Home Blog Pagina 591

Ottimo investimento a Salvador

0

Molti amici mi hanno chiesto quanto costa acquistare un appartamento in Brasile . In un post precedente ho tentato di dare una risposta adeguata .

Poi mi sono chiesto : ma perchè non inserire dei post dedicati all’argomento che illustrano delle reali opportunità di acquisto ? Il progetto , portato avanti con serietà non era facile da realizzare . Si trattava di esaminare le varie offerte presentate da privati ed agenzie sui giornali e sul web , confrontarle tra di loro , visitare dal vivo gli appartamenti selezionati ed infine presentare quelli che superavano il test .

Ho deciso che valeva la pena tentare ed ho dedicato l’ultimo mese a questa attività . Obiettivo : trovare dei mini appartamenti intorno ai 50mq con un qualità quanto più prossima allo standard europeo in quartieri tranquilli e prossimi ai principali servizi . Altro aspetto ha cui ho dato priorità è quella del valore del condominio che non doveva superare i 200R$/mese .
Quest’ultimo dettaglio mette fuori gioco tutti i residence ovvero quelle strutture nate apposta per i turisti o coloro che abitano solo temporaneamente in città . Gli appartamenti dei residence hanno dimensioni dai 30 ai 50 mq con piscina e possibilmente palestra privata e/o sauna ed un condominio dai 300 ai 1000 R$/mese ! Li sconsiglio fortemente , per esperienza personale, a chi vuole investire perchè si rivendono con difficoltà a causa del condominio alto ed in più se non ci abitate pagate comunque un condominio che è paragonabile ad un affitto .
Dovendo visitare di persona gli appartamenti mi sono limitato , per ovvie ragioni , a Salvador . I quartieri che ho preso in considerazione sono stati Barra , Ondina e Rio Vermelho .
Oggi ho intenzione di presentarne solo uno , quello di Rio Vermelho che a mio parere è in questo momento l’ opzione migliore .
L’edificio , riportato nella foto di apertura ha solo 5 anni di vita ed è in ottime condizioni . Si trova a Rio Vermelho in una strada senza uscita , dunque tranquilla , ma vicina alla Av. Garibaldi uno degli assi portanti della viabilità di Salvador . Prossimo alle migliori cliniche e supermercati della città , l ‘edificio, grazie alla geografia del territorio , ha il privilegio di avere un altro accesso in corrispondenza del terzo piano . L’appartamento in questione si trova al secondo piano ed è affacciato verso la strada . Una pulsantiera con iterfono all’ingresso pedonale e cancello automatico all’ingresso del posto auto . Portiere presente dalle 8 alle 18 .
L’appartamento ha una superficie di 52 mq . La porta di ingresso si apre su di una ampia sala e sul terrazzino che da luce ed areazione al locale . La sala è equipaggiata con un angolo cottura completo di una zona lavanderia con finestra ed un picccolo bagno . Dettaglio importante perchè non facilmente disponibile è la presenza del gas canalizzato il che evita l’utilizzo delle bombole .
Dalla sala si accede sia al bagno principale che alla camera da letto . Il bagno è ampio e dotato di doccia con blindex . La camera da letto ospita un piccolo armadio a quattro ante , una scrivania per il PC e ovviamente il letto matrimoniale . Una ampia finesta da luce ed aria al locale . Internet è già cablata , altro dettaglio importante per chi vive all’estero .
Veniamo ora al bello : il condominio include anche gas ed acqua e costa solo 165 R$ al mese . L’ENI mi ha appena rapinato , a mia insaputa , di quasi 300 euro per gas mai consumato ( visto che vivo in Brasile ) sulla base di una presunzione di consumo !!! Ho immediatamente disabilitato l’addebito automatico . Valutate la cosa prima di partire per il Brasile .
Il prezzo richiesto è di 130 000 R$ ,a cui vanno aggiunti altri 5000 R$ i costi per il trasferimento di proprietà : ITIV ( 3%: 3900 R$ ) , due tasse per il cartorio ( DAJ : 622 R$ ) , certidao e despachante. Al cambio attuale sono 45 000 euro in totale : il costo di un garage in Italia .
Se siete interessati contattatemi via e-mail al più presto a.oliviero55@gmail.com

Come ritirare soldi in Brasile

37


Questa guida si rivolge sia a chi vive saltuariamente in Brasile , sia a chi ha deciso invece di abitare stabilmente in questo straordinario Paese .Si noti che il titolo non parla di come trasferire soldi in Brasile poichè stiamo supponendo di essere già in Brasile e pertanto trascurerò , almeno in questa guida , i vari sistemi di rimessa di soldi dall’Italia al Brasile che usano di solito i brasiliani emigrati in Italia ( Reme$$a Facil , Western Union ,Valutrans , Ria , ecc . ) .
Il sistema migliore a mio parere consiste nell’utilizzare la Banca FINECO. Pertanto raccomando di valutare questa opzione prima di partire per il Brasile . Avere questo conto on line significa avere sotto controllo tutte le proprie finanze indipendentemente dal luogo dove ci si trova .I vantaggi di avere una carta di credito FINECO sono evidenti proprio all’estero . Infatti il modo più semplice per ritirare del contante in Brasile consiste nel fare un prelievo presso un terminale automatico . A differenza delle altre carte di credito che applicano una commissione del 4% sull’importo ritirato , la carta FINECO applica una commissione fissa di 2,9 euro indipendentemente dalla somma prelevata .Vediamo come questo si traduce nel caso di un prelievo di 1000 R$ ed un cambio di 3R$ per 1 euro . Prelevando con una carta qualsiasi pagheremo il 4% dell’ equivalente in euro di 1000R$ ovvero : 13,33 euro contro i 2,9 euro della carta FINECO . Assumendo di fare in un mese almeno tre prelievi si risparmiano circa 94 R$ .Il conto FINECO inoltre fornisce gratuitamente il servizio di SMS per tutti i movimenti di un certo importo effettuati sul conto e per tutti i prelievi e/o pagamenti effettuati con la carta di credito . Questo significa che sul vs. cellulare TIM italiano che funziona traquillamente anche in Brasile riceverete le notifiche dei movimenti effettuati sul vostro conto e sulla vostra carta di credito FINECO in tempo reale . Questa funzionalità si è rivelata fondamentale il giorno che hanno clonato la mia carta di credito qui in Brasile . Alla prima spesa effettuata è arrivato puntuale l’SMS ed io ho provveduto immediatamente , via telefono , a bloccare la carta . La carta viene riemessa subito al costo di 10 euro e spedita a casa vostra . Può essere abilitata al funzionamento solo via internet dal proprietario .Altro vantaggio del conto on line FINECO è la possibilità di ordinare via telefono bonifici internazionali . Se dunque ci troviamo in Brasile ed abbiamo la necessità di trasferire una quantità ingente di denaro , per esempio per comprare una automobile o un appartamento , possiamo farlo senza la necessità di rientrare in Italia .Il trasferimento può essere fatto verso un vostro conto , se avete un conto corrente in Brasile , oppure verso un conto differente , ad esempio quello del proprietario del bene che state acquistando ( Appartamento o automobile o altro ) . In entrambi i casi vi serve il codice SWIFT della banca ricevente . I costi di trasferimento sono esigui rispetto alla somma trasferita e di gran lunga migliori del ritiro via carta di credito .Se la somma è importante vi conviene negoziare il tasso di cambio applicato perchè ciò è possibile .Le Banche infatti hanno una certa discrezionalità nell’applicazione del tasso di cambio sempre ovviamente nell’ambito dei valori minimo e massimo della giornata assunta come riferimento .Una ultima raccomandazione : non trasferite soldi sul conto del venditore se non siete assolutamente certi del contestuale trasferimento di proprietà del bene acquistato .

La fiera di Sao Joaquim

0

Ieri , grazie al mio amico Elio , ho scoperto la Fiera di Sao Joaquim . Si tratta di un mercato rionale che si tiene quotidianamente nella cidade baxia a Salvador . Io l’avevo già notata ma non avevo mai avuto il coraggio di andarci . Si , perchè proprio di coraggio si ha bisogno per entrare nella Fiera di Sao Joaquim . Per intendersi si tratta di un vero e proprio suk , come quello di Tunisi o Casablanca o quello di Khan el Khalili al Cairo , solamente più sudicio .Viuzze strette che si incrociano come in un labirinto e teli che ricoprono le strade per riparare i clienti dai raggi solari fanno ben presto perdere l’orientamento .Elio si muove a suo agio tra venditori di banane ,angurie , pomodori , patate , aglio , ortaggi di ogni tipo , spezie profumate , carni fresche , salate , animali vivi , polli , capretti , pesce . Il mercato è suddiviso a settori quello degli ortaggi , quello delle carni macellate , quello degli animali vivi , quello del vasellame . Il motivo fondamentale che ci spinge a Sao Joaquin , oltre ovviamente ai prezzi bassi è che li si trovano i pomodori tipo San Marzano con i quali è possibile sostituire i pelati in scatola . Questi pomodori sono misteriosamente introvabili nelle catene di supermercati mentre si trovano in abbondanza nella fiera . Il loro prezzo è poi scandalosamente basso se comparato a quelli del supermercato : 1 reale al chilo contro i 3 di Bompreco ( Wal Mart ) .Se ne ricava in sugo paragonabile a quello dei pelati in scatola in vendita da Perini ( Un rinomato negozio di prodotti alimentari di Salvador importati soprattutto dall’Italia ) . Qui una scatola di pelati italiana si trova a non meno di 3 R$ . In fiera con 2R$ si compra l’equivalente di quattro scatole di pelati ! Insomma si risparmia e si mangia un prodotto fresco .Girando per i banchetti della fiera ci si rende conto di come possa sopravvivere una grande quantità di popolazione con un reddito di soli 450R$ al mese .
Dopo un’oretta passata tra acquisti e contrattazioni ( Si perchè Elio , nonostante i prezzi bassi , non ha vergogna a chiedere lo sconto ) ci ritroviamo carichi di borse di plastica traboccanti di pomodori , patate , zucchine , cipolle , ma soprattutto banane in quantità industriale , di cui i figli di Elio sono voraci cosumatori . Le buste della fiera sono realizzate con la metà della plastica necessaria e pertanto prima si allungano come chewing gum e poi si schiantano di colpo facendo rotolare nel fango il prezioso bottino . Ma la creatività brasiliana viene subito incontro e trasformando un problema in opportunità ecco apparire il portatore di borse . Un uomo con una cariola si offre di portare la merce sino alla macchia parcheggiata all’esterno della fiera . Io che avevo detto addio , per ovvi motivi ad una anguria di otto chili a soli 3 R$ non mi faccio scappare l’occasione . Scarico il malloppo nella carriola e ci aggiungo l’anguria che già pregusto bem geladina !
Clickando qui farete una gita fotografica nella Fiera di Sao Joaquim grazie ad un album Flickr di Marina Palmeira .Sono foto veramente suggestive .Buona visione .

Il dopo carnevale a Salvador

0

Archiviato appena un mese fa il carnevale di Salvador, la città non smette di credere che allegria e musica costituiscano il migliore clima per vivere la vita che, nonostante le difficoltà quotidiane, si può tradurre in una esperienza unica, vissuta con adeguata leggerezza. Marzo è di solito molto caldo, la città è già tornata alla routine lavorativa, ma andando in giro basta guardare le affissioni pubblicitarie per intuire quale sarà il prossimo clima festivo del calendario: il periodo del forrò e relative festas juninas.
Questo mese è dedicato alle donne (giorno 8), alla poesia (14) alla lotta contro la discriminazione razziale (21), ai graffiti, al teatro e al circo (27) e all’anniversario della fondazione della città (29). Una programmazione ricca e variata è pronta a saziare gli appetiti culturali della popolazione locale di quella turistica. La giornata internazionale della donna, già trascorsa quando questo articolo sarà pubblicato, ha offerto uno spunto culturale di arti visive con l’esposizione dell’archivio della biblioteca Pubblica dello stato di Bahia dedicato al profilo di tre grandi donne brasiliane: Maria Filipa de Oliveira, Amélia Rodrigues e Cecília Meirelles. La mostra sarà aperta fino al 31 marzo.
Il giorno 9 si è tenuto lo spettacolo “Nobreza”, conJussara Silveira e Luiz Brasil che con la formula voce-chitarra hanno dato spazio a elementi musicali semplici in un clima intimista con ispirazione a brani di Mpb e bossa nova al Teatro Castro Alves. Ma da qui alla fine del mese sono in programma altri importanti appuntamenti, cominciando dalla giornata mondiale del Teatro e del Circo, prevista il giorno 27, nella quale attori, drammaturghi, direttori, giocolieri ed equilibristi si uniranno per festeggiare l’evento. Previste varie attrazioni tra cui proiezioni di film, seminari, workshop e concorsi. Lo spazio Xisto Bahia ha variato la sua programmazione per festeggiare il mese del teatro e del circo con una serie di 15 spettacoli che si tengono lungo tutto il mese.
Il concerto del pernambucano Lenine è uno degli eventi di spicco. L’artista, riconosciuto dal grande pubblico, dai media e dal mondo dell’arte come uno tra i più importanti innovatori dell’attuale scenario musicale nazionale si esibisce giorno 14 nella Concha Acustica. Tutti i sabato pomeriggio continua con successo il progetto “Jam no Mam” che, oltre a fare ammirare il tramonto della Baia di tutti i santi, consente di ascoltare session di jazz nello spazio retrostante il Museo di arte contemporanea. La sera di sabato 15 ritorna una delle rivelazioni più ascoltate degli ultimi anni: Vanessa da Mata calca nuovamente il palco del teatro Castro Alvez per riaffermare presso il pubblico baiano il suo talento apprezzato anche da Ben Harper, con cui ha registrato il recente successo “Boa Sorte”.
La stessa sera chi invece vuole già assaporare il clima junino si può scatenare nella prima grande festa di forró della stagione. Le band Falamansa e Estakazero e i cantanti Adelmário Coelho e Flávio José presentano un omaggio al re del baião Luiz Gonzaga con uno spettacolo di forró arrasta-pé che durerà ben sei ore. Un pubblico d’elite sarà il target della serata che si terrà nell’ampio spazio del Wet’n Wild nell’Avenida Paralela. Gruppi di poeti e attori si uniscono invece in un corteo poetico in occasione della giornata nazionale della Poesia, il 14 marzo, anniversario di nascita del poeta baiano Castro Alvez. Durante l’evento saranno ricordati anche il poeta Solano Trindade, il regista Glauber Rocha e l’attivista negro Abdias Nascimento. La partenza del corteo poetico è prevista alle nove da Piazza della Piedade.
Un progetto di carattere cinematografico iniziato il giorno 6 prevede la proiezione di recenti film nazionali presso le scalinate della Chiesa do Passo nel centro storico del Pelourinho, tutti i giovedì a partire dalle ore 18h. Da segnalare anche il seminario “Un Salto quantico”, tenuto da Gioia Panozzo, nostra connazionale presidente di una ong a Salvador, che il giorno 15 tiene una conversazione sul “Piacere di vivere”. In programma riflessioni su come smettere di essere artefici dei nostri malesseri e incrementare invece i tassi di amore e di affetto durante le nostre giornate. L’appuntamento si tiene all’Istituto Universal Vida, sede della ong, a Boa Viagem.
Riamngono fissi nella programmazione cittadina i tradizionali martedì al Pelourinho, dove è sempre consigliabile seguire lo show settimanale gratuito diGeronimo, eclettico compositore baiano, che a partire dalle 19 riceve sempre invitati internazionali presso le scalinate do Passo nel Pelourinho. Infine tutti i mercoledì sera continua l’appuntamento sambistico con Gal do Beco nel locale Dique dos Orixas, mentre chi è in vena di originalità creative e percussive può recarsi la domenica pomeriggio al Galpao cheio de assuntos, nella Avenida Djalma Dutra per seguire l’applauditissima esibizione di Peu Murray e la banda Papajaca.
Durante il mese di febbraio appena concluso abbiamo veramente potuto constatare come nonostante quest’anno il carnevale sia finito così presto, la stagione estiva si è protratta grazie all’impegno del comune soteropolitano che ha realizzato una serie di programmazioni culturali voltate a garantire l’intrattenimento a coloro che sono arrivati dopo il carnevale. La manifestazione di maggiore successo è stata senza dubbio il “Praia 24 Horas”: ogni sabato un folto pubblico ha assistito a diversi concerti allestiti su un palco galleggiante e durati fino all’alba.
Veramente spettacolare la gente che si avvicinava al palco nuotando per assistere in acqua all’esibizione, mentre i più pigri potevano gustarlo sdraiati sulla fresca sabbia della spiaggia di Porto da Barra grazie a un potente impianto di amplificazione. Tra le esibizioni a tema, come quella dedicata alla bossa nova, un omaggio alla famiglia Caymmi e il grande finale incentrato sulla corrente culturale del tropicalismo che ha visto come ospite la grande Gal Costa.
Fonte : Alberto Pisciotta  di Musibrasil  10.03.2008 Titolo originale : A Salvador è l’ora del forrò

Ultimi Articoli

I FIGLI DI CAM

Testo e foto Gianluca Uda Tra negri ci si può chiamare negri. Questo lo avevo capito, come avevo capito che per salutarsi ci si dava il...

Michele da Padova

Compagni…

Economia