Home Blog Pagina 600

Dengue a Bahia , un aggiornamento .

0

Continua a crescere il numero dei colpiti dalla dengue . La pioggia delle scorse settimana è chiamata in causa come motivo della crescita . Oramai circa il 70% dei municipi bahiani ha notificato casi di dengue nel 2009 . La tabella di lato riporta i casi notificati e /o confermati sia dei malati che dei morti per i vari municipi dello Stato.

Benchè preoccupante va comunque considerato che il numero di morti è comunque inferiore alle vittime che fanno gli incidenti stradali in Italia in soli tre giorni !

Fonte Correio da Bahia

Siti utili per chi vive in Brasile

0

Ecco un elenco di siti molto utili per un italiano chi vive in Brasile
1) Consolato di Milano
2) Consolato di Roma
3) Elenco telefonico brasiliano
4) Servizi e tributi dello Stato dove si dimora : www.xxx.yyy.gov.br dove xxx è il nome della capitale dello stato ed yyy la sigla dello stato .
Ad esempio nel caso della prefettura di Salvador il sito è http://www.salvador.ba.gov.br/ . Una volta dentro trovate l’accesso agli organi municipali ed ai servizi .Per esempio nel caso dobbiate pagare l’ICI ( In Brasile si chiama IPTU e si paga assieme alla TARSU ) all’interno dell’elenco dei servizi trovate la emissione della bolletta IPTU . Vi viene chiesto di digitare il numero della iscrizione Municipale , un codice che individua univocamente l’immobile e che è riportato sulla Matricola dello stesso . Fatto ciò appare la situazione dei pagamenti e volendo potete stampare la bolletta o se la vostra banca è tra quelle autorizzate , pagare direttamente on -line .

5) Agenzia delle Entrate
Importante per il CPF e la Dichiarazione dei Redditi
6) Ministero della giustizia , sezione stranieri
Importante ai fini del visto permanente ad eccezione di quello per investimento
7) Ministero del Lavoro , sezione stranieri
Importante per il visto per investimento o per coloro che , essendo già residenti , intendano lavorare in Brasile e quindi ottenere la Carteira de Trabalho

Nuova normativa visto per investimenti : versione in italiano

7

Il 13 febbraio del 2009 è stata pubblicata sul Diario Ufficiale ( La nostra Gazetta Ufficiale ) la nuova risoluzione normativa che regola l’ottenimento del visto permanente per investimento in Brasile.

La legge è costituita da 9 articoli dei quali , per brevità riassumo il contenuto , coloro che sono interessati alla versione integrale della legge la trovano qui: tinyurl .
Innanzitutto l’autorizzazione del visto permanente è condizionata all’investimento in valuta straniera di una quantità uguale o superiore a R$ 150 000 ( Al cambio attuale circa Euro 50 000 ) in una impresa nuova o gia esistente .
In casi di eccezionale interesse sociale l’importo potrà essere inferiore , questo è a discrezione del Consiglio Nazionale di Immigrazione . La richiesta di visto dovrà essere accompagnata dai seguenti documenti :
1) Modello appositamente compilato
2) Procura se l’investitore si fa rappresentare da qualcun’ altro
3) Atto costitutivo della Società beneficiaria dell’investimento
4) Registazione SISBACEN di investimento diretto in Brasile o contratto di cambio emesso dalla Banca che riceve l’investimento redatto secondo i canoni del RMCCI ( Regulamento do Mercato de Cambio e Capitais Internacionais )
5) Ricevuta del pagamento della tassa individuale di immigrazione in nome della impresa richiedente .
6) Ricevuta di consegna della dichiarazione dei redditi dell’ultimo esercizio fiscale dell’impresa richiedente , quando esistente
7) Piano di investimento Il Ministero del Lavoro comunicherà al Ministero degli Esteri l’ autorizza-zione alla concessione del visto.
La prima CIE ( Cédula de Identidade do Estrangeiro ) rilasciata avrà validità di tre anni . Alla sua scadenza la CIE sarà rinnovata nei termini disposti dalla legge nº 8.988, del 24 Febbraio del 1995 , a patto che l’imprenditore continui ad essere investitore in Brasile . A tale scopo dovrà produrre la seguente documentazione :
1) Tassa per la sostituzione della CIE
2) La CIE in suo possesso in originale
3) Copia autenticata del rappresentante legale dell’impresa
4) Copia dell’ ultima dichiarazione dei Redditi della Impresa e relativa ricevuta di consegna .
5) Copia del RAIS (Relação Anual de Informações Sociais) degli ultimi due anni che dimostri la effettiva creazione di posti di lavoro prevista nel piano di investimenti .
6) Copia dell’ultima ricevuta del FGTS (Fundo de Garantia do Tempo de Servico), il nostro TFR.

Ultimi Articoli

Denaro “gratis” per le banche brasiliane

Nonostante il rischio concreto che il Brasile entri nuovamente in recessione , il Comitato di Politica Monetaria del Banco Centrale ( Copom) non dovrebbe...

Novità editoriali

Economia