Home Blog Pagina 4

Storie da una Rio de Janeiro pandemica 14

0

Dove vanno?

Tra le infinite possibilità della pagina bianca, io ne vedo due.

Sion, dentro allo zaino ha un mattone raccattato, rubato al cantiere del padre. Il padre di Sion è capomastro, la madre è professoressa di Storia dell’Arte. Vivono a Toledo Lodigiano da una decina d’anni.

Gustav, nascosto nello zaino, ha un martello rubato, raccattato dal mobile del box, box spazioso, uno dei luoghi preferiti di suo padre.

Il padre di Gustav è medico, la madre, tedesca, è infermiera. Lei, ignara che si sarebbe sposata, è venuta in Italia dalla Germania per studiare, in interscambio.

Lo spilungone nello zaino ha una cinquantina di mortaretti, di quelli che si sparano a mezzanotte a Capodanno, e poi si rimane sognanti ad osservare i disegni, le curve che fanno in cielo, e ci si immagina che l’anno che verrà sarà il migliore.

Antonio lo zaino l’ha lasciato a casa, e cammina accanto agli amici. È il più bello, quello vestito meglio. I capelli, un po’ lunghi, gli cadono delicatamente sulle guance. Gli occhi azzurro mare, azzurro cielo, farebbero impazzire qualsiasi ragazzina se lui non emanasse una certa energia negativa, difficile da spiegare, una certa energia respingente.

Storie da una Rio de Janeiro pandemica 13

0

Antonio nell’armadio non ha solo magliette Lacoste, ma una tuta dell’Adidas che gli piace un casino.

La madre oggi cammina avanti e indietro, in corridoio.

Il padre, Giacinto, è seduto nel suo studio e parla in videochiamata.

Lo spilungone s’aggira sotto casa sua, fumandosi una canna. Cammina ad ampi passi attorno alla palazzina. Ha una sciarpa al collo, e non è freddo.

Gustav, l’italo tedesco, ha detto che porterà…

Sion, il nero dal viso da Harnold, quello della serie televisiva della nostra infanzia, ha confermato che…

Toledo Lodigiano è una cittadina alla periferia di Milano, equidistante da Milano e Lodi. Deve il suo nome a…

Guglie arabesche e un mosaico gigante, una cupola intarsiata d’oro, la chiesa di Santa Barbara gli è valsa la fama. In tutto il mondo il nome di Toledo Lodigiano è legato alla chiesa, un mix architettonico di…

Antonio è vanitoso, ci mette sempre tanto a prepararsi, si pettina, si spettina, si pettina di nuovo. La madre ha camminato tutta la mattina, in tuta, come sempre, ma senza gli auricolari alle orecchie. Il padre ha lavorato come sempre chiuso nello studio, in maniche di camicia e pantaloni jeans. Giacinto è atletico, magro, Grazi, la madre, è ancora sexy.

São Paulo

Amazzonia

Alagoas

Sergipe

Economia

Permesso di soggiorno