Home Blog Pagina 3

Vivere in Brasile: Vita da studente

7

Il Brasile è un luogo vivace e diversificato per studiare e offre opportunità di ricerca, per tutti i dottorandi, che semplicemente non sono possibili altrove. Puoi aspettarti che la tua vita da studente in Brasile sia divertente, stimolante e affascinante.

Questo articolo offre una panoramica generale di com’è la vita di uno studente in Brasile trattando elementi essenziali come trasporti, banche, costi della vita e cultura.

Vita da studente

In Brasile Ci sono oltre 50.000 studenti provenienti da tutto il mondo e lo rendono una delle destinazioni di studio all’estero più popolari nelle Americhe.

Turismo e Cultura

I 27 stati federali del Brasile sono infinitamente vari e comprendono la foresta pluviale amazzonica, pianure erbose, zone umide paludose, città animate e spiagge meravigliose. Rio de Janeiro, con la sua iconica montagna Sugarloaf e la statua del Cristo Redentore, è il luogo preferito da molti studenti e turisti. La città di San Paulo è un importante centro finanziario ed economico.

L’incredibile biodiversità del Brasile è un’esperienza da non perdere: appena fuori Rio puoi esplorare il Parque Nacional da Tijuca, che ospita molte specie di animali e piante. E ci sono le cascate Iguaçu (Iguazu in spagnolo) al confine con l’Argentina, un maestoso sistema di cascate che eclissa il Niagara.

Rio de Janeiro, una poesia

24

Una poesia dedicata a Rio. 

Rio de Janeiro

Pietà per questa città
per le sue torri che non sono arrivate mai
da nessuna parte
per le sue rane che hanno sovrappopolato i singhiozzi
delle vedove
per i rospi ingoiati
pietà per i cuccioli di cane e di cagna

Pietà per la nostra vita
prendeteci le macchine, i cellulari, le carte di credito
e i computer
ma la vita no

Pietà per i costruttori di ideali
per i partiti politici onesti
e per quelli disonesti
pietà per tutte le parole che abbiamo speso inutilmente
impugnando una pistola avremmo già risolto la questione

Pietà per questa città
dove ascoltiamo il rumore delle sirene e quello degli elicotteri
e il mare è rumoroso,
e le colline sorridono come Van Gogh
e ci piace arrampicarci come le scimmie
gigioneggiare come gli elefanti
seduttori incalliti dai denti disfatti
nessuno dura più del tempo dovuto
nessuno dura

Pietà quando è buio e le strade sono piene di silenzi
pietà ai piedi delle favelas
dove le macchine della polizia paiono carrozze
pietà a Meier
a Copacabana
a Mesquita
a Campo Grande, nella parte ovest della città
pietà nelle carceri e nei cimiteri
nelle discoteche
nelle strade, tra i semafori
nelle biblioteche dove ancora si sente la voce dell’oceano
pietà nelle stanze vuote dei professori
nei sogni degli assassini
nei canti della Macumba
pietà nei convenevoli
nelle indecisioni
nelle sale di riunioni delle multinazionali
milioni, milioni e milioni di abitanti
pietà nei postriboli e nelle case degli usurai
nei piedi dei passanti
nei fragili cuori dei bottegai
nei graffiti dei poeti o sedicenti
nel quartiere degli ebrei
mentre intorno impazzano i cortei
carnevaleschi
pietà
per questa stupida città

Dalla raccolta “Cristo si è fermato a Rio” il racconto “Dopo quattordici anni di socialismo”.

77

Vi presento un racconto che appartiene al mio libro “Cristo si è fermato a Rio”, pubblicato nel giugno 2019.

Dopo quattordici anni di socialismo

 

Le Milizie si sono infiltrate nell’apparato pubblico e hanno creato un potere parallelo a quello dello Stato.

Il sergente Eduardo, miliziano di Madureira, riscuote il pizzo per i bottiglioni del gas, la protezione ai bar, ristoranti, gelaterie (pagano anche i mini market, i parrucchieri e le edicole), le connessioni internet e l’usufrutto dei servizi pubblici di trasporto.

Il più recente business del sergente Falco è quello delle costruzioni civili: ha fatto confiscare dai suoi uomini gli appartamenti distribuiti ai più poveri dai governi Dilma e Lula, gli inquilini sono stati espulsi e invitati ad “aspettare un po’”. I palazzi sono stati rasi al suolo, i terreni sono diventati cantieri, i cantieri delle case che Falco vuole rivendere agli stessi sfrattati, forzandoli a chiedere una prestito alla Caixa Economica Federal. Chi non vorrà ricomprare ciò che lo Stato gli aveva regalato è meglio che scompare se non vuole finire in posizione orizzontale dentro a un fosso.

Viaggi

Rio Grande do Sul

Dai canyon boscosi dei parchi nazionali nei pressi di Cambará do Sul alle valli fluviali vicino ai villaggi di montagna come Gramado, passando per...

Economia

Permesso di soggiorno