0,8470
BRL - Real brasiliano
EUR
3,9171
USD
3,3179

Ultimi articoli

Quali sono i documenti chiave di una transazione immobiliare ?

Chi acquista o vende un immobile in Brasile per la prima volta  è abbastanza confuso da tutta una serie di nuovi termini a cui...

HENRIQUE E LUCIARA

Henrique è nato a Leblon da una buona famiglia, ha studiato nelle migliori scuole, è cresciuto tra gli agi nella zona sud della città...

Brasiliana fa ammazzare l’ex-marito italiano per impossessarsi della eredità

Era schiava del gioco ed era piena di debiti ,per questo Gesonita Barbosa, 35 anni, brasiliana ,  in cura ai servizi sociali per ludopatia, avrebbe...

La nuova legge di migrazione

Nel 25 Marzo 2017 è stata pubblicata sul Diario Oficial da Uniao  , equivalente della nostra Gazzetta Ufficiale , la legge 13.445/2017 nota come...

Vivere in Brasile

Economia